APU bestia nera per l’Economy Rent

15 gennaio 2017

Economy Rent – APU Udine 64-74 (14-20; 13-19; 18-16; 19-19)

Economy Rent

Rinieri, Bravin 13, De Ros 2, Colombo 5, Casara 6, Finardi 7, Paludet, Corazza 8, Bot, Tonussi 4, Palena 14, Basso 5.
All.re: Celotto
Ass.: Pizzioli

Apu Udine

Zoratto 4, Cabrini, Gon 23, Montanari, Bovino, Pighin, Gremese, Longhitano, Furlanis 15, Di Giovanni 13, Azzano 17, Favero 2.
All.re: Milani
Ass.: Pagnano

Arbitri: Olivieri – Fabbro

Per la seconda giornata di ritorno del campionato Under 15 Eccellenza, l’Economy Rent ha ospitato la GSA Apu Udine, affrontando Azzano e compagni per la quarta volta in stagione, raccogliendo purtroppo l’ennesimo referto giallo.

Gli udinesi sono fisicamente più attrezzati e girano ad un’altra velocità rispetto ai padroni di casa, che senza nemmeno accorgersi si ritrovano a inseguire sul 7-20. Dopo aver incassato come un pugile stretto alle corde si intravede una prima reazione bianco-verde, che permette a Colombo e soci di chiudere la prima frazione sul 14-20. Resterà un fuoco di paglia nel primo tempo, con Udine che allunga immediatamente a inizio parziale, e senza voltarsi indietro costringe l’Economy Rent a 26 palle perse in 20’, spesso tramutate in comode conclusioni al ferro (27-39 al riposo lungo).

#6 Riccardo Bravin

La seconda reazione post boxata non arriva, così gli ospiti ne approfittano per allungare ulteriormente, sino al +20 del 23’. In equilibrio sul precipizio come Willie il Coyote, i cordenonesi hanno un sussulto d’orgoglio e si rimettono parzialmente in carreggiata, affacciandosi all’ultimo quarto con dieci lunghezze da recuperare. Però, come nel più classico dei copioni cestistici la benzina finisce sul più bello…

Casara, Palena e Bravin spingono la 3S sino al -4, e con gli udinesi in rottura prolungata i bianco-verdi forzano il possesso del possibile meno due, venendo puniti dalla tripla di Azzano, che chiude di fatto la contesa.

Rientro sul parquet domenica 27 gennaio, nel derby provinciale con Casarsa, palla a due ore 17:30 via Avellaneda.

Related Post