Altro referto rosa per i ragazzi di coach Nonis.

L’ultima partita di regular season, insignificante a livello di classifica, si gioca al palazzetto di Cordenons.

Balonsesto, in caso di vittoria, sarebbe quinta. Pronti, via e la squadra ospite si fa trovare pronta con un parziale che in pochi minuti li porta sul +10.

I Crocodiles non sono concentrati come dovrebbero, ma sul finir di primo periodo riducono lo svantaggio a 5 lunghezze (20-15).

Il secondo quarto è più equilibrato, con un paio di buone difese e dei buoni attacchi, i locali vanno negli spogliatoi sul punteggio di 38-37.

Al rientro dagli spogliatoi qualcosa in casa Cordenons cambia, l’intensità si alza e la continuità offensiva viene di più; raggiungono il massimo vantaggio sul +9 per poi farsi recuperare e finire i terzi 10′ in vantaggio per 52-51.

L’ultimo quarto è un continuo botta e risposta tra le due compagini. A pochi minuti dal termine i bianco – verdi riescono a costruirsi un divario interessante, ma la disattenzione la fa da padrone e gli ospiti con un paio di contropiedi riaprono il match. Con la carambola dei tiri liberi, la partita finisce 71-67 per i locali che, così, inanellano la sesta vittoria consecutiva.

Ora ci sono i playoff e Cordenons incontrerà proprio Balonsesto.

3S CROCODILES CORDENONS – BALONSESTO 71-67 (15-20, 37-38, 52-51)

CROCODILES: Dalmazi 13, Brusadin 2, Puppin 4, Busato 17 (10 rebs, 8 fd), Scarpa 3, Obiri, Campaner 9, Colussi 2, Rinieri 11, Cappellaro 3, Rizzo 7, Celant. All. Nonis

BALONSESTO: Zampiron ne, Gerussi 7, Assaloni, Randazzo 19, Lovisa 2, Del Re 15, Babuin, Cantoni 14, Moglioni 4, Cecco 4, Brussolo, Buffon. All. Tesolin

Arbitri: Toffolo e Gava

Andrea Brusadin

Con nulla in palio in termine di classifica, viene fuori la voglia e la dignità dei coccodrilli.

Nel primo periodo, giocato perfettamente in attacco e in difesa, la 3S non lascia scampo ai locali che segnano solo 12 punti. 24-12 alla fine dei primi 10′.

Nel secondo quarto le percentuali ospiti calano, Maniago sta lì e si guadagna qualche punticino andando negli spogliatoi. Alla pausa lunga Cordenons guida per 38-30.

Al rientro dagli spogliatoi la partita resta in equilibrio, i locali fanno di tutto per cercare di rientrare in partita, ma Dalmazi e compagni sono bravi a respingere ogni tentativo di rimonta: 59-49 a 10′ dal termine.

Nell’ultimo quarto succede quello che non dovrebbe succedere: coach De Stefano esagera con le proteste e viene espulso, e la strada dei Crocodiles è tutta in discesa. Il divario viene allungato nel finale, il match si conclude sul 76-61 per i ragazzi di coach Nonis.

Il prossimo appuntamento per i Crocodiles è fissato per oggi (domenica 11 marzo) alle 18 al palazzetto di Cordenons contro Balonsesto nell’ultima giornata di regular season. Vi aspettiamo!!

MANIAGO – 3S CROCODILES CORDENONS 61-76 (12-24, 30-38, 49-59)

MANIAGO: Burse 5, Wickkiser 2, Facchin 3, De Fiorido 3, Brown 4, Girolami 7, Fassianato 4, Delgado 6, Famea 6, Zuccolin 13, De Piante 8. All. De Stefano

CROCODILES: Dalmazi 10, Puppin, Busato 14, Scarpa 15 (7 stl), Campaner 8, Colussi 7, Toppan, Rinieri 6, Bagatella 4, Iudica 3, Malutta, Rado 9. All. Nonis

Arbitri: Zanelli e Fabbro

Andrea Brusadin

Serviva una vittoria, è arrivata una vittoria: è terzo posto, con possibilità di agganciare il secondo.

A farne le spese è la squadra di Fiume Veneto, di coach Celotto.

Nel primo quarto, come spesso accade tra queste due formazioni, le percentuali sono alte date le difese non troppo aggressive; sul finale dei primi 10′ i Crocodiles mettono il turbo e si portano sul 28-18.

Il secondo quarto è simile al primo, con la differenza che gli ospiti mettono in difficoltà la 3S con la zona rimontando fino al 28-28. Arriva un po’ tardi la risposta casalinga, ma arriva: in finale di secondo periodo si riportano avanti di 11 lunghezze (46-35).

Al rientro dagli spogliatoi i bianco – verdi entrano molto carichi e concreti: nei primi 4′ arriva il massimo vantaggio sul 60-40 per poi, nuovamente, calare l’intensità e finire i terzi 10′ sul 62-50.

Nell’ultimo periodo Fiume fa di tutto per rientrare, con le bombe e le scorribande di Gaspardo, ma Cordenons è brava a tenere botta e non mollare; il risultato finale è di 81-68.

Con questa vittoria la formazione di coach Nonis si assicura il terzo posto con due giornate di anticipo, con possibilità di aggianciare il secondo posto vincendo le rimanenti gare e sperando in due sconfitte di Fossalta.

Il prossimo impegno per i coccodrilli è fissato per sabato 3 marzo alle 20 in via Marco Polo contro Maniago di coach De Stefano.

3S CROCODILES CORDENONS – FIUME VENETO 81-68 (28-18, 46-35, 62-50)

CROCODILES: Dalmazi 14, Brusadin 5, Puppin, Busato 15, Scarpa 8, Campaner 8, Colussi 10, Toppan 2, Rinieri 4, Bagatella, Celant 3, Rado 10 (9 rebs). All. Nonis

FIUME VENETO: Foresto, Cremonesini ne, Russo 8, Di Chiara 6, Moro 2, Gaspardo 19, Pandolfo 1, Consonni, Fabbro 2, De Cicco 19, Burella 9, Toffolon 2. All. Celotto

Arbitri: Fedrigo e Nardi

Andrea Brusadin

Dopo le due belle vittorie precedenti, la squadra di coach Nonis è sulle ali dell’entusiasmo e fa visita al Sacile (che, insieme a Maniago, concorre per il terzo posto). L’obbiettivo numero uno è quello di rivendicare la brutta sconfitta dell’andata, e ovviamente vincere vuol dire allontanare Sacile dalla terza piazza.

Pronti, via ed è Sacile a partire forte. Cordenons è superficiale, mentre i locali sono piú concreti: 22-15 alla fine dei primi 10’.

Nel secondo quarto il motore 3S si scalda, le percentuali si alzano definitivamente e l’intensità difensiva è quella giusta: Sacile non ci capisce niente, e va negli spogliatoi sotto di 9 lunghezze (42-33).

Al rientro per i conclusivi 20’ si presenta una sola squadra: i bianco – verdi. Nei terzi 10’ entra tutto, Cordenons non concede nulla in difesa e al 30’ sono solo 4 i punti messi a referto da Malutta e compagni (66-37).

L’ultimo quarto è garbage time: Sacile molla completamente la presa, mentre i Crocodiles gestiscono il vantaggio senza nessun problema. Il punteggio finale è 76-54.

Il prossimo impegno per i coccodrilli è fissato per questa sera alla scuole medie di Cordenons alle 19.30 e affronterà il Fiume Veneto di coach Marco Celotto. Vincere oggi vorrebbe dire essere almeno terzi, in quanto Maniago ha perso con Fossaltese.

SACILE – 3S CROCODILES CORDENONS 54-76 (22-15, 33-42, 37-66)

SACILE: Malutta 4, Cais 6, Chiaradia 5, Marson 6, Viel 13, Vollaro, Lucchese 2, Corradi, Marchesin 4, Rennella 10, Zambon 6. All. Ortolan

CROCODILES: Dalmazi 13, Puppin 3, Busato 15 (11 rebs), Scarpa 11, Campaner 5, Colussi 10, Toppan 4, Rinieri, Bagatella 12 (7 fd), Rizzo, Celant 1, Malutta. All. Nonis

Arbitri: Varuzza e Fabbro

Andrea Brusadin

Dopo aver ritrovato il figlio rosa con Fontanafredda, i Crocodiles attendono Torre. Il derby, a qualsiasi livello, ha sempre un sapore particolare.

Dopo quello di andata, vinto dalla 3S con molta fatica, i padroni di casa vogliono dimostrare di che pasta sono fatti.

Il primo quarto è equilibrato, le percentuali non sono ottime e i padroni di casa finiscono in vantaggio di 3 lunghezze alla fine dei primi 10’.

Il secondo parziale comincia forte per i bianco – verdi che alzando la pressione riescono a recuperare e trasformare palloni importanti. Torre fa fatica a trovare il canestro, ma ciò nonostante termina sul -6 l’intervallo lungo (30-24).

Al rientro dagli spogliatoi i coccodrilli vogliono chiudere il match, e grazie ad una bella pallacanestro volano sul +15 a fine terzo parziale (50-35).

Nell’ultimo quarto Torre prova a rientrare in partita, ma i bianco – verdi sono bravissimi a respingere al mittente ogni tentativo di rimonta da parte degli ospiti. La partite finisce sul 59-48 per i Crocodiles che inanellano la seconda vittoria filata.

3S CROCODILES CORDENONS – TORRE 59-48 (13-10, 30-24, 50-35)

CROCODILES: Dalmazi 3, Puppin 4, Busato 11 (12 rebs, 6 fd), Scarpa 14, Obiri 2, Campaner 2, Boccalon 2, Bagatella 6, Iudica 2, Celant 11 (10 rebs), Malutta 3. All. Nonis

TORRE: Scaramuzza, Piccinin L. 10, Zigante 2, Pasquali 8, Poles, Nava 4, Marzano 2, Piccinin G. ne, Colussi 7, Meneguzzi 9, Mela 6. All. Cossutta

Arbitri: Palena e Fabbro

Andrea Brusadin

E’ la volta di Fontanafredda che fa visita, alle scuole medie di Cordenons, ai Crocodiles.

Come spesso accade, nei primi due quarti i padroni di casa “studiano” gli avversari. Il primo quarto è targato Michele Dalmazi che, praticamente da solo, scrive 18-14 per i bianco – verdi.

Nel secondo periodo i ragazzi di coach Nonis aumentano il divario tra loro e gli avversari, per perderlo quasi tutto vicino alla fine dei primi due quarti: all’intervallo il tabellone recita 26-24 per i padroni di casa.

Al rientro dagli spogliatoi la musica cambia totalmente, i coccodrilli cominciano a correre e sfruttare i loro vantaggi volando sul +13 a fine terzo quarto (48-35). Nell’ultimo e decisivo periodo, Dalmazi e soci continuano ad essere aggressivi ed a concedere pochissimo a Verardo e compagni; alla fine del match il punteggio è 68-53 per i Crocodiles che restano così in corsa per il secondo posto, sperando che Fossalta faccia qualche passo falso.

Il prossimo appuntamento per la 3S è fissato per sabato 10 febbraio nel derby contro Torre alle 18 alle scuole medie di Cordenons.

 

3S CROCODILES CORDENONS – FONTANAFREDDA 68-53 (18-14, 26-24, 48-35)

CROCODILES: Dalmazi 18, Puppin 9, Busato 23 (19 rebs, 7 fd), Obiri 6, Campaner 4, Colussi 4, Toppan 2, Boccalon, Bagatella, Cappellaro, Celant 2, Malutta. All. Nonis

FONTANAFREDDA: Candido ne, Cauz 3, Rossetti 1, Verardo 17, Vergani 10, Santarossa, Morandin 8, Ongaro 7, Burigana 4, De Rosa 3. All. Miotti

Arbitri: Zanelli e Miniutti

 

Andrea Brusadin

Dopo una prova convincente contro BVO, i Crocodiles di coach Nonis affrontano la Fossaltese; match importante in ottica secondo posto.

Pronti, via e subito Cordenons a fare la partita. A partire dalla difesa aggressiva e finendo con le conclusioni in contropiede; i padroni di casa sparacchiano da tre punti senza trovare canestri. 16-9 per gli ospiti alla fine dei primi 10′.

Nel secondo quarto la musica è la stessa, i bianco – verdi leggono bene la partita sfruttando i loro vantaggi arrivando sul 30-21 per poi rovinare tutto in pochi minuti: due bombe dei padroni di casa e all’intervallo i coccodrilli guidano sul 30-27.

Al rientro dagli spogliatoi, per la terza volte in altrettante occasioni, è Cordenons la squadra più pronta e si porta sul 46-39 alla vigilia degli ultimi 10′.

Nell’ultimo quarto black out totale da parte della 3S, la zona dei locali si rivela fatale e non fa più giocare come vorrebbero gli ospiti. Fossalta, dal canto suo, riesce addirittura a dominare in contropiede in tutto l’ultimo periodo facendo alzara bandiera bianca ai Crocodiles. 64-56 il punteggio finale in favore di Fossaltese.

La partita successiva in programma per la promo è contro Fontanafredda dell’ex bianco – verde Fabione Cauz.

FOSSALTESE – 3S CROCODILES CORDENONS 64-56 (9-16, 27-30, 39-46)

CROCODILES: Dalmazi 9, Puppin 7, Busato 5, Campaner 3, Colussi 8, Toppan 2, Bagatella 11, Rizzo 1, Celant 2, Malutta 1, Rado 7. All. Nonis

Arbitri: Casamichele e Angeli

 

Andrea Brusadin

Dopo aver digerito la sconfitta contro Spilibasket, i Crocodiles ospitano BVO.

Una partita in cui i ragazzi di coach Nonis devono riscattarsi, soprattutto dopo la beffa dell’andata.

Match che comincia malissimo per Cordenons, che fa fatica a trovare il canestro nella metà campo offensiva e concede molto in difesa: il primo periodo finisce sul 20-14 per i veneti.

Nel secondo quarto, come un’auto diesel, i padroni di casa prendono fiducia e cominciano a mettere in crisi gli avversari: 31-29 per gli ospiti alla pausa lunga.

Al rientro dagli spogliatoi la musica cambia totalmente, i Crocodiles completano la rimonta e si portano in vantaggio ed a 10’ dal termine il tabellone recita 46-43 per i padroni di casa.

L’ultimo quarto gioca solo Cordenons, BVO in carenza di ossigeno molla completamente la presa: parziale di 26-5 e i coccodrilli tornano a vincere.

Il punteggio finale è 72-49.

Il prossimo appuntamento per Colussi e compagni è fissato per venerdì 26 gennaio, ospitati dalla seconda forza del campionato Fossaltese.

3S CROCODILES CORDENONS – BVO 72-49 (14-20, 29-31, 46-43)

CROCODILES: Puppin 7, Busato 22 (15 rebs, 13 fd), Scarpa 3, Obiri 2, Campaner 3, Colussi 11, Toppan 4, Boccalon 4, Bagatella 4, Celant 2, Malutta 8 (6 rebs), Rinieri 2. All. Nonis

BVO: Bonotto 5, Amadio 3, Viotto 6, Germiniani 10, Furlanis, Turchetto ne, Sabbadin 1, Bin 2, Done 5, Marcon 4, Balena 11. All. Gobatto

Arbitri: Toffolo e Miniutti

Andrea Brusadin

Prima giornata di ritorno: i Crocodiles sono ospitati dallo Spilibasket, prima in classifica senza sconfitte.

La partita è sentita, i primi due quarti sono molto equilibrati: il primo periodo vede favoriti gli ospiti con il punteggio di 18-16.

Nel secondo periodo i mosaicisti si svegliano, si schierano a zona e piano piano si portano in vantaggio alla pausa lunga sul 31-29.

Al rientro dagli spogliatoi la musica non cambia, i locali continuano con la zona chiudendo qualsiasi porta all’interno dell’area sorvegliata da Attico e Faelli; i Crocodiles, dal canto loro, sono costretti a prendere dei (buoni) tiri da oltre l’arco ma non è giornata. Il terzo periodo finisce sul 45-39 per i padroni di casa.

Nell’ultimo quarto Spilibasket arriva al massimo vantaggio (+10), mentre Cordenons continua a sparare da tre punti senza trovare il bersaglio.

Negli ultimi 3’, con una tripla importantissima di Scarpa, i coccodrilli provano l’ultimo assalto arrivando fino al -4 (55-51) ad un minuto dalla fine; qui finisce la partita, perché Dalmazi e compagni perdono due palle sanguinose negli ultimi possessi e il risultato viene fissato sul 59-51 per i locali.

Lo Spilibasket, dunque, resta l’unica squadra che i Crocodiles non riescono ancora a battere.

Il prossimo appuntamento per i ragazzi di coach Nonis è fissato per sabato 20 gennaio contro BVO alle 19.30 alle medie di Cordenons.

 

SPILIBASKET – 3S CROCODILES CORDENONS 59-51 (16-18, 31-29, 45-39)

SPILIBASKET: Pitton 4, Valan 2, Bagnarol 10, Facchin ne, Faelli 10, Barzan 2, Vitolo 8, Fabbro ne, Cantarutti 11, Peresson 2, Colussi 2, Attico 8. All. Corradini

CROCODILES: Dalmazi 5, Brusadin, Puppin 6, Busato 6, Scarpa 12, Campaner 8, Colussi 2, Toppan, Boccalon 2, Rizzo 7, Celant 3, Scardino. All. Nonis

Arbitri: Fedrigo e Toffolo

Andrea Brusadin

Ci eravamo lasciati con la vittoria nel derby dei ragazzi di coach Nonis.

Dopo questa bella prova è venuto Sacile Basket a fare visita a Busato e soci; i Crocodiles volevano confermare la positiva striscia di vittorie, ma i ragazzi liventini fin da subito hanno impresso il loro ritmo e hanno impedito alla 3S di esprimere il loro gioco al meglio come avevano già dimostrato di saper fare.

La partita è sempre stata in equilibrio, tra secondo e terzo quarto i sacilesi avevano piazzato un break importante che li vedeva sopra di 10 lunghezze; i Crocodiles non si fecero stupire e con pazienza recuperarono tutto giocandosi tutto nell’ultimo possesso. Purtroppo Colussi non riesce nell’impresa di portare la partita all’overtime e Sacile esce con i due punti da questa preziosa sfida.

Dopo Sacile è stata la volta di Fiume Veneto, squadra allenata da un ex allenatore della 3S: Marco Celotto.

I coccodrilli erano chiamati a riscattarsi dopo la partita precedente; la squadra di casa era partita forte, ma i bianco – verdi sono sempre stati bravi a resistere ad ogni prova di allungo da parte dei fiumani.

Al rientro dagli spogliatoi è Enrico Scarpa (27 punti al termine) a caricarsi la squadra sulle spalle: le sue giocate hanno portato i Crocodiles a comandare nel punteggio ed a mantenerlo fino alla sirena finale, nonostante le prove di rimonta da parte dei casalinghi.

L’ultima partita dell’anno è stata contro Maniago di Raul De Stefano, alla vigilia del campionato la squadra che a detta di tutti aveva obbiettivi importanti.

Si presentava come una partita ostica per la squadra di casa che dopo aver ritrovato la vittoria contro Fiume Veneto voleva reingranare la seconda. Gli avversari non hanno messo quasi mai in difficoltà la 3S, a parte metà del terzo periodo, grazie ad un’ottima difesa e un buon lavoro offensivo. Partita quasi mai in discussione, soprattutto, grazie ad uno dei protagonisti assoluti della stagione dei Crocodiles, Davide Busato, autore dell’ennesima doppia doppia da 18 punti e 12 falli subiti.

La ripresa del campionato sanciva la fine del girone di andata: i Crocodiles erano impegnati contro il Balonsesto in trasferta.

La prima partita dell’anno è sempre difficile, a qualunque livello: e lo è stato anche per la 3S nonostante il risultato finale.

Partita sulla carta semplice, ma che in realtà non lo è quasi mai stata.

Il primo periodo i ragazzi di coach Nonis sono subito andati in vantaggio, anche in doppia cifra, ma i locali non hanno mai mollato.

La differenza è stata fatta nel terzo periodo, quando un Colussi risvegliato, ha dominato nella metà campo difensiva ed offensiva aiutando i compagni a piazzare un break importantissimo di 22-1.

Da quel momento in poi i due punti erano stati acquisiti, era importante mantenere alta la concentrazione per non cadere in tentazione e farsi male.

Con questa vittoria, e la contemporanea sconfitta di Sacile a Fiume Veneto, i Crocodiles finiscono il girone di andata al terzo posto in solitaria. Davanti ci sono solo Fossalta e Spilibasket, che affronterà la 3S venerdì 12 gennaio nella prima giornata di ritorno.

3S CROCODILES CORDENONS – SACILE BASKET 66-69 (16-21, 31-40, 53-58)

CROCODILES: Dalmazi 9, Puppin 10, Busato 19 (16 rebs, 15 fd), Scarpa 13, Obiri, Campaner 4, Colussi 6, Toppan 2, Bagatella 3, Cappellaro, Rinieri, Scardino. All. Nonis

Arbitri: Bon e Angeli

 

FIUME VENETO – 3S CROCODILES CORDENONS 81-86 (17-17, 37-38, 57-55)

CROCODILES: Dalmazi 4, Puppin 7, Busato 16 (7 rebs, 8 fd), Scarpa 27 (7 fd), Obiri, Campaner 9, Colussi 12, Boccalon 2, Bagatella 2, Rizzo 3, Celant 4, Lo Giudice. All. Nonis

Arbitri: Fedrigo e Ivan

3S CROCODILES CORDENONS – MANIAGO BASKET 69-50

CROCODILES: Dalmazi 9, Puppin, Busato 18 (14 fd, 7 rebs), Scarpa 13, Campaner 8, Colussi 12, Toppan 4, Rado 4, Silvestrin, Rizzo, Celant, Lo Giudice 2. All. Nonis

Arbitri: Fedrigo e Gava

BALONSESTO – 3S CROCODILES CORDENONS 54-71 (15-18, 31-30, 45-54)

CROCODILES: Dalmazi 15, Brusadin, Busato 14 (9 rebs, 7 fd), Scarpa 6, Campaner 5, Colussi 9 (10 rebs), Toppan 2, Celant 5, Boccalon 5, Bagatella 9, Cappellaro, Rado 2. All. Nonis

Arbitri: Casamichele e Miniutti