Il TORNEO NAZIONALE CITTA’ di FERRARA, riservato alla categoria U13, può essere considerato uno dei massimi tornei nazionali, e vista la stragrande maggioranza delle società partecipanti, di fatto sostituisce le finali nazionali.

Inseriti nel girone Rosso, i nostri ragazzi sono scesi in campo per la prima partita vs BVO (vincitrice del torneo), perdendo con il punteggio di 43-90. Nel secondo match, giocato di fronte alla BSL SAN LAZZARO (quinta classificata) ci siamo dovuti inchinare 67-103.

Le due partite, sono filate via in fotocopia, contro due squadre tra le più quotate dei roster delle partecipanti, contro cui i nostri ragazzi si sono battuti con il massimo impegno ben figurando nonostante l’evidente gap fisico e tecnico, uscendo comunque a testa alta a dispetto del risultato finale.

Nel terzo incontro del girone, valido per il terzo posto, ci siamo dovuti arrendere ad un’altra bolognese, perdendo 51-63 contro Pontevecchio.

Questo è il vero snodo del torneo per i nostri ragazzi che hanno affrontato il match un po’ troppo contratti, non riuscendo a mettere in campo i reali valori del gruppo, subendo l’aggressività degli avversari, che sin dalla palla a due hanno preso un vantaggio di una decina di punti. Reazione di orgoglio bianco-verde nel terzo quarto, che ha portato in parità il match, salvo poi ricadere nell’ultimo e decisivo parziale.

La quarta partita, di fatto la semifinale per i piazzamenti dal tredicesimo al sedicesimo posto, ci vede competere contro i pari età dell’AQUILA TRENTO. Gara più equilibrata di quello che dice il punteggio finale.

Il parziale che spezza gli equilibri avviene ad inizio partita. Match che vede i nostri ragazzi costretti a rincorre gli avversati per tutta la gara. Nonostante il secondo quarto della partita veda prevalere i bianco-verdi, il match si chiude con il punteggio di 49-72 per i trentini che allungano nei minuti conclusivi, creando un divario nel punteggio che va aldilà dei reali valori in campo.

Nella finalina 15°-16° posto, i nostri, incrociano la storica (e poco amata da coach Fantin) FORTITUDO BOLOGNA. Per l’ennesima volta, siamo costretti ad inseguire, nuovamente a causa di una partenza contratta, con i ragazzi di Pupulin e Fantin che subiscono la maggiore fisicità e precisione al tiro dei fortitudini. A 7 minuti dalla fine, Cordenons insegue gli avversari con un gap di 18 punti. Ma qui scatta qualcosa. Si accende l’interruttore bianco-verde, e con una difesa aggressiva, supportata da una maggiore precisione al tiro, i ragazzi riescono a recuperare punto su punto la formazione bolognese e a chiudere l’incontro sul +2, evitando l’ultimo posto del torneo.

Grande esperienza per i nostri ragazzi che hanno messo in mostra le loro qualità. Occasione ghiotta capire quanto lavoro tecnico e fisico ci aspetta per migliorare ancora e soprattutto quale sia l’atteggiamento mentale necessario per competere con le migliori formazioni nazionali di categoria.

La truppa, scesa in campo a Ferrara, è stata costruita in collaborazione con la Polisportiva Zoppola, quindi ringraziamenti dovuti alla Società, specialmente nella figura del suo factotum, Mauro Bellotto. Un grazie particolare ai due timonieri di questa avventura, coach Luca Pupulin e Domenico Fantin, sempre pronti a spronare e supportare i ragazzi, durante gli stimolanti e intensi 4 giorni di gare.

Affinchè non resti un’esperienza fine a se stessa, possiamo solamente augurarci che i ragazzi trasmettano a compagni e ambiente quanto visto e vissuto a Ferrara e siano già all’opera in palestra, con testa bassa e pedalate lunghe e ben distese.

Decima edizione del torneo pasquale, posticipato quest’anno per esigenze organizzative, e nuovamente denominato Economy Rent, consolidato sponsor per il nostro sodalizio.

Manifestazione riservata alla categoria Under 13, con il girone Bianco, giocato martedì, che ha visto l’affermazione del Basket Motta di una sola lunghezza sulla 3S Bianca. Entrambe le formazioni, si sono poi imposte agevolmente sui ragazzi della Collinare Fagagna di coach Cossaro.

Nel girone Verde, giocato invece mercoledì, la 3S Verde ha subito due sconfitte con la Polisportiva Casarsa e la Dinamo Gorizia. Il match decisivo per il primo posto, ha visto la Dinamo imporsi senza troppi patemi sui bianco-rossi di Bosini.

Accoppiamenti presto fatti per la giornata conclusiva, con il derby di casa da una parte, e il match tra la Collinare Fagagna e i casarsesi dall’altra, a mettere in palio il passaggio alle semifinali.

Nella sfida casalinga, il team di coach Cappellaro ha tenuto testa sino a 5’ dal termine, e il -20 finale è risultato bugiardo ed eccessivamente punitivo, per una prestazione molto positiva. 

Nello spareggio delle scuole medie, Polisportiva Casarsa che azzanna la partita e si guadagna la semifinale contro il Basket Motta, a discapito della cenerentola collinare.

Grandissimo equilibrio nelle due sfide per l’accesso alla finalissima. Andamento ad elastico tra la ciurma di Basaldella e la Dinamo Gorizia (antipasto playoff?!?!?!?), con i bianco-verdi che tentano più volte la fuga, spesso e molto volentieri rintuzzata day boys di Mercadante. Nel finale, buona gestione del tesoretto e finale raggiunta dai ragazzi di casa.


Nella sfida tra il Basket Motta e la Polisportiva Casarsa (49-47 dts) sembrava tutto deciso dopo il +20 della compagine pordenonese. I ragazzi di Marco Momentè non demordono e agguantano un supplementare insperato. Nella sfida a chi segna vince, Casarsa spreca subito due liberi, e un paio di buone occasioni per potarla a casa, Motta non si fa pregare, e al terzo attacco, insacca il canestro della vittoria.

LE FINALI

Come sperato, le tre finali, hanno regalato spettacolo ed equilibrio.

Finale 5-6 Posto

3S Basket Verde e Collinare Fagagna a caccia della prima affermazione nel torneo, giocano un punto a punto costante, deciso nel finale anche da un pizzico di fortuna, nonostante qualche scelta rivedibile. E’ il primo, meritato, hurrà per coach Cappellaro e i suoi nella tre giorni del 10° Torneo Economy Rent, che ribaltano il -6 dell’intervallo, imponendosi 40 a 39.

Finale 3-4 Posto

Rivincita della sfida del girone iniziale per Dinamo Gorizia e Polisportiva Casarsa, con ibianco-rossi che scappano anche sul +8 nell’arco della partita. I goriziani non ci stanno, rientrano e mettono la freccia. Quando sembra oramai tutto deciso, colpo di coda Casarsa che insacca in contropiede un paio di canestri decisivi per strappare la vittoria 53-49.

 

Finale 1/2 Posto

Nuova opportunità di rivincita dopo la partita dei gironi. Partono meglio i ragazzi di Basaldella. I veneti rientrano prontamente, indirizzando la partita verso un bellissimo punto a punto (19 pari a metà gara), dove le squadre ribattono canestro su canestro nonostante la stanchezza. Gli ultimi possessi p

remiano i bianco-verdi di casa, che dopo aver insaccato il vantaggio, sono bravi a chiudere la via del canestro agli avversari (35-34).

13 Partite totali, di cui 7 finite con uno scarto di inferiori ai 4 punti, testimoniamo il grande equilibrio in questi tre giorni, e non possiamo che esserne felici per l’occasione colta da ragazzi, staff e persone al seguito.

Classifica Finale

1° 3S Basket Cordenons Bianca

2° Basket Motta

3° Polisportiva Casarsa

4° Dinamo Gorizia

5° 3S Basket Cordenons Verde

6° Collinare Fagagna

Straordinaria esperienza per i nostri Under 13, che in collaborazione con la Polisigma Zoppola, stanno affrontando il torneo di categoria, Città di Ferrara. Livello della competizione estremamente elevato, con alcuni dei migliori club del panorama cestistico nazionale.

I bianco-verdi, inseriti nel girone Rosso, hanno esordito ieri contro la formazione di BVO Caorle-San Stino, perdendo 90 a 43.

Nella gara ordierna, i ragazzi guidati dalla coppia Pupulin-Fantin, hanno alzato bandiera bianca con i parietà della BSL San Lazzaro (103-67) e chiuderanno il girone di qualificazione, domani, ore 12.00 contro Pontevecchio.

Per restare aggiornati sugli sviluppi del torneo, ci si può collegare al sito www.4torri.it, oppure visitare la pagina Facebook della società al seguente link.

Il derby cordenonese si conclude, come da pronostico, già nel primo quarto.

La formazione di coach Pupulin, fisicamente e tecnicamente di un altro pianeta, ingrana dopo pochi minuti e chiude il primo periodo con un cospicuo vantaggio (24 a 4).

La partita, però, è occasione di festa, con coach Rinieri che decide di tenere a riposo Surbone, Baruzzo e Evans per dare spazio a tutti, con l’uomo del derby Berisha che mette a referto ben 8 punti. 

Il secondo quarto procede sulla falsariga del primo, con i ragazzi più grandi che rubano tantissimi palloni, segnano canestri facili e prendono troppi rimbalzi in attacco. 

Il terzo e quarto quarto sono caratterizzati, invece, da un moto d’orgoglio dei “piccoli” 2007 che, liberatisi di fantasmi e paure, cominciano a difendere meglio il proprio canestro, prendendo qualche rimbalzo e correndo in contropiede.

La partita è ormai chiusa e, complice forse un più che normale black out dei ragazzi di Pupulin, Perin e compagni riescono a chiudere l’ultima frazione con un 16 a 12 di parziale, che fa sicuramente onore a tutto il gruppo.

Ripartiamo da questo, dalle piccole cose positive che si sono viste negli ultimi due periodi, dalla voglia di lottare che sin da inizio stagione ha sempre caratterizzato la squadra, una squadra che si aiuta e, nota altrettanto importante, si vuole bene nonostante la vittoria o la sconfitta.

(MB)

3S Ottica De Marco vs 3S Profili d’Oro 83-29 (25-2, 22-4, 24-7, 12-16)

3S Profili d’Oro; Prizzon, Bortolus 2, Perin 2, Berisha 8, Benedet, Furlani 1, Spera 2, Napolitano 8, De Giorgi, Mucin 2, Ungaro 2.

Allenatore: Rinieri

1° Assistente: Basaldella

Si chiude subito la striscia di vittorie nel campionato Under 13 per la giovane formazione della 3S, che sbatte il muso contro la capolista Zoppola.

L’incontro è impari, soprattutto dal punto di vista fisico, con i ragazzi di coach Fantin che portano in dote chili e centimetri ben distribuiti.

L’inizio è traumatico, con il solo Surbone che prova a reggere fisicamente e guadagna quattro tiri liberi, ma ne realizza solo la metà.

Sul fronte ospite invece tutti arrivano facilmente al ferro, e alla prima sirena il punteggio cita un categorico 25 a 2.

Nel secondo periodo la musica cambia poco, ma riusciamo a fare qualche canestro sfruttando la velocità del terzetto “mignon” Bortolus, Perin, Salvadori, con Mucin che continua a raccogliere tutti i rimbalzi in difesa.

L’intervallo ci vede sotto nel punteggio per 10 a 45, con la partita ormai chiusa.

Questo mette tranquillità nella squadra che affronta la seconda parte senza aver niente da perdere.

Alla ripresa delle ostilità Evans comincia a segnare e Bortolus fa ballare la difesa avversaria.

Dopo l’ennesima palla recuperata anche Pitton mette a referto due punti in contropiede e il periodo si chiude con un parziale di 19 a 11 per Zoppola.

L’ultimo periodo coach Fantin continua con le rotazioni della sua panchina e noi ne approfittiamo per accorciare le distanze; Surbone e Evans macinano canestri su canestri, De Nardo mette la bomba e Bortolus chiude l’incontro con altri due bei canestri.

Il punteggio finale dice meno trentasei, che rispecchia pienamente le forze in campo, ma per noi è un altro passo avanti nella crescita cestistica della squadra.

Domani (Domenica n.d.r.) torniamo subito in campo per la partita esordienti contro Fontanafredda, mentre come Under 13 il prossimo incontro sarà il derby; domenica 3 febbraio, ore 15.00, scuole medie di Cordenons.

 

U13 3S Profili d’Oro vs Zoppola 42-78 (2-25, 8-20, 11-19, 21-14)

3S Profili d’Oro; Prizzon, De Nardo 3, Sellan, Bortolus 8, Perin 2, Salvadori 2, Spera, Surbone 14, Pitton 2, Baruzzo 1, Evans 12, Mucin. Allenatore: Rinieri

Nella prima giornata del girone di ritorno, la 3S Basket marchiata Profili D’Oro vince la sua prima partita.

A farne le spese sono i ragazzi di Fiume Veneto, allenati dal nostro preparatore atletico coach Santarossa; in effetti la partita è sentita come un vero e proprio derby.

L’inizio è tutto 3S che comincia da subito a difendere con molta energia e sembra poter prendere agevolmente il largo con Bortolus, Baruzzo e Surbone che si alternano nelle realizzazioni.

Mucin non concede nessun secondo tiro agli ospiti ma in attacco sprechiamo alcune facili occasioni così nel finale del quarto Fiume ribalta il risultato.

Nel secondo periodo la partita rimane vivace, con buone giocate da parte di entrambe le formazioni. Ad avere la meglio però sono i fiumani che allungano sul più otto al fischio di metà gara.

Alla ripresa del gioco è Evans che con una bomba mette subito in chiaro che non siamo ancora morti, Baruzzo continua a volare in contropiede ed il divario si assottiglia minuto dopo minuto.

Dopo tre punti consecutivi si infortuna Furlani, che lascia il campo e viaggia al pronto soccorso per esaminare il ginocchio dolorante (dai primi referti sembra solo una grande botta n.d.r.).

Ormai la rincorsa è finita e chiudiamo il terzo quarto in vantaggio di un misero punticino.

Il quarto finale è un perfetto spot per la pallacanestro, con entrambe le squadre che lottano su ogni pallone per riuscire a portare a casa il risultato pieno.

In questo tempo ci sono più palle contese che canestri ed è un continuo punto a punto fino al fischio finale che ci regala la prima soddisfazione dell’anno.

Sabato prossimo incontriamo la prima della classe per un altro derby societario; alle 18.30 arriva alle scuole medie lo Zoppola di coach Fantin.

 

U13 3S Profili d’Oro vs Fiume Veneto 50-48 (11-14, 15-20, 15-6, 9-8)

3S Profili d’Oro; Prizzon 4, De Nardo 3, Bortolus 6, Salvadori, Furlani 3, Spera, Napolitano, Surbone 12, Baruzzo 12, Evans 6, Mucin 5. Allenatore: Rinieri

Nella prima mattina di domenica 13 gennaio, si è giocata l’ultima partita del girone di andata del campionato Under 13.

A farci visita sono i giovani del Casarsa, guidati da una vecchia conoscenza della 3S, coach Bosini.

Per noi è stata sicuramente la miglior partita giocata nel campionato Under 13, ma non è bastato per portare a casa il referto rosa.

L’inizio dell’incontro e tutto 3S, con Evans (17 punti) che domina in attacco e tutta la squadra risponde bene in difesa.

Nel secondo periodo gli ospiti si avvicinano nel punteggio, trascinati da un immarcabile Fabris (21 punti).

Alla ripresa dei giochi, si comincia a sentire la stanchezza e manca la lucidità nel gestire alcuni palloni che alla fine risulteranno decisivi.

Il Casarsa lentamente ci raggiunge e ci supera, provando a fuggire sfruttando il contropiede.

Nel finale c’è l’ultimo tentativo di riaprire l’incontro, ma ancora una volta sono più bravi gli ospiti che controllano il risultato fino al termine.

Domenica prossima ospitiamo i fiumani di coach Santarossa nella prima giornata di ritorno; palla a due alle ore 11.00 nella palestra delle scuole medie.

U12 3S Profili d’Oro vs Pol. Casarsa 44-52 (14-8, 10-14, 10-16, 10-14)

3S Profili d’Oro; Prizzon 2, Bortolus 8, Salvadori 2, Benedet, Furlani 2, Spera, Avvisato, Surbone 6, De Giorgi, Pitton, Evans 17, Mucin 7. Allenatore: Rinieri

Trasferta difficoltosa quella giocata lunedì a Cordovado, in un orario e una giornata dove mille difficoltà ci costringono a partecipare alla partita con soli dieci giocatori, di cui tre in arrivo a partita quasi iniziata.

Da subito i padroni di casa impongono il loro gioco, con il Cordenons che non riesce a trovare le giuste misure in difesa.

Il Cordovado ne approfitta e arriva con facilità a canestro, prendendo un piccolo vantaggio che manda tutti negli spogliatoi sul punteggio di 35 a 26.

Nella ripresa c’è un timido tentativo di recupero con un Faraonico Mucin che guida la squadra soprattutto in difesa, fino ad arrivare a sole cinque lunghezze di distacco.

Baruzzo riesce a limitare il terribile Geromin, ma l’uscita per falli di Mucin permette ai ragazzi di coach Pivetta di riprendere le redini dell’incontro.

Ora ci aspetta la pausa natalizia, nella quale parteciperemo al Torneo Molent di Azzano X°, per riprendere con il campionato domenica 13 gennaio alle ore 9.00 al palazzetto di Cordenons per l’ultima giornata del girone di andata, contro il Casarsa.

Cordovado vs U13 3S Profili d’Oro 64-49 (17-11, 18-15, 9-11, 20-12)

3S Profili d’Oro; Sellan, Bortolus 11, Furlani 2, Napolitano, Surbone 8, De Giorgi 2, Pitton, Baruzzo 12, Evans 11, Mucin 4. Allenatore: Rinieri

In settimana c’è stata la doppia sfida fratricidafra le compagini di Cordenons e Torre, con entrambe le partite che si sono giocate nella palestra delle scuole medie di Cordenons, una mercoledì e una sabato.

Nel primo incontro sono gli Under 13 di coach Spangaro che portano a casa il referto rosa, con un monumentale Moschetta che da solo produce 26 punti ed innumerevoli rimbalzi.

A nulla è valsa la buona prova disquadra del Cordenons che non si arrende fino all’ultimo e lotta fino alla fine cercando (senza riuscirci) di limitare il lungo giocatore avversario.

Sabato le cose cambiano; Cordenons presenta la stessa squadra (con le dovute rotazioni) mentre Torre abbassa di molto l’altezza media della squadra.

Questa volta sono i padroni di casa con un netto vantaggio fisico; Mucin domina nel pitturato e giganteggia in difesa, Napolitano si fa trovare pronto al rimbalzo e Benedet punisce in contropiede e dalla linea della carità.

Buono anche l’esordio in campionato di Dene Radia, la nostra unica ragazza, che mette a referto 4 punti e una palla rubata con successivo contropiede.

Lunedì riprendono le fatiche con l’ultimapartita dell’anno solare, che si giocherà a Cordovado contro i locali Under 13; inizio dell’incontro alle ore 17.30

U13 3S Profili d’Oro vs Torre Basket 48-56 (15-8, 10-18, 9-17, 14-7)

3S Profili d’Oro; Bortolus 6, Perin, Salvadori, Furlani 14, Spera 4, Surbone 10, Pitton, Baruzzo 4, Evans 5, Mucin 1, Ungaro 4, Costenaro. Allenatore: Rinieri

Esordienti 3S Profili d’Oro vs Torre Basket 62-21 (10-4, 15-2, 16-13, 21-2)

3S Profili d’Oro; Sellan 4, Bortolus 10, Salvadori 5, Benedet 8, Furlani 2, Napolitano 8, Avvisato, Surbone 4, De Giorgi 4, Mucin 10, Ungaro 3, Dene 4.
Allenatore: Rinieri

Bella esperienza per i nostri 2006 al quarto torneo Pink Minibasket, svoltosi nel weekend del 7, 8 e 9, a Piancavallo e riservato alle categorie esordienti e Under 13 maschile e femminile.

Dal punto di vista tecnico le prime due giornate hanno fatto registrare delle facili vittorie da parte dei nostri atleti, opposti ai pari età di Remanzacco e Basket Time Udine.

La formula del torneo prevedeva per domenica la finalissima nella quale si dovevano incontrare la prima classificata del girone maschile contro la prima classificata del girone femminile.

Giacomelli & C in finale se la sono dovuta vedere contro le parità di sesto San Giovanni (Milano) e le cose si sono fatte molto più complicate rispetto ai due giorni precedenti. Nonostante una magistrale prova delle ragazze milanesi i nostri boys sono riusciti ad avere la meglio con un parziale decisivo nell’ultimo quarto.

Stupenda ed estremamente utile esperienza, soprattutto per aver potuto condividere ogni minuto di questa “tre giorni” con ragazzi e ragazze provenienti da tutto il Nord Italia (11 le squadre partecipanti), ospiti di un’organizzazione perfetta.

Doveroso e sincero quindi, un grandissimo ringraziamento a Massimo e Sandra (ed a tutti i loro collaboratori).
Girano anche dei rumors secondo cui i nostri ragazzi abbiano fatto “canestro” anche fuori dal campo…