Dopo la batosta subita contro Cordovado, era il turno di Brugnera.

Partita interpretata nella maniera giusta dai ragazzi di coach Brusadin, fin dal 1’.

Il primo quarto finisce sul 20-13 per i locali.

Il secondo periodo è sostanzialmente in equilibrio, fino a 3’ dall’intervallo quando Della Toffola mette il turbo e porta la sua squadra sul +17 alla pausa lunga (40-23).

Al rientro dagli spogliatoi la musica non cambia, Cordenons corre e Brugnera non riesce a stargli dietro: 60-41 dopo i primi 30’.

Nell’ultimo periodo gli ospiti alzano bandiera bianca, ma la Bot non molla e con un super parziale di 36-1 degli ultimi 10’, il risultato viene fissato sul 96-42 per i locali.

Il prossimo appuntamento dei ragazzi è fissato dopo le vacanze natalizie, il 13 gennaio giocheremo a Maniago alle 16.15.

BOT UNIPERSONALE – BRUGNERA 96-42 (20-13, 40-23, 60-41)

BOT UNIPERSONALE: Bortolus 14, Moroldo 2, Brusadin 9, Molent 4, Turrin, Valese 8, Baccin, Nicolao 15 (7 rebs), Dal Maso 14, Della Toffola 30 (14 rebs, 5 stl). All. Brusadin, Ass. Fantin

BRUGNERA: Zandona 1, Prizzon 7, Presotto 2, Colussi 11, De Nicola 14, Bolozon 2, Piccin ne, Sartorato 4, Della Libera 1. All. Martin

Arbitri: Beretta

Pomeriggio freddo nel cordenonese, dove gli u15 targati Bot ospitano il Cordovado di coach Pivetta.

Partita subito in ghiaccio, già nei primi minuti, in favore degli ospiti che fanno dell’aggressività difensiva e del contropiede le loro armi primarie; i locali approciano la gara nel modo più sbagliato, pensando ad una facile sconfitta.

Questa mentalità, purtroppo, resterà dall’inizio alla fine a parte i primi 5’ del terzo periodo quando i bianco – verdi fanno vedere di cosa sono capaci.

Alla fine della prima frazione il tabellone recita 12-30 per Cordovado, all’intervallo lungo Bot e compagni conducono per 26-55.

Nel terzo quarto la musica non cambia, alla fine dei primi 30’ gli ospiti sono in vantaggio per 44-80.

L’ultimo periodo vede i nostri ragazzi vincere per 15-13, per fissare il risultato finale sul 59-93.

Poco o nulla da dire quindi, se non di rialzarsi da questo schiaffo in faccia per affrontare Brugnera sabato 9 dicembre alle 15.30 alle medie di Cordenons.

 

BOT UNIPERSONALE – CORDOVADO 59-93 (12-30, 26-55, 44-80)

BOT UNIPERSONALE: Bortolus 8, Moroldo, Brusadin 4, Molent 6, Turrin 3, Valese 9, Nicolao 11 (8 rebs), Dal Maso 10, Della Toffola 8 (13 rebs). All. Brusadin, Ass. Fantin

CORDOVADO: Valoppi 9, Bot G. 12, Bot T. 17, Paciulli 2, Bernard 4, Pasqualini 2, Cudini 7, Zambon 10, Geromin 11, Della Mora 4, Lizzani 4, Ingegnoli 11. All. Pivetta

 

Arbitri: Gobbo

Dopo una settimana di stop si torna in campo: ad inagurare una striscia di quattro partite in pochi giorni è la partita u15 contro il Porcia.

Inizio sprint per i ragazzi di coach Brusadin che in pochi minuti piazzano un break di 14-2, per poi perdere la concentrazione e la fiducia e finire il primo periodo in vantaggio di 5 lunghezze (13-18).

Il secondo quarto non è da meno, con Cordenons che non accenna segnali di vita soprattutto in difesa e grazie ad alcune giocate individuali riesce a concludere la prima metà di partita in vantaggio 38-37.

Al rientro dagli spogliatoi l’atteggiamento sembra quello giusto, ma i bianco – verdi non riescono mai a mettere la giusta zampata per chiudere il match in quanto riescono, più volte, ad andare sopra di 6/8 lunghezze ma vengono sempre ripresi dalla tenacia dei locali: il terzo periodo finisce 52-53 per la 3S.

Il quarto periodo è la fotocopia del terzo, soltanto che a 2’ dalla fine Porcia riesce ad andare in vantaggio per la prima volta nella partita; a 3 secondi dalla fine, sul punteggio di 64-63 a sfavore di Bortolus & co, Cordenons dopo un time-out riesce a pescare un jolly con Della Toffola che su assistenza di Dal Maso segna sulla sirena: punteggio finale 64-65 in favore degli ospiti per la terza vittoria consecutiva.

Il prossimo appuntamento dei nostri ragazzi è fissato per sabato 2 dicembre alle 15.30 in casa contro Cordovado.

PORCIA – BOT UNIPERSONALE 64-65 (13-18, 37-38,52-53)

PORCIA: Snell 19, Lot, Scarlata 18, Wells, Masutti, Bozzetto ne, La Porta, Pedicone 14, Ofoushene, Cecchetto 2, Pelaia 2, Marzotto 9. All. Merli

BOT UNIPERSONALE: Bortolus 11, Brusadin 4, Molent 2, Turrin, Valese 9, Baccin, Nicolao 13 (7 rebs), Dal Maso 11 (6 rebs), Della Toffola 13 (20 rebs). All. Brusadin, Ass. Fantin

Arbitri: Gobbo

Andrea Brusadin

Dopo la buona prova contro Portogruaro, l’u15 affronta il Nuovo Basket di coach Marella.

Assenze pesanti per la Bot che viene costretta a presentarsi a referto in soli 7 giocatori.

Primo quarto di equilibrio, con le due compagini che si studiano chiudendo il primo periodo sul 23-19 per i padroni di casa.

Nella seconda frazione Della Toffola e Nicolao mettono il turbo, Cordenons vola sul +9, ma negli ultimi 3’ lascia la presa; complice la stanchezza e le corte rotazioni si va negli spogliatoi sul 37-34.

Al rientro dalla pausa lunga i ragazzi di coach Brusadin, freschi e riposati, rimettono il turbo e piazzano un break importante andando fino al massimo vantaggio sul +17; come successo nel secondo periodo, gli ultimi minuti del periodo la stanchezza si fa sentire e a 10’ dal termine il tabellone recita 57-45 per i bianco – verdi.

Gli ospiti non mollano, tornano fino al -6 ma poi mollano la presa e i locali ricominciano a correre e non buttare via quasi nulla: la partita finisce 79-61 per il Cordenons che vince la seconda partita consecutiva.

Il prossimo impegno dei nostri ragazzi con l’u15 è fissato per lunedì 27 novembre in trasferta contro Porcia alle ore 19.

BOT UNIPERSONALE – NUOVO BASKET 2000 79-61 (23-19, 37-34, 57-45)

BOT UNIPERSONALE: Brusadin 12, Molent 7, Turrin 5, Valese 7, Nicolao 20 (9 rebs, 13 stl), Dal Maso 4, Della Toffola 24 (22 rebs). All. Brusadin

NUOVO BASKET: Zhang, De Martin, Santarossa 12, Turchet, Marcon ne, Measso 14, Ndreu 4, Stefanutto, Zanut 10, Cammarata, Prekaj 11, Fabbro 9. All. Marella

 

Arbitri: Beltramini

Andrea Brusadin

Dopo la partita di esordio di una settimana fa, in cui i bianco-verdi sfiorarono la vittoria, gli u15 sono scesi in campo in trasferta contro Portogruaro.

L’approccio alla partita non è stato dei migliori e, nonostante ciò, il primo periodo finisce solo sul +6 per i locali (24-18).

Il secondo periodo sembra la fotocopia del primo, Portogruaro continua a giganteggiare a rimbalzo offensivo ed a segnare su seconda opportunità.

Dopo i primi 20’ i locali conducono il match per 43-34.

Al rientro dagli spogliatoi i ragazzi di coach Brusadin hanno un altro atteggiamento e sembrano aver capito che bisogna alzare l’intensità, sia difensiva che offensiva.

Nel terzo quarto, grazie ad un’ottima difesa e un gioco di squadra, riusciamo a rosicchiare 5 punti finendo il quarto sotto di 4 lunghezze (52-48).

A 4’ dalla fine il tabellone recita 60-56 per Portogruaro, e da questo momento Bortolus & co. riescono a piazzare un break di 12-0 per il 68-60 finale mettendo il naso avanti per la prima volta nella partita a 2’ dal fischio finale.

Il prossimo impegno dei ragazzi è fissato per sabato 18 novembre alle 15.30 in casa contro il Nuovo Basket.

PORTOGRUARO – BOT UNIPERSONALE 60-68 (24-18, 43-34, 52-48)

PORTOGRUARO: Argenton, Venturin ne, Nicodemo 4, Daneluzzo 6, De Bari 2, Antoniazzi 29, Furin 15, Doro 4, Bandini, Spanic ne. All. Corte

BOT UNIPERSONALE: Bortolus 6, Moroldo 2, Brusadin, Molent 10, Valese 10, Baccin 2, Nicolao 16, Dal Maso 9 (6 rebs), Della Toffola 13 (6 rebs). All. Brusadin

 

Arbitri: Gobbo

Andrea Brusadin

Non è arrivato il referto rosa, ma è certamente un ottimo esordio contro Casarsa quello dei ragazzi dei coach Brusadin e Fantin.

Secondo campionato per i 2004 che è molto utile per fare un’esperienza in più ed aver minutaggi più elevati.

Privi di Aaron Lomele e Gethse Ndompetelo perché giocano il campionato di eccellenza, è un motivo in più per fare questo campionato e responsabilizzare di più tutti i giocatori.

L’impatto sul match è buono, partendo dalla difesa. Le cattive percentuali non permettono ai padroni di casa di prendere il largo e il primo periodo finisce sul 21-19.

Nel secondo quarto le percentuali non si alzano, ma la difesa aggressiva permette a Dal Maso & co di andare negli spogliatoi sopra di 2 lunghezze (38-36).

Al rientro dagli spogliatoi Cordenons targata Bot prova ad allungare alzando ulteriormente l’intensità, ma ancora, le cattive percentuali e la tenacia dei ragazzi di coach Vida, non riesce ad andare oltre i 7 punti di margine.

Verso la fine del terzo periodo i locali mollano in difesa e fanno molta confusione in attacco e vengono recuperati da Casarsa: fine terzo quarto 52-50 per Cordenons.

Negli ultimi 10’ la gara continua ad essere equilibrata, con i padroni di casa che fanno della velocità la loro arma, al contrario degli ospiti che si concentrano più sul gioco fisico.

A pochi minuti dalla fine Casarsa supera Cordenons e si gioca la partita all’ultimo tiro: gli ospiti fanno 0/2 dalla lunetta sul +1 a 15’’ dalla fine, dall’altra parte Della Toffola si prende una tripla con molto spazio che non segna.

Risultato finale: 65-68 per Casarsa.

Prossimo impegno dei nostri ragazzi nel campionato u15 è sabato 11 novembre alle 15.30 a Portogruaro.

BOT UNIPERSONALE – CASARSA 65-68 (21-19, 38-36, 52-50)

BOT UNIPERSONALE: Bortolus 15 (5 stl), Moroldo, Brusadin 2, Molent 2, Turrin, Valese 6, Baccin 2, Nicolao 10 (8 rebs), Dal Maso 14 (6 rebs), Della Toffola 14 (11 rebs). All. Brusadin, Ass. Fantin

CASARSA: Barbagallo, Geremia 9, Basso, Hushi 8, Pacaj 10, Fasan 28, Cavazzoni 2, Maieron ne, Parianò, Mazzeo 8, Mariuzzo, Ros 3. All. Vida

Arbitri: Fedrigo

Andrea Brusadin

Tutti gli atleti che hanno già sostenuto e superato positivamente la visita medico sportiva, qualora non avessero ancora provveduto a farlo, sono pregati di consegnare il certificato medico in segreteria il prima possibile. Le giornate in cui sarà possibile farlo sono: Martedì 17:00-19:15 e Venerdì 17:00-19:15.

Ringraziando tutti per la collaborazione, vi auguriamo una stagione ricca di soddisfazione.

Il presidente e il consiglio direttivo

La Società, invita le famiglie di tutti i propri tesserati alla riunione di presentazione dello Staff tecnico e dei programmi per la stagione 2017/2018.

Vi aspettiamo Martedì 20 Giugno presso il palazzetto dello sport di Via Avellaneda, con le annate 2006, 2005, 2004, 2003 alle ore 19.00, mentre alle ore 19.30 sarà il turno dei 2002, 2001, 2000 e ‘99.

Campioni Regionali – Under 17

Weekend di risultati molto positivi per la 3S Basket, impegnata nella fase regionale del 3×3, manifestazione ospitata nella palestra di Via Peruzza di Torre.
Visto l’imminente ingresso di questa disciplina ai giochi olimpici di Tokyo 2020, la FIP ha scelto di proporre il torneo anche oltre le annate Under 13 e Under 14, i cui appuntamenti sono ormai consolidati dal torneo Join The Game.

3° Classificati – Under 15

Per l’annata ’00 grandissimi protagonisti Pivetta, Stefani, Camaj e Silvestrin, che si sono laureati campioni regionali, e rappresenteranno quindi il Friuli alla fase nazionale. Nel torneo Under 15, per i nostri ragazzi, il sogno della finale si è infranto sul muro APU (poi vincitrice del titolo).
Casara, Colombo, Finardi e Palena, sconfitti in semifinale dagli udinesi, si sono consolati con la medaglia di bronzo, vincendo la finalina sui padroni di casa del Torre Basket. Il quartetto formato da Tonussi, Corazza, Bravin e Da Pieve, ha invece fermato la propria corsa nella fase a eliminazione diretta.

Economy Rent – APU Udine 64-67 (14-13; 18-23; 18-19; 14-12)

Economy Rent

Rinieri, Bravin 6, De Ros 3, Colombo 7, Casara 3, Finardi 7, Paludet, Corazza 8, Bot, Tonussi 8, Palena 18, Da Pieve 4.

All.re: Celotto

Ass.: Pizzioli

APU Udine

Zoratto 9, Babrini 2, Gon 10, Nazzi 5, Montanari 6, Bovini 1, Agostini, Gremese 2, Furlanis 6, Di Giovanni 13, Azzano 11, Favero 2.

All.re: Milani

Ass.: Pagnano

Arbitri: Montecuollo – Colussi

L’Under 15, targata Economy Rent, si congeda dalla stagione 2016/17 con una sconfitta casalinga, ad opera dell’APU Udine, seconda della classe.

I ragazzi del presidente Tosoni, per l’ennesima volta hanno combattuto sino al quarantesimo, senza riuscire però nell’impresa di portare a casa un referto rosa contro una delle prime tre corazzate del torneo.

#21 Domenico Palena

Le fasi iniziali del match sembrano quelle di un film già visto, con i bianco-neri che sprintano via sul 7 a 0 prima che i padroni di casa trovino un canestro, iniziando pian pianino a carburare, con il trio Corazza-Palena-Tonussi che fissa il risultato sul 14-13 alla prima sirena.

L’equilibrio, ritrovato nel finale della prima frazione, non si spezzerà nemmeno nel secondo quarto, con Azzano e compagni estremamente prolifici, soprattutto nel pitturato e i bianco-verdi pronti nel capitalizzare in campo aperto (32-36 all’intervallo lungo).

La magia si spezza al rientro dagli spogliatoi, quando i ragazzi di coach Milani, più pronti e determinati, producono un parziale di 10-0 in meno di due minuti.

Coraggio e orgoglio non difettano ai padroni di casa, che con fatica e sacrificio rientrano in partita sul finire del terzo quarto (-5 con 10’ da giocare). Udine però continua ad avere continuità di rendimento in attacco e mantiene un buon margine sino a due minuti dalla fine (58-67), quando Palena trova un 2+1 (61-67) e dopo un’ottima difesa di squadra, Casara infila la tripla del -3 con 60” da giocare. Negli ultimi decisivi possessi, lucidità e killer instinct ci difettano, con l’APU che può festeggiare l’approdo all’interzona ormai acquisita con una vittoria. Per l’Economy Rent la conferma di poter dare battaglia alle BIG del campionato, ma per vincere manca ancora un cent per fare il dollaro.

Non finisce qui l’avventura per i 2002, che saranno impegnati nelle finali regionali Under 16, incrociando Humus Sacile, Dom Gorizia e Basket School Team.