In settimana c’è stata la doppia sfida fratricidafra le compagini di Cordenons e Torre, con entrambe le partite che si sono giocate nella palestra delle scuole medie di Cordenons, una mercoledì e una sabato.

Nel primo incontro sono gli Under 13 di coach Spangaro che portano a casa il referto rosa, con un monumentale Moschetta che da solo produce 26 punti ed innumerevoli rimbalzi.

A nulla è valsa la buona prova disquadra del Cordenons che non si arrende fino all’ultimo e lotta fino alla fine cercando (senza riuscirci) di limitare il lungo giocatore avversario.

Sabato le cose cambiano; Cordenons presenta la stessa squadra (con le dovute rotazioni) mentre Torre abbassa di molto l’altezza media della squadra.

Questa volta sono i padroni di casa con un netto vantaggio fisico; Mucin domina nel pitturato e giganteggia in difesa, Napolitano si fa trovare pronto al rimbalzo e Benedet punisce in contropiede e dalla linea della carità.

Buono anche l’esordio in campionato di Dene Radia, la nostra unica ragazza, che mette a referto 4 punti e una palla rubata con successivo contropiede.

Lunedì riprendono le fatiche con l’ultimapartita dell’anno solare, che si giocherà a Cordovado contro i locali Under 13; inizio dell’incontro alle ore 17.30

U13 3S Profili d’Oro vs Torre Basket 48-56 (15-8, 10-18, 9-17, 14-7)

3S Profili d’Oro; Bortolus 6, Perin, Salvadori, Furlani 14, Spera 4, Surbone 10, Pitton, Baruzzo 4, Evans 5, Mucin 1, Ungaro 4, Costenaro. Allenatore: Rinieri

Esordienti 3S Profili d’Oro vs Torre Basket 62-21 (10-4, 15-2, 16-13, 21-2)

3S Profili d’Oro; Sellan 4, Bortolus 10, Salvadori 5, Benedet 8, Furlani 2, Napolitano 8, Avvisato, Surbone 4, De Giorgi 4, Mucin 10, Ungaro 3, Dene 4.
Allenatore: Rinieri

Nel weekend dell’Immacolata, la formazione Esordienti della 3S Basket ha partecipato al Torneo “Un canestro per Bologna” che si disputava a Lizzano in Belvedere.

Il torneo vedeva otto squadre divise in due gironi, e vantava la presenza internazionale dei croati del Basket Spalato.

Nel nostro girone c’erano il Basket Cinisello, il Valdesa Basket di Siena e i padroni di casa dell’Happy Trebbo (Fortitudo Academy).

Nell’altro girone giocavano il Legnago (Verona), il DLF La Spezia, la Vil.To.Sa. Basket di Padova e i già citati croati.

Il nostro viaggio inizia venerdì alle 14.00, quando partiamo in solitudine su due pulmini, guidati dagli unici genitori presenti alla trasferta.

Dopo la sistemazione in Hotel e la cena, andiamo subito a riposare perché la prima partita la giochiamo sabato mattina alle 8.40.

Avversari di turno sono i ragazzi del Cinisello, che alloggiano nel nostro stesso albergo.

E’ probabilmente la partita più bella della serie, giocata alla pari fino alla fine contro i forti lombardi che termineranno il torneo al terzo posto.

La partita è condizionata dall’infortunio di un ispiratissimo Surbone che, dopo pochi minuti di gioco e dopo aver segnato il primo canestro della nostra squadra, subisce un contatto sul ginocchio che lo mette fuori uso per gran parte dell’incontro.

La squadra però reagisce bene e, trascinata dalla velocità di Bortolus e di Baruzzo, mantiene il contatto con gli avversari senza mai cedere.

L’incontro è deciso da alcune piccole distrazioni che consentono al Cinisello di prendere un piccolo vantaggio che mantengono fino al fischio finale.

Dopo un lauto pranzo (alle ore 11.30) ci ripresentiamo in campo per il secondo incontro che inizia alle 13.30.

Questa partita è la fotocopia della precedente con Surbone che, dopo aver dominato con un tre su tre da due punti, cade dopo un contatto fortuito sul ginocchio ancora dolorante.

Questa volta il dolore non gli consente di rientrare, ma le sue veci le fa Evans che, con una mastodontica prova offensiva, tiene la squadra a contatto con gli avversari.

Anche in questa partita sono gli errori banali che consentono ai bolognesi di piazzare alcuni piccoli parziali che alla lunga decideranno l’esito dell’incontro.

L’ultima partita del girone è senza storia, con il Valdesa (poi vincitrice del torneo) che è già matematicamente qualificato alla finale per il primo posto e noi all’ultimo.

La differenza in campo si vede e, complice la stanchezza, subiamo la sconfitta più pesante della giornata.

Sabato mattina ci aspetta la finalina per il settimo posto che ci costringe ad un’altra alzataccia con sveglia ore 6.50.

Alle 8.30 inizia l’ultimo incontro contro i veneti del Vil.To.Sa, Padova.

La voglia di finire il torneo con una vittoria è molta e a farne le spese sono i padovani.

Il divario fisico e tecnico è tutto a nostro favore e chiudiamo l’esperienza sul campo con una facile vittoria trascinati dalla precisione del solito Bortolus, questa volta affiancato al mastodontico Mucin, dalle palle recuperate di Perin e dalla presenza su entrambi i fronti di un concreto Spera.

Dopo le immancabili e deliziose lasagne domenicali della signora Rita (sempre alle 11.30 n.d.r.) torniamo al palazzetto per le premiazioni e ci consoliamo vedendo che eravamo capitati nel girone più forte, visto che tutte le finali sono andate in appannaggio alle formazioni del girone “A”.

Il rientro è stato caratterizzato da un lungo pisolino di gruppo, interrotto solo dalla sosta all’Autogrill.

L’esperienza è stata fantastica, grazie alla possibilità di giocare quattro partite in meno di 36 ore, contro formazioni provenienti da mezza Italia (e non solo), con l’accoglienza di un intero paese, il tutto sotto la perfetta organizzazione di Coach Michele Furia e del suo staff.

 

3S Profili d’Oro vs Cinisello (MI) 28-35

3S Profili d’Oro; Sellan, Bortolus 8, Perin, Salvadori, Benedet, Furlani, Spera 3, Napolitano, Surbone 4, De Giorgi, Baruzzo 8, Evans 5, Mucin.

Allenatore: Rinieri

Bortolus 8 p.ti; 6 su 9 ai tiri liberi; 6 falli subiti

Baruzzo 8 p.ti; 6 rimbalzi

 

3S Profili d’Oro vs Happy Trebbo Fortitudo Academy (BO) 37-49

3S Profili d’Oro; Sellan, Bortolus 4, Perin 2, Salvadori, Benedet, Furlani, Spera, Napolitano, Surbone 6, De Giorgi, Baruzzo 7, Evans 13, Mucin 5.

Surbone 3 su 3 da 2 p,ti in 2 minuti di gioco

Baruzzo 7 p.ti; 16 rimbalzi; 4 palle recuperate

Evans 13 p.ti; 8 rimbalzi

 

3S Profili d’Oro vs Valdesa (SI) 9-44

3S Profili d’Oro; Sellan 1, Bortolus, Perin, Salvadori, Benedet 1, Furlani, Spera 2, Napolitano, Surbone 4, De Giorgi, Baruzzo, Evans 1, Mucin.

 

3S Profili d’Oro vs Vil.To.Sa. Basket (PD) 59-10

3S Profili d’Oro; Sellan 2, Bortolus 8, Perin 2, Salvadori 2, Benedet, Furlani 4, Spera 10, Napolitano, Surbone 9, De Giorgi 2, Baruzzo 8, Evans 6, Mucin 6.

Bortolus 8 p.ti (4 su 4 da 2 p.ti)

Spera 10 p.ti; 5 palle recuperate

Perin 7 palle recuperate

Mucin 6 p.ti (2 su 3 da 2 p.ti; 2 su 2 tiri liberi)

Partita dalle due facce quella giocata giovedì sera nel palazzetto dello sport di Portogruaro.

L’inizio dell’incontro è molto equilibrato, con i padroni di casa che reggono bene in difesa e si fanno valere anche in attacco, nonostante il divario fisico nei nostri confronti.

Due quarti conclusi entrambi in perfetta parità che mandano le compagini in spogliatoio sul punteggio di 13 pari.

Nella ripresa c’è una piccola reazione di orgoglio dei cordenonesi che iniziano a giocare e riescono a imporre il parziale che chiude la partita.

Nell’ultimo periodo si lotta ancora, ma il risultato non cambia e la 3S può festeggiare il secondo successo nel campionato esordienti.

Prossimo incontro sabato 15 alle ore 15.00 contro i cugini del Torre Basket, presso la palestra delle scuole medie di Cordenons

 

Portogruaro vs Profili d’Oro 25-51 (4-4, 9-9, 6-25, 6-13)

3S Profili d’Oro; Sellan 6, Salvadori 4, Furlani 6, Napolitano 10, Avvisato, Surbone 4, De Giorgi, Pitton 3, Baruzzo 7, Mucin 6, Ungaro 4, Costenaro 2.

Allenatore: Rinieri

Dopo una lunga attesa, anche il campionato esordienti è iniziato.

La prima partita si è giocata sabato in casa contro il Sacile basket.

L’inizio dell’incontro è un assolo degli ospiti che, con una difesa asfissiante, mettono in difficoltà l’attacco dei cordenonesi, chiudendo il primo periodo con il punteggio di 6 a 8 per i sacilesi.

Il secondo periodo ribalta il risultato con Perin che illumina la difesa e il trio Surbone-Mucin-Evans che domina nel pitturato.

I dieci punti di un immarcabile Evans mettono sicurezza e si va al riposo con la 3S in vantaggio 23 a 10.

Nella ripresa sale in cattedra Surbone che spegne le speranze di rimonta dei sacilesi segnando subito tre canestri dalla media distanza, poi i rimbalzi e le palle recuperate di Baruzzo chiudono l’incontro.

Ora ci aspetta la trasferta a Portogruaro, che giocheremo Giovedì 06 dicembre 2018 alle ore 17:45 nel Palazzetto dello Sport di via Lovisa a Portogruaro.

 

3S Profili d’Oro vs Sacile Basket 43-23 (6-8, 17-2, 17-4, 3-9)

3S Profili d’Oro; Sellan, Perin 2, Salvadori, Benedet, Furlani 4, Spera 3, Surbone 9, Pitton, Baruzzo 10, Evans 11, Mucin 4, Costenaro.

Allenatore: Rinieri

 

Mucin 4 p.ti, 9 rimb.

Surbone 9 p.ti, 8 rimb., 4 p.r.

Baruzzo 10 p.ti, 5 rimb., 5 p.r.

Evans 11 p.to, 11 rimb.

Foto Marvi Benedet

Sabato 3 e domenica 4 novembre si è giocato a Cervignano del Friuli, il Torneo Minibasket di San Martino, e la formazione esordienti era presente nella prima giornata di gare.

La prima partita la abbiamo giocata contro il blasonato Basketrieste, ed è stata proprio una bella partita.

La supremazia dei giuliani non era in discussione, ma l’incontro ci ha visto protagonisti in diverse occasioni con Furlani a creare gioco, Surbone dominatore del pitturato e Baruzzo re del contropiede, costringendo i nostri avversari a sfoderare tutto il loro talento per portare a casa i primi due punti.

Peccato che il bel gioco dei cordenonesi si ferma qui.

La seconda partita incontriamo i padroni di casa, con i quali soffriamo fino alla fine, rimanendo a galla grazie alla poderosa prova dei soliti Furlani e Surbone, supportati dalla precisione al tiro dei piccoli Sellan e Benedet.

L’incontro si chiude dopo un tempo supplementare con il punteggio di 29 a 25 a favore della 3S, prima e ultima vittoria della giornata.

Nella terza gara ci ritroviamo i cugini del Nuovo Basket 2000, guidati da coach Tushe.

La stanchezza si fa sentire e sprechiamo innumerevoli occasioni al tiro, lasciando sempre l’iniziativa ai pordenonesi che approfittano e prendono il largo fino al punteggio finale di 13 a 20.

Nell’ultimo incontro, che decideva la quarta o quinta posizione, incontriamo il DLF Udine.

Dopo le ultime delusioni, proviamo a riprenderci ma, nonostante i canestri di Spera e Mucin, perdiamo di un solo punto per l’ennesimo fallo su stoppata non riuscita.

Usciamo dal torneo con una meritata ultima posizione, ma con la soddisfazione di essere l’unica squadra che ha impensierito gli imbattuti triestini e con l’amaro in bocca per tutte le occasioni perse.

3S Cordenons vs Basketrieste 21-28

3S Cordenons ; Baruzzo 5, Benedet 2, Dene, De Giorgi, Furlani 4, Mucin 2, Napolitano, Perin 2, Pitton, Sellan, Spera 1, Surbone 5.

 

3S Cordenons vs ABC/Terzo 29-25 (d.t.s.)

3S Cordenons ; Baruzzo 2, Benedet 4, Dene 1, De Giorgi, Furlani 6, Mucin, Napolitano 1, Perin, Pitton, Sellan 4, Spera 4, Surbone 7.

 

3S Cordenons vs NB2000 13-20

3S Cordenons ; Baruzzo 6, Benedet, Dene 1, De Giorgi, Furlani, Mucin, Napolitano 2, Perin, Pitton, Sellan, Spera 2, Surbone.

 

3S Cordenons vs DLF Udine 20-21

3S Cordenons ; Baruzzo 2, Benedet, Dene, De Giorgi, Furlani 2, Mucin 6, Napolitano, Perin, Pitton 2, Sellan, Spera 6, Surbone 2.

Lo scorso fine settimana è stato un intenso weekend di basket.

Mentre la prima squadra vinceva in rimonta nel Basket Day del campionato di C silver, trascinata dai giovani del vivaio, un altro gruppo di ragazzi della 3S era impegnato a Conegliano nella quinta edizione del “Memorial Carmine”.

La competizione vedeva scontrarsi 20 formazioni esordienti, arrivate da Veneto, Friuli e Lombardia, divise in quattro gironi.

Nella giornata di sabato iniziamo a giocare alle 16.30 contro lo Spresiano, che per problemi di numeri si presenta con pochi giocatori a referto.

La stanchezza si fa subito sentire e vinciamo la prima partita (2 tempi da 8 minuti) con il punteggio di 10 a 23.

Dopo un veloce riposo, torniamo in campo per sfidare i Buster Verona.

La squadra veronese è formata da tutti atleti di un anno più giovani, quindi non è difficile portare a casa il risultato.

Il calendario prevede che rigiochiamo subito contro i padroni di casa, e qui la storia è completamente diversa.

La partita è molto combattuta e il punteggio rimane sempre vicino alla parità.

Nel finale siamo bravi a contenere il rientro del Conegliano e chiudiamo l’incontro vincendo 20 a 16.

Nelle due ore che ci separano dall’ultima partita della giornata, c’è anche il tempo per un veloce spuntino organizzato dai genitori che hanno seguito in massa la squadra.

Alle 20.30 torniamo in campo contro il Vallata Tarzo, con l’obiettivo di vincere per arrivare primi ed imbattuti nel girone ed evitare la classifica avulsa che ci poteva anche far sprofondare al terzo posto.

Anche questa partita è combattuta, ma rimaniamo lucidi e precisi al tiro vincendo 18 a 8.

La giornata di domenica inizia subito con quella che poteva essere già una semifinale; infatti incontriamo il Basket Osio che è arrivata seconda nel suo girone, perdendo solo contro la corazzata Azzurra Trieste (con la quale poi giocherà la finale del torneo).

Iniziamo bene passando subito in vantaggio e difendendo forte sui grossi atleti bergamaschi, costringendo il coach ospite a chiamare minuto.

Nel secondo periodo gli avversari ci raggiungono e passano in vantaggio.

Nel finale di partita continuiamo a difendere bene, ma non riusciamo a fare canestro e l’incontro si chiude con il punteggio di 16 a 11 per Osio.

Demoralizzati per la mancata occasione, ci trasferiamo nella palestra vicina per giocare contro l’Oderzo Basket.

Qui giochiamo la nostra peggior partita, stanchi e delusi dal precedente risultato, e concediamo da subito all’Oderzo facili canestri.

Nel finale cerchiamo di recuperare il divario che si è creato, ma la nostra rincorsa si chiude sul punteggio di 25 a 24 per gli opitergini.

L’ultima partita ritroviamo il Conegliano con il quale ci giochiamo il settimo posto.

La voglia di vincere almeno una partita nella giornata si fa sentire nell’ultimo periodo di gioco quando, dopo essere stati sotto nel punteggio per quasi tutto l’incontro, rubiamo una serie di palloni che ci consentono di chiudere la due giorni di basket con una vittoria.

Dopo le premiazioni e le foto di rito, rientriamo a casa con uno stretto ma giusto settimo posto e con la voglia di migliorare in vista dei prossimi impegni agonistici.

3S Henry Glass; Avvisato, Baruzzo, Benedet, Bortolus, Dene, De Giorgi, Evans, Furlani, Mucin, Napolitano, Perin, Pitton , Salvadori, Sellan, Spera, Surbone, Ungaro. Allenatore: Rinieri

Comincia nel migliore dei modi la stagione agonistica della squadra Esordienti della 3S Basket Cordenons.

Alla prima uscita ufficiale, con la formazione non ancora al completo e con solo due settimane di allenamenti alle spalle, arrivano anche le prime soddisfazioni.

L’evento che ci vede protagonisti è il “3° Torneo Città di Maniago” che si è svolto domenica 16 settembre nella città dei coltelli; si gioca in contemporanea un quadrangolare Esordienti e uno Under 14, con le squadre che si alternano nell’accogliente impianto di via Marco Polo.

Noi entriamo in scena alle ore 11.00, e troviamo ad attenderci il centro minibasket Porcia.

La partita è decisa dal parziale del primo periodo; trascinati da Baruzzo e Furlani, i cordenonesi riescono a produrre un buon gioco di squadra, sfruttando anche le difficoltà a fare canestro della giovane formazione del Porcia.

Le palle rubate dai (fratelli) “gemelli diversi” Perin e Benedet e l’intensità difensiva di Pitton fanno il resto.

La partita si chiude con il successo che ci dà il diritto a giocare la finale contro i padroni di casa del Maniago, che nella prima mattina hanno battuto il Torre.

Dopo il dovuto defaticamento sull’erbetta dei giardini antistanti l’impianto, ci prepariamo per il pranzo organizzato all’interno del palazzetto.

Nel pomeriggio giochiamo la finale, pronti a dare ancora una volta il nostro meglio.

I maniaghesi partono bene, rispondendo canestro su canestro alle buone giocate di Salvadori e compagni, poi un parziale di sei a zero in trenta secondi a nostro favore costringe coach Agosta al time out.

Nel secondo periodo le cose cambiano, con il devastante trio Basso, Bortolus, Surbone che mette fine all’incontro costruendo un discreto vantaggio che ci permette di portare a casa il primo trofeo della stagione.

Ora iniziano i preparativi per il prossimo torneo che giocheremo a Conegliano a inizio ottobre, dove troveremo alcune delle più forti squadre del triveneto.

3S Henry Glass vs Porcia; Baruzzo 6 (3/4 da 2 p.ti), Basso, Benedet 2 (4 Palle Recuperate), Bortolus 3, Costenaro, Furlani 6 (3/3 da 2 p.ti), Perin 2 (4 Palle Recuperate), Pitton (3 Rimbalzi),Salvadori 1, Sellan 2, Spera, Surbone 2, Ungaro.

3S Henry Glass vs Maniago; Baruzzo, Basso 4 (7 Palle Recuperate), Benedet 4, Bortolus 7, Costenaro, Furlani 5, Perin 4, Pitton ,Salvadori 6, Sellan 5, Spera 3 (5 Palle Recuperate), Surbone 8 (8 Rimbalzi, 4 Assist), Ungaro 2.

Allenatore: Rinieri  

Mandiamo in archivio una stagione lunga e impegnativa, con risultati inattesi sia di squadra che individuali. Dalla C Silver sino agli Esordienti, passando per tutte le compagini del settore giovanile, siamo felici e sorpresi dei progressi e della passione, a tratti contagiosa, con cui i ragazzi hanno affrontato l’annata.

Calato il sipario 2017/18, siamo agli albori di una nuova avventura, targata 2018/19, che ci vedrà affrontare tutti i campionati giovanili e due senior, e andando nel dettaglio, la programmazione delle squadre sarà cosi composta.

Annata 2007 – ESORDIENTI – Coach Marco Rinieri e Matteo Basaldella.

Annata 2006 – UNDER 13 Elite – Coach Luca Pupulin

Annata 2005 – UUNDER 14 – Coach Domenico Fantin

Annata 2004 – UNDER 15 Eccellenza – Coach Roberto Palermo

Annata 2003 – UNDER 16 Eccellenza – Coach Matteo Celotto e Luca Pupulin

Anndata 2002/2001 – UNDER 18 – Coach Matteo Celotto e Paolo Pontani

Annate 2000/1999 – UNDER 20 – Coach Andrea Beretta

Promozione – Coach Paolo Pontani

C Silver – Coach Andrea Beretta e Andrea Santarossa

Per quanto riguarda gli aspetti organizzativi, Fabio Boccalon proseguirà nel ruolo di Dirigente Responsabile, e Matteo Celotto in quello tecnico del Settore Giovanile. Il Prof. Andrea Santarossa, come nella passata stagione, sarà il responsabile della preparazione fisica per tutti i gruppi giovanili e senior della società.

La società rende noto, che a malincuore, è stata presa la decisione di non partecipare al campionato Under 18 Eccellenza, che da questa stagione torna ad essere a carattere nazionale sin dalla prima fase. Un’attenta e oculata valutazione rispetto ai criteri organizzativi di tale campionato, ha fatto propendere verso la decisione di optare per l’alternativa regionale.

Dirigenti, consiglio direttivo, presidente e staff tecnico, colgono l’occasione per ringraziare i coach Ivan Nonis e Simone Pizzioli, per quanto fatto nel percorso intrapreso insieme, augurando il meglio per le nuove avventure, e consapevoli che questo è solo un arrivederci.

A tutti i nostri atleti, alle loro famiglie e ai nostri allenatori, auguriamo una buona estate, rigenerante, in vista di una nuova e coinvolgente stagione.

Si avvisano gli atleti e le famiglie degli stessi, che nelle seguenti giornate, la società illustrerà i programmi tecnici ed organizzativi per la stagione 2018/2019.

Mercoledì 4 luglio – Palazzetto dello Sport, sala riunioni

Ore 20.15 – Annata 2007;

Ore 20.30 – Annata 2006;

Ore 20.45 – Annata 2004;

Giovedì 5 luglio – Palazzetto dello Sport, sala riunioni

Ore 20.15 – Annata 2005

Ore 20.30 – Annata 2003

Ore 20.45 – Annate 2002, 2001, 2000, 1999