Ferma la C Silver come tutti gli altri campionati giovanili la 3S, che avrebbe dovuto incontrare la lanciatissima Dgm, ha disputato una amichevole a porte chiuse contro la Winner Plus Pordenone, formazione di C Gold.

Malgrado le assenze di Brunetta, Pivetta e Oyeh infortunati e di De Santi che si è accasato a Spresiano, il team di coach Beretta si è ben comportato contro la formazione del nuovo coach Ostan (che ha sostituito Longhin). Punteggio complessivo a favore di Truccolo e compagni per 69 a 68 (18/21-23/20-12/10-15/18).

Sabato l’Intermek dovrebbe giocare a Gorizia contro la Dinamo. Il condizionale è d’obbligo vista l’emergenza coronavirus. Possibile anche che l’incontro si disputi a porte chiuse. All’andata vittoria in volata per Fabbro e compagni per 72 a 70.

Scollinata la metà della stagione, il gruppo Under 13 sta affrontando a testa alta la nuova avventura del campionato Elité, crescendo in modo costante settimana dopo settimana.

A metà del girone di ritorno, con la seconda giornata da recuperare in casa dell’U.B.C. Udine, i ragazzi 2007, del presidente Tosoni, occupano il quinto gradino della classifica, con due punti di ritardo e una gara in meno proprio nei confronti degli udinesi, ma soprattutto continuano a far registrare passi in avanti sotto il piano del gioco espresso.

In un inizio d’anno non proprio felice tra infortuni e malattie, i giovani bianco-verdi, dopo le ottime prestazioni del torneo della Befana,  hanno chiuso il girone di andata con la sconfitta in terra giulana, contro la blasonata Pallacanestro Trieste, 72-51 il punteggio finale.

Dopo aver subito fisicità e intensità nei primi due quarti, i nostri hanno trovato le contromisure agli avversari, riuscendo a risalire più volte dal -30, giocando con orgoglio e abnegazione.

Il derby perso contro Cordovado, è stata forse la partita più encomiabile sin qui giocata, restando nel match sino a metà ultimo quarto, tra sorpassi e controsorpassi, con i bianco-blu che hanno messo la freccia solo negli ultimi minuti.

Osservato il turno di riposo e rinviato l’incontro di Udine, i bianco-verdi si sono rituffati nel campionato sul campo della Libertas San Daniele.

Nella trasferta collinare, la partenza a razzo spiazza i locali, che però rientrano parzialmente nel match, salvo subire un’ennesima sfuriata bianco-verde nel secondo parziale (22-38 all’intervallo lungo).

 

Nella ripresa, sono sempre i ragazzi targati Ottica De Marco a menare le danze, ma un gioco da 3 punti del folletto Romanin, proprio sulla sirena, rinvigorisce il morale dei ragazzi di coach Sgoifo.

Nell’ultimo e decisivo quarto di gioco, Baruzzo e soci sono bravi a non farsi sorprendere e traghettano agevolmente in porto i due punti, col risultato finale di 55-63.

Brucia ancora la sconfitta subita sabato scorso dall’Intermek ad opera della Lancia Vida Latisana. La prima casalinga con l’unico campo ancora imbattuto tra C Silver e C Gold che è caduto. La Lancia Vida del Presidente Petillo ha beneficiato di una super serata al tiro (basti citare il 13 su 25 da 3 punti…) e trascinata dall’ex Michael Luis ha espugnato il PalaAvellaneda anche se Corazza e compagni non hanno mai mollato. Nel finale punto a punto trovata la parità a quota 83 con una bomba di Nosella, il team di coach Beretta non ha avuto la freddezza nel portare in porto la partita. La vittoria del Latisana ha sortito il risultato di comprimere ancora di più la classifica con 12 formazioni su 14 ancora in lotta per la post season. Arrivare tra le prime otto non è scontato per nessuno.

La 3S proverà a riscattarsi già sabato (ore 20:30 Palestra Don Milani – Trieste) quando renderà visita alla Servolana di coach Palombita. I triestini hanno 12 punti in classifica e non sono ancora del tutto fuori dalla lotta playoff. E Cantoni e soci faranno bene a non sottovalutare una formazione che ha già mietuto vittime illustri come la capolista Sacile e Cervignano.

All’andata finì 82 a 74 per la formazione del Presidente Tosoni, al termine di una gara combattuta ed incerta. La Servolana dispone di un ottimo organico con i giovani Babich, Balbi e Pobega ben supportati dagli esperti Pierpaolo Palombita e Godina. A gennaio è arrivato pure il play Cerniz, che ha già militato in alcune formazioni di C Gold.

Come detto inizio alle 20:30, arbitreranno Fulvio Caroli di Udine e Elia Castellani di Povoletto.

Mercoledì 12, il Referente Tecnico Territoriale del Friuli Venezia Giulia, Alessandro Guidi, sarà a Cordenons per tenere una lezione tecnica per atleti e tecnici del nostro settore giovanile, presso la palestra delle scuole medie di Cordenons.

Il programma prevede due allenamenti, dalle 17.00 alle 18.45 con il gruppo U14 Elite, allestito in collaborazione con la Polisigma Zoppola, a seguire, 18.45-20.30 con i gruppi U15 e U16 Eccellenza.

Sono invitati tutti i tecnici delle società della provincia, al fine di condividere un pomeriggio di aggiornamento tecnico e formazione.

Che sarebbe stata dura e intensa si sapeva e quindi la partita tra 3S e Vis non ha tradito le attese confermando che quando si affrontano le due formazioni il clima è sempre battagliero in campo e sugli spalti. Grande pubblico per un tipico clima da playoff. L’inizio è stato tutto per il team di coach Musiello (19 a 5 dopo 8 minuti). Poi però ” l’onda di piena ” biancoverde travolge gli avversari trovando la parità a quota 27 a metà del secondo quarto. Gran difesa ed intensità per Corazza (6 su 11, 8 rimbalzi e 5 recuperi) e soci che hanno raggiunto la doppia cifra di vantaggio sia nel terzo che nel quarto quarto. La Vis trascinata da un immenso Bianchini ha recuperato sfruttando anche la difficoltà ad attaccare la zona da parte di Pivetta e compagni. Epilogo che ha sorriso però a Damjanovic (9 su 10 ai liberi fondamentale nel finale) e soci sul punteggio finale di 69 a 64. Differenza canestri ribaltata nel caso di arrivo in parità in classifica (all’andata prevalse Spilimbergo per 72 a 68).

Nella foto Gian Carlo Cantoni (per lui grande gara con un ottimo 4 su 6 al tiro e 4 recuperi frutto della grande difesa).

Ennesima difficile sfida domani sera (ore 20:30 Palasport di Via Avellaneda) per l’Intermek, opposta ad una Vis Spilimbergo in ottimo stato di forma. Dopo un inizio di campionato difficile, la formazione di coach Musiello si è ripresa recuperando gli infortunati e viene da cinque vittorie nelle ultime sei partite. L’unica sconfitta quella subita sabato scorso ad opera della lanciatissima Sacile di coach Fantin.

All’andata prevalsero gli spilimberghesi per 72 a 68 dopo un tempo supplementare. Quella di domani è sicuramente una partita che vale doppio in chiave posizione nella griglia play off. La Vis a quota 16 è rientrata pienamente in zona post season e inutile da dire che è sicuramente una delle formazioni maggiormente accreditate per il salto di categoria.

Per Corazza e compagni da digerire la sconfitta della settimana precedente contro il Breg. Le scorie del controverso finale di Trieste dovranno essere uno stimolo e uno sprone per il team di Andrea Beretta.

Ci si attende anche un grande pubblico per questo importante derby molto sentito.

Arbitreranno Petronio e Di Bernardo di Trieste.

Nella foto Matteo De Santi.

 

Trasferta dura per la 3S Cordenons che affronta sabato (ore 20:30 Palasport di Muggia) un arrabbiato Breg. Nel turno precedente infatti la formazione di coach Juric ha perso in modo rocambolesco contro la Vis Spilimbergo per 67 a 68. Spilimbergo ha pareggiato con una tripla e segnato il libero decisivo praticamente a tempo scaduto a seguito di un fallo tecnico fischiato al triestino Cernivani.

Il Breg è senza dubbio un avversario molto temibile e tra le sue fila annovera molti giocatori che hanno militato in serie superiori, i fratelli Grimaldi, Cigliani, Crotta e lo stesso Cernivani. All’andata fu vittoria per il team di Beretta per 82 a 73 trascinato dal terzetto Corazza – Nosella – Mezzarobba. Nel Breg milita anche il play sloveno Volk (ex serie A slovena) che assieme a Gregori tenne a galla i triestini nel match d’andata.

Fondamentale sarà come sempre per Pezzutti e soci mantenere alto il ritmo sfruttando appieno la panchina lunga e la giovane età contrapposta ad una squadra più ” corta ” e più datata anagraficamente come il team allenato da coach Juric.

Nella foto Diego Nosella

 

Dopo sconfitta subita nel basket day ad opera del San Daniele, torna a giocare tra le mura amiche la 3S Cordenons. In via Avellaneda arriva sabato (ore 20:30 arbitri Romeo e Cavedon) il Romans. La formazione di coach Portelli condivide l’ultimo posto in classifica con il Geatti Udine a quota 6. All’andata Corazza e compagni si imposero per 71 a 56 ” rompendo la partita ”  nel terzo quarto con un parziale di 33 a 16. La formazione goriziana però si è rinforzata nella finestra di mercato tesserando il centro Ian Petrovcic (C Gold Codroipo) e l’ala Alessandro Ballandini (dalla Goriziana in serie D). Sarà pertanto una gara da affrontare con determinazione fin dall’inizio per evitare arrivi in volata.

Contro il San Daniele il team di Andrea Beretta, dopo un buon inizio ha subito la grinta e la foga dei collinari che hanno sempre comandato la partita trascinati da un sontuoso Bellina. Evidentemente la squadra di coach Malagoli non aveva ancora digerito la sconfitta in volata nella finale di Coppa dello scorso dicembre. Rivincita arrivata e certo Ellero e compagni rappresentanto sicuramente una delle formazioni più accreditate per il salto in C Gold.

Contro il Romans sicuro assente Simone Fabbro per una distorsione alla caviglia rimediata proprio nella gara contro il San Daniele. Dovrebbe farcela invece Diego Nosella che sta recuperando da un infortunio in allenamento.

 

Dopo la doppia vittoria interna della settimana scorsa contro Geatti Basket Time e Bor Trieste, la banda di coach Beretta si ritrova solitaria capoclassifica nel campionato di C silver, al termine del girone d’andata. Ecco in sintesi un commento sul percorso della 3S neo campione d’inverno.

PRIMATO: conteso per molte giornate dall’Humus Sacile, lo scivolone interno dei sacilesi (contro la Dgm per 81 a 96) di coach Fantin consegna a Cantoni e compagni il primato al termine del girone d’andata. Si dice ” campioni d’inverno. ” Un titolo che non porta nessun effetto o premio ma che fà tanto morale.

VITTORIE: dieci quelle ottenute da Pezzutti e soci, molte quelle nette e con un buon margine e alcune di misura e sofferte. Ricordiamo quella interna con Sacile e il bliz a Latisana e anche la battaglia vinta contro la Dinamo in via Avellaneda.

SCONFITTE: tre, due nette a Udine (sponda UBC) e Cervignano e una dopo un supplementare a Spilimbergo.

EQUILIBRIO: quello del campionato di C silver di questa stagione con quasi tutte le formazioni che possono ambire ai playoff. Rimarranno fuori formazioni forti ed arrivarci è già da considerarsi un ottimo risultato.

MOTIVAZIONI: ora per i ragazzi del duo Beretta/Santarossa c’è l’impegno con San Daniele (domenica ore 20:30 a Codroipo arbitri Balducci di Valvasone e Petronio di Trieste). Il team allenato da Malagoli sicuramente vorrà vendicare la sconfitta nella finale di Coppa dello scorso 19 dicembre. San Daniele che sicuramente è una delle candidate al salto di categoria.

Ma siamo sicuri che anche le motivazioni della 3S non saranno da meno. Una vittoria contro Bellina e compagni varrebbe anche un 2 a 0 negli scontri diretti in caso di arrivo a pari punti in classifica.

La società tutta, lo staff tecnico, quello dirigenziale, e gli atleti, dalla prima squadra al minibasket, si stringono attorno al nostro presidente onorario, Carlo Martin e alla sua famiglia, per la scomparsa del padre. Questa sera, ore 19.30, si terrà il rosario presso la chiesa di Santa Maria Maggiore, mentre domani, alle 15.00, avranno luogo i funerali, sempre nella stessa chiesa.