Riprende a vincere la formazione esordienti della 3S Basket.

In casa dell’Aviano recuperiamo tutta la voglia di difendere che avevamo smarrito nell’ultimo incontro.

La partita inizia subito con un parziale di 16 a 2, che dà tranquillità alla squadra per il resto della giornata.

Evans conosce il posto e gli avversari e trascina i suoi compagni sia in attacco che in difesa.

La supremazia fisica di Baruzzo e Napolitano, assieme allo stesso Evans, ci consentono molti tiri facili e altrettanti rimbalzi.

Nel secondo periodo è Bortolus che, senza chili e centimetri, domina in attacco, mentre Surbone, Mucin e Ungaro comandano i rimbalzi e innescano il micidiale contropiede di Sellan.

Nella ripresa si scatena Salvadori, mentre Baruzzo, Napolitano e Evans continuano a dominare sotto le plance.

L’ultimo periodo è tutto di Surbone (25 p.ti) che da solo realizza 9 centri, lasciando solo l’ultimo canestro ad un positivo Perin.

Domenica 27 gennaio ospiteremo il Fontanafredda per la settima partita del girone di andata; inizio incontro ore 15.00 presso le scuole medie di Cordenons

Aviano vs U12 3S Profili d’Oro 21-87 (2-16, 9-23, 4-28, 6-20)

3S Profili d’Oro; Sellan 4, Bortolus 8, Perin 2, Salvadori 8, Napolitano 10, Avvisato, Surbone 25, De Giorgi, Baruzzo 14, Evans 12, Mucin 4, Ungaro. Allenatore: Rinieri

Inizia il girone di ritorno per l’Intermek Cordenons e come nella prima di andata, tutte le formazioni saranno impegnate in un’unica sede di gara. All’andata si giocò a Torre, nel fine settimana a Tarcento.  Marella e compagni giocheranno sabato alle 18 contro il Don Bosco Trieste. La formazione triestina di coach Daris occupa la penultima posizione in classifica con una vittoria soltanto conquistata. Ma sarà bene che il team allenato da Andrea Beretta non prenda sottogamba la partita. All’andata la vittoria (81 a 78) arrivò grazie ad una “remuntada” negli ultimi minuti. Il Don Bosco come la nostra formazione, è una squadra costruita “in casa” con tanti giovani. Per i triestini quasi sicure le assenze di Catenacci e Gordini. Per coach Beretta non al meglio saranno Marella e Basaldella e mancherà Casara.

la 3S è reduce dalla sconfitta patita nel derby a Pordenone contro la Winner Plus. Sconfitta maturata nel finale dopo aver condotto per gran parte la gara arrivando anche a più 15. Un vero peccato, i due punti se conquistati avrebbero consentito a Luis e soci di istallarsi al terzo posto in classifica.

Don Bosco – Intermek, sabato 19 gennaio 2019 ore 18 – Palazzetto di Tarcento (Via Sottocolleverzan).  Arbitri Cotugno e Romeo di Udine.

Dopo la lunga sosta natalizia riparte il campionato di promozione che vede i ragazzi della 3S ancora imbattuti.

Per la prima gara del 2019 i bianco-verdi giocano tra le fila amiche, ma questa volta al palazzetto, non alla crocs Arena.

Primo quarto di gioco piuttosto equilibrato, grazie anche alle difese che concedono parecchio da entrambe le parti; Rizzo e Colussi rispondono dalla lunga alle due triple consecutive di Boschian e così firmano il 24-18 del primo periodo.

Dopo la prima mini-pausa i ragazzi di coach Pontani alzano l’intensità difensiva, non facendo più vedere il canestro ai rivali maniaghesi, i quali segnano solamente 3 punti nel quarto.

#24 Luca Campaner

Oltre alla gran voglia difensiva, però, i padroni di casa sfoderano una prestazione incredibile dai 3 punti (7/14 nel primo tempo) e guidati da un Rizzo in versione Monster (17 punti e 4/5 da 3) allungano sul +27 di metà partita con il tabellone che segna 48-21 per la squadra del presidente Tosoni.

Dopo il miglior primo tempo della stagione dei Crocodiles, però, arriva il peggior secondo tempo.
Probabilmente il divario fa credere ai bianco-verdi di avere già le mani sulla partita, ma al rientro dagli spogliatoi si ritrovano un Maniago agguerrito e con la voglia di riscattarsi, che da subito si schiera a zona, mettendo in dura difficoltà i padroni di casa.

Le percentuali, sino a qui quasi ottime, crollano vertiginosamente, mentre gli ospiti riescono a trovare soluzioni più comode anche grazie a numerosi contropiedi.
Grazie ad un parziale di 9-19 Maniago ricuce lo scarto andando all’ultima pausa sul punteggio di 57-40.
Nell’ultimo quarto la partita diventa molto fisica e nonostante gli innumerevoli falli subiti, Cordenons tira con percentuali disastrose dalla linea della carità (15/39).

Maniago sfrutta le scarse percentuali dei padroni di casa e punto su punto accorcia ulteriormente il distacco fino a giungere a -7 a 3’ dalla fine.

Per fortuna Scarpa si sblocca dalla lunga e mette due bombe pesanti che sanciscono la fine della partita con il punteggio di 73-65 per i padroni di casa.

Partita da montagne russe per Pontani ed i suoi ragazzi, che nonostante la prestazione poco convincente, escono dalla sfida, oltre che con una vittoria, con 4 punti di vantaggio sul gruppetto delle inseguitrici formato da Spilimbergo e Balonsesto.

Prossimo appuntamento Venerdì 18 alle ore 20 a Sacile.

3S CORDENONS – MANIAGO: 73-65 (24-18; 48-21; 57-40)

Busato 6, Scarpa 11, Casara 10, Puppin 3, Campaner 2, Rizzo 17, Bagatella 3, Colussi 9, Biason 6, Rossit 8.
All. Pontani

Enrico Puppin

Una settimana da Dr Jekyll e Mr Hyde per i ragazzi Under 16

Un inizio 2019 sulle montagne russe per De Ros e soci, aperto dalla trasferta udinese, nella tana dell’APU. Contro Micalich e compagni il buon avvio di gara, viene presto vanificato dalla superficialità di numerose giocate (dall’8 a 14 del settimo minuto, al 16 a 14 della prima sirena).

Capitan Marcon (5 punti filati) e Portaro, tentano di rimettere in carreggiata in bianco-verdi, che scivolano sino al meno 7 della pausa lunga, complice una attacco sterile e prevedibile.

Al rientro dagli spogliatoi, Udine è brava a respingere ogni tentativo di rimonta ospite, mettendo in ghiaccio il match con un terrificante 15 a 0 di parziale nei primi 3’ dell’ultimo quarto.

La timida reazione d’orgoglio dei ragazzi Autoscuola Cordenonese, consente nel finale di rendere il passivo più umano.

APU Udine vs Autoscuola Cordenonese (16-14, 16-11, 13-13, 23-20) 68-58

Autoscuola Cordenonse

Bortolus 2, De Ros 5, Basso, Dal Maso, De Tina 3, Portaro 6, Ndompetelo 9, Marcon 9, Lomele 24.

All.ri: Celotto – Pupulin

Dopo appena 3 giorni dalla brutta prestazione in terra udinese, i ragazzi si riscattano con una delle partite migliori della stagione. Ospite in via Avellaneda il Ronchi Basket Club, vittorioso nel match di andata.

giallo-blu cominciano il match imponendo la propria fisicità nei pressi del ferro (leit-motiv di giornata con 25 carambole offensive concesse…), allungando sul 14-22 (dopo 7’).

Canestro di Pilutti (esordio da incorniciare per lui), 5 punti filati di De Tina e un canestro di Mazzariol, consentono ai bianco-verdi di rimediare a più qualche svista difensiva (21-26 al primo break).

Nel secondo parziale, i ragazzi di casa sono bravi ad alzare ulteriormente il ritmo, trovando buone soluzioni sia dal perimetro che in contropiede, propiziando così il primo vero allungo del match (48-39 in spogliatoio).

Ronchi prova a rientrare, ma le iniziative offensive del team del presidente Tosoni sono ben distribuite (6 giocatori in doppia cifra) e all’ultima pausa l’Autoscuola Cordenonese comanda 72-58, toccando addirittura il massimo vantaggio sul +23 (85-62) a metà ultima frazione. All’ultimo sussulto ospite, rispondono Basso e Marcon, che fissano il finale sul 96-79.

Autoscuola Cordenonese vs Ronchi Basket Club (21-26; 27-12; 24-19; 24-21) 96-79
Autoscuola Cordenonese

Bortolus, De Ros 12, Basso 6, Dal Maso 5, De Tina 10, Portaro 12, Ndompetelo 20, Marcon 6, Mazzariol 15, Pilutti 10.

All.ri Celotto – Pupulin

Nella prima mattina di domenica 13 gennaio, si è giocata l’ultima partita del girone di andata del campionato Under 13.

A farci visita sono i giovani del Casarsa, guidati da una vecchia conoscenza della 3S, coach Bosini.

Per noi è stata sicuramente la miglior partita giocata nel campionato Under 13, ma non è bastato per portare a casa il referto rosa.

L’inizio dell’incontro e tutto 3S, con Evans (17 punti) che domina in attacco e tutta la squadra risponde bene in difesa.

Nel secondo periodo gli ospiti si avvicinano nel punteggio, trascinati da un immarcabile Fabris (21 punti).

Alla ripresa dei giochi, si comincia a sentire la stanchezza e manca la lucidità nel gestire alcuni palloni che alla fine risulteranno decisivi.

Il Casarsa lentamente ci raggiunge e ci supera, provando a fuggire sfruttando il contropiede.

Nel finale c’è l’ultimo tentativo di riaprire l’incontro, ma ancora una volta sono più bravi gli ospiti che controllano il risultato fino al termine.

Domenica prossima ospitiamo i fiumani di coach Santarossa nella prima giornata di ritorno; palla a due alle ore 11.00 nella palestra delle scuole medie.

U12 3S Profili d’Oro vs Pol. Casarsa 44-52 (14-8, 10-14, 10-16, 10-14)

3S Profili d’Oro; Prizzon 2, Bortolus 8, Salvadori 2, Benedet, Furlani 2, Spera, Avvisato, Surbone 6, De Giorgi, Pitton, Evans 17, Mucin 7. Allenatore: Rinieri

Prima battuta d’arresto per gli esordienti della 3S Basket Cordenons, che non riescono a superare il forte gruppo 2007 del Cordovado.

La partita si presenta subito molto equilibrata, ma il primo strappo lo fanno gli ospiti che chiudono il periodo in vantaggio di sette lunghezze.

Nel secondo periodo riusciamo a congelare il distacco, con il solo Evans che va a referto, e arriviamo all’intervallo con le solite sette lunghezze da recuperare.

Una botta di orgoglio ci permette di vincere il terzo periodo e riaprire la partita grazie al parziale di 12 a 7 con il quale si chiude il quarto.

La partita è ufficialmente riaperta e dopo pochi minuti raggiungiamo la parità, riuscendo anche a mettere il naso davanti.

Dopo un lungo punto a punto, il nostro attacco si inceppa, mentre i ragazzi di coach Gubiani non sbagliano niente e rimettono fra noi e loro le solite sette lunghezze di vantaggio che mantengono fino al fischio finale.

Domenica mattina giocheremo Under 13 in casa contro il Casarsa; alzataccia per l’occasione con inizio incontro alle ore 9.00 al Palazzetto di via Avellaneda.

U12 3S Profili d’Oro vs Basket Cordovado 36-43 (10-17, 6-6, 12-7, 8-13)

3S Profili d’Oro; Sellan, Bortolus, Perin, Furlani 4, Spera 4, Napolitano 4, Surbone 10, De Giorgi, Pitton, Evans 11, Mucin 3, Ungaro. Allenatore: Rinieri

Operativi!!! Finalmente ci siamo!!! Dopo mesi di duro lavoro dietro le quinte, è arrivato il momento di alzare il sipario!!! Il nostro Merchandising #wearegree è attivo e funzionante quasi al 100%… In attesa rendere possibili gli ordini del materiale, direttamente dallo shop on-line, potete prenotare t-shirt e felpe, inviando una mail a shop@3sbasket.it.

Due colorazioni, grigio e nero, con le taglie che vanno dalla XS alla XXL. I prezzi sono 15 € per le magliette, 37 € per le Felpe con cappuccio e tascone centrale.

Nella mail, ricordati di scrivere nome e cognome, taglia e quantità. Potrai ritirare e pagare il tutto in 10-20 giorni, direttamente in sede al palazzetto, negli orari di segreteria (Martedì e Venerdì, dalle 17.00 alle 19.15).

Buon anno e buono shopping a tutti!!!

#wearegreen

I ragazzi di coach Padovan fanno 3 su 3, l’Alma termina al secondo posto, chiudono terzi i padroni di casa, mentre la FIPP è quarta.



Alma Pallacanestro Trieste

Seconda giornata della Befana Baskettara con i ragazzi Ecomony Rent chiamati a riscattare l’opaca prestazione innaugurale. Opposti alla capolista FVG, Alma Trieste, i ragazzi di Palermo e Cappellaro partono a razzo, portandosi sul 7 a 2 di metà primo parziale. Trieste alza l’intensità a tutto campo e trova prima il pareggio, a quota 9, e poi il vantaggio 13-17 a fine parziale.
Fuga bianco-rossa rintuzzata dai canestri di Pizzinato e Minetto e secondo quarto che viene giocato sui binari dell’equilibrio, con continui cambi di padrone al comando fino al 35 pari della sirena.
Usciti dallo spogliatoio, i ragazzi marchiati Economy Rent partono a razzo e con un parziale di 17 a 4, si portano ampiamente al comando 14 minuti alla fine (55-41). 
Trieste rientra prepotentemente a -5, prima che Della Toffola e Lomele mettano 6 punti filati per il 73-62 (6’ da giocare).
Bianco-verdi bravi a ribattere colpo su colpo nei minuti conclusivi ai tentativi di rimonta alabardati.

Economy Rent vs Alma Trieste (13-17, 22-18, 30-21, 23-16) 88-72

Alma Trieste
De Giuseppe, Eva, Melis, Ukmar, Bonano, Tagliaferro, Anello, Galasso, Bianchini, Piccin, Persico, Giovanetti, Pauli
All.re Bazzarini

Economy Rent
Bortolus, Pizzinato, Molent, Valese, Moroldo, Brusadin, Nicolao, Minetto, Ndompetelo, Della Toffola, Lomele, Dal Maso
All.re Palermo – Cappellaro


Smaltita la pausa pranzo, o quasi, squadre nuovamente in campo, con il derby provinciale. Bianco-verdi in caccia di continuità, dopo la bella affermazione mattutina, FIPP in cerca della prima affermazione nel torneo. 
Equilibrio fissato sul 4 a 4 dopo due giri di lancette, a seguire il tentativo di allungo FIPP firmato Accordino, Lomele e Ndompetelo ristabiliscono parità prima e vantaggio poi (17-12 a metà primo quarto). La fuga Economy Rent si materializza sul finire di primo quarto, ma Vianello e Della Mora non ci stanno e ricuciono sul 24 pari alla prima sirena. Le buone iniziative di Della Toffola e Nicolao permettono alla squadra di casa di restare in partita e a 6 minuti dall’intervallo si continua a giocare in equilibrio (33-33).


Dukic, Measso e un siluro di Capovilla spingono FIPP sul +8, prima che ancora Della Mora faccia valere la sua fisicità dentro l’area, mettendo la sua personalissima firma sul +13 della pausa lunga (42-55).
Nicolao in percussione e Pizzinato dall’arco accorciano sul 55-59, prima che Measso e Ndompetelo si rispondano reciprocamente dall’arco (60-62).
Vianello è incontenibile, e punisce dal perimetro, nel cuore dell’area e dalla lunetta, propiziando l’allungo sul 69-74 al termine del terzo parziale.
Il tira a molla sembra essere il leit motiv del match, con i ragazzi delle due squadre che danno vita a un bellissimo quarto parziale, costellato da allunghi pordenonesi e contro parziali della squadra di Palermo, con il punteggio che recita 79-85 a 2’ e 9’’ dalla fine.
La lotteria dei liberi finali premia meritatamente la FIPP che porta a casa la prima vittoria del torneo con il tabellone luminoso fisso sul 85-93.

Economy Rent vs FIPP (24-24, 18-31, 27-19, 16-19) 85-93
Economy Rent
Bortolus, Pizzinato 13, Molent, Valese 2, Moroldo, Brusadin 2, Nicolao 16, Minetto, Ndompetelo 18, Della Toffola 7, Lomele 12, Dal Maso 15.
All.re Palermo – Cappellaro

FIPP
Measso 11, Accordino 6, Dukic 6, Tamwe, Montagner 6, Allegro 2, Vianello 32, De Nadai 12, McCanick, Veronese 2, Capovilla 3, Della Mora 12.
All.re Zamparini

Match conclusivo e decisivo del 6° Torneo della Befana Baskettara con Alma Pallacanestro Trieste e PGS Canaletto La Spezia a giocarsi primo e secondo posto. 
Parte feroce il team ligure, che costringe coach Bazzarini al time-out, per tamponare l’emorragia, 16-4 dopo 5’. L’orgoglio giuliano esce alla distanza, con le iniziative di Giovanetti e Tagliaferro che consentono ai bianco-rossi di chiudere il parziale in rimonta (20-12).
Caneletto fa valere chili e centimetri nelle due metà campo e Pietrini detta i ritmi liguri alla meraviglia per coach Padovan (31-16 a metà secondo quarto).


Trieste accusa il colpo, e il 12 a 1 di parziale pesa come un macigno sull’economia della gara, con il team ligure che fugge via sul 43 a 17 della pausa lunga.
Nella ripresa, Trieste non demorde, ma il gap fisico e atletico è notevole, con la PGS Canaletto, che coerente con lo spirito dimostrato durante il torneo, non molla di un centimetro la presa, e allunga sino al 79-34 della sirena finale.

Alma Trieste vs PGS Canaletto La Spezia (12-20, 5-23, 15-26, 2-10) 34-79

Alma Trieste
De Giuseppe 4, Eva 4, Melis, Ukmar 6, Bonano, Tagliaferro 4, Anello 3, Galasso 2, Bianchini 3, Piccin 3, Persico, Giovanetti, Pauli 2.
All.re Bazzarini

PGS Canaletto La Spezia
Bidini, Corradi 17, Zavaroni 9, Iamundo 15, Karupovic 7, Chersulich, Biaggini, D’Imporzano, Baria, Pietrini 27, Cerretti, Cima 2.
All.re Padovani

Classifica Torneo

PGS Canaletto La Spezia – 6 Punti
Alma Trieste – 2 Punti (+21 Differenza Canestri)
ASD 3S Basket Cordenons – 2 Punti (+8 Differenza Canestri)
FIPP – 2 Punti (-29 Differenza Canestri)

Quintetto Ideale del Torneo

Stefano Pizzinato
Tommaso Eva
Leo Vianello
Tommaso Pietrini
Thomas Iamundo

Grande prestazione quella di ieri sera da parte dell’Intermek. Opposta ad una delle squadre più forti della serie C silver, la formazione di coach Beretta ha sciorinato una prestazione offensiva da ricordare. Partita senza storia quella contro Latisana (che ha messo il naso avanti solo nelle battute iniziali sul 7 a 2 al 3° minuto). Poi monologo biancoverde si è portata subito sul 13 a 9 con una tripla del 2002 Casara e allungando finendo il primo quarto sul 31 a 18. Non c’è più stata storia poi con Pezzutti e compagni che hanno toccato più volte venti punti di vantaggio e terminando appunto sul + 28, malgrado il gran prodigarsi di Rubin per gli ospiti. Con questa vittoria Pivetta e soci si portanto al terzo posto in classifica assieme alla stessa Latisana e allo Spilimbergo.

INTERMEK – LANCIA VIDA 104 – 76 (31/18-50/39-75/60)

3S Cordenons: Frusi 9, Damjanovic 9, Pezzutti 16, Luis 15, Mezzarobba 7, Casara 3, Costanzo, Corazza 14, Marella 2, Camaj 2, Basaldella 8, Pivetta 19. All.re Beretta V.All.re Santarossa.

Latisana: Rubin 23, Sbicego 8, Baldin 2, Cargnelutti 15, Maran 10, Mainardi 7, Mazzarotto, Coassin 10. All.re Coassin.

Arbitri Lucioli e Petronio.

Sesta befana Baskettara aperta dal match tra i ragazzi del Futuro Insieme Pordenone e Alma Trieste. 

Dopo un primo equilibrio, è la tripla di Giovanetti, seguita da un gioco da tre punti dello stesso, a spingere gli alabardati sul 5 a 12.

Le incursioni di Bonnano (4 punti filati) e le zingarate di Eva, consentono un allungo deciso per la truppa di Bazzarini, che alla prima sirena guida in controllo sul 7 a 24.

Il prodigarsi di Vianello e Capovilla non basta a fermare l’ondata giuliana, che con il centro dalla lunga di Melis tocca il +20 a metà seconda frazione (13-33). I ragazzi di Zamparini provano a contenere in difesa, ma Bonanno è letteralmente on-fire e sostenuto da Melis mettono in ghiaccio la partita già alla pausa lunga (20-53).

Nella ripresa l’Alma non molla di un centimetro e incrementa il vantaggio sino al 54 a 91 finale.

FIPP vs Alma TS (7-24, 13-29, 11-22, 30-16) 54-91

FIPP

Measso 1, Dukic 8, Tambwe 2, Montagner 10, Allegro 6, Vianello 10, De Nadai 1, McCanick 2, Veronese 2, Capovilla 4, Della Mora 8.

All.re: Zamparini

ALMA Trieste

Eva 21, Bonanno 21, De Giuseppe 3, Melis 9, Tagliaferro 3, Anello 6, Galasso 3, Bianchini 12, Piccin 9, Persico, Pauli 2.

All.re: Bazzarini 

Arbitri: Colombo – Ambrosio

Secondo match con i bianco-verdi di casa opposti ai ragazzi di La Spezia, allenati da coach Padovan. I liguri partono col piede sull’acceleratore e comandano il gioco imponendo fisicità e atletismo (12-23 al 10’). I ragazzi di Palermo tengono botta e a metà secondo quarto inseguono di 10 lunghezze (22-32). Canaletto cambia ritmo, e negli ultimi 5 minuti, piazza un break terrificante di 15 a 3, chiudendo all’intervallo sul 25-47.

Minetto e soci rientrano sino al -15 al 23’, ma D’Imporzano e Zavaroni, ben supportati da Karupovic, ricacciano indietro i padroni di casa, che a inizio ultimo quarto, inseguono 51 a 86.

La PGS continua macinare gioco e soprattutto canestri in contropiede, allargando la forbice del punteggio fino al 57-118 finale.

Domattina ore 10.30 Forum di Pordenone,  FIPP vs PGS Canaletto, stesso orario, ma al Palazzetto di Cordenons, Economy Rent vs Alma Trieste.

Economy Rent vs PGS Canaletto (12-23, 13-24, 25-39, 6-32) 57-118

Economy Rent

Bortolus 8, Pizziniato 4, Molent, Valese, Moroldo 2, Brusadin, Nicolao 3, Minetto 9, Ndompetelo 3, Della Toffola 8, Lomele 16, Dal Maso 2, Turrin 2.

All.re Palermo – Cappellaro

PGS Canaletto

Bidini 4, Corradi 10, Zavaroni 13, Iamundo 18, Karupovic 29, Chersulich 6, Biaggini 2, D’Imporzano 16, Baria 3, Pietrini 6, Cerretti 2, Cima 8.

All.re Padovan