Prestazione balistica di rilievo per l’Intermek, che nell’ultimo match del girone di andata stende il Sacile Basket a suon di triple (19/37 da 3), chiudendo in testa al giro di boa della seconda fase. Cappellaro e soci soffrono le iniziative dei locali nei primi 10’, durante i quali i ragazzi bianco-verdi non riescono a prendere le misure al match. La tripla allo scadere del primo quarto proprio del capitano sblocca tutta la compagine del presidnete Tosoni, che inizia a macinare gioco a tutto campo. In difesa Busiello si erge a protagonista nel contenere le lunghe leve di Malutta, mentre in attacco la sbalorditiva capacità di andare a segno da oltre l’arco consente di aprire ulteriori spazi nel pitturato, con la 3S che chiude i primi 20’ di gioco sul 41 a 20.

Nemmeno la pausa di metà gara sembra nuocere alle percentuali di Pivetta e compagni, che al rientro dagli spogliatoi riprendono da dove avevano lasciato, concedendo pochissimo in difesa (14 punti subiti nei due periodi centrali) e trovando ottime soluzioni in attacco, con ben 52 punti a referto nella seconda parte del match, chiusosi sul 93-43.

L’Intermek scenderà nuovamente in campo lunedì 19, ore 20.45 a Porcia per la prima partita di ritorno della Coppa FVG U20 girone di Pordenone.

Rossit, Pivetta 18, Diana 16, Curtarelli 6, Silvestrin 19, Busiello 4, Cappellaro 12, Camaj 5, Lo Giudice 13.

All.re Celotto

Armellin 6, Cais 7, Poletto 3, Fernandez, Cellot 6, Della Libera 3, Corazza 5, Malutta 9, Segat 2, Cipriani 3.

All.re Ortolan

Arbirtro: Nardi

Partita da alta classifica, Cordenons visita Azzano di coach Mauro.

Primo quarto che parte col botto: Zanette con due triple consecutive, risponde Camaj. Gli attacchi la fanno da padrone. Dopo 10’ 26-20 per i bianco – verdi con una bomba di Diana allo scadere.

Nel secondo periodo Cordenons continua a macinare in attacco, trovando buone percentuali grazie ad una super difesa. Azzano va in tilt e trova meno la via del canestro. All’intervallo il tabellone dice locali 32 – 53 ospiti.

Al rientro dagli spogliatoi la concentrazione da parte dell’Intermek cala drasticamente, mentre Zambon non vuol sentirne di arrendersi: 12-0 di parziale e meno 9. Dopo un time out di coach Celotto, la compagine cordenonese ricomincia dalla difesa, essendo aggressivi per poi correre in attacco. Dopo 30’ il punteggio è 80-59.

L’ultimo quarto è una continua battaglia, con i ragazzi di coach Mauro che non mollano e gli ospiti che non si accontentano: ne viene fuori un bel match che si conclude sul 103-80 per Damjanovic e compagni.

Il prossimo appuntamento per i ragazzi targati Intermek nel campionato u20 è fissato per lunedí 12 febbraio a Sacile.

AZZANO BASKET – INTERMEK 3S 80-103 (20-26, 32-53, 59-80)

AZZANO: Zilli 2, Clemente 2, Zanette 17, Zuccato 5, Colombo 21, Lovisa 10, Turchet 2, Zambon 21. All. Mauro

INTERMEK: Rossit 8, Pivetta 13 (5 ast), Diana 9, Damjanovic 12, Curtarelli 7, De Santi 6, Silvestrin 7, Busiello 2, Cappelaro 8, Camaj 16 (9 rebs), Lo Giudice 15 (8 rebs). All. Celotto, Ass. Pupulin e Brusadin

Arbitri: Meneguzzi

 

Andrea Brusadin

Terza giornata di andata per l’Intermek nel campionato u20: arriva Fiume Veneto di coach Celotto Sr.

Nel primo periodo non fa canestro nessuno, e il Dio del basket per non far torti a nessuno decide che i primi 10’ finiscono sul 12-12.

Nei secondi 10’ il rebus del far canestro rimane, fino a 5’ dalla sirena quando i padroni di casa infilano 4 azioni di fila con una bomba: 35-30  per Silvestrin e soci all’intervallo lungo.

Al rientro dagli spogliatoi i locali mettono il turbo, e partendo dalla difesa creano un divario importante alla fine del terzo quarto (51-37).

Durante l’ultimo quarto l’Intermek gestisce il vantaggio e lo aumenta finendo la partita sul +17 (67-50).

La prossima partita u20 è prevista per giovedí 8 febbraio cin trasferta contro Azzano Decimo.

 

INTERMEK 3S – FIUME VENETO 67-50 (12-12, 35-30, 51-37)

INTERMEK: Rossit 2, Cozzarin, Busiello, Diana 12 (9 ast), Curtarelli 4, Silvestrin 19 (9 rebs, 9 stl, 6 ast), Cappellaro 8, Camaj 12, Lo Giudice 10 (13 rebs). All. Celotto Matteo, Ass. Pupulin e Brusadin

FIUME VENETO: Foresto 10, De Bortoli, Basso 4, Gumiero 2, Vignando, Burella 13, Innocente 4, Sabolotto 7, Zannese 8, Tamai 2. All. Celotto Marco

Arbitri: Serafino

Andrea Brusadin

Dopo la prima partita della seconda fase vinta contro Porcia, i ragazzi di coach Celotto sono attesi dalla Vis Spilimbergo.

Come di consueto, i bianco – verdi si presentano con molti ragazzi infortunati, con De Santi e Pivetta in panchina solo per onor di firma ma in recupero.

Il primo periodo coglie impreparati gli ospiti che subiscono un parziale di 10-2 in favore di Gaino e compagni; come una macchina diesel, Cordenons recupera e alla fine dei 10′ il risultato è di 15-15.

All’inizio del secondo quarto, Silvestrin e compagni mettono il turbo alzando l’intensità difensiva e correndo in contropiede; alla pausa lunga il tabellone recita 31-23 per gli ospiti.

Al rientro dagli spogliatoi è identico all’inizio della partita, Cordenons subisce l’atteggiamento positivo dei locali che in pochi minuti tornano in parità; Silvestrin si mette in proprio e decide di caricarsi la squadra sulle spalle e da solo porta l’Intermek sul +7 alla fine dei primi 30′ (43-36).

L’ultimo periodo è un continuo provarci per Spilimbergo, ma delle giocate individuali dei bianco – verdi rimandano al mittente tutti i tentativi di rimonta: con la carambola dei tiri liberi il match finisce sul 62-54 per i nostri ragazzi.

Il loro prossimo appuntamento nel campionato u20 è fissato per lunedì 5 febbraio a San Quirino alle 20.45 contro Fiume Veneto.

 

 

VIS SPILIMBERGO – INTERMEK 3S 54-62 (15-15, 23-31, 36-43)

SPILIMBERGO: Tob S., De Monte 5, Favaretto 4, Tob M. 18, Del Col 5, Martinuzzi, Beltrame 2, Donati 4, Moritto, Gaino 14, Fabbro ne. All. Patisso

INTERMEK: Rossit 5 (6 rebs), Pivetta ne, Busiello (7 rebs), Diana 10, De Santi ne, Silvestrin 23 (7 stl), Cappellaro 4, Camaj 10 (12 rebs), Lo Giudice 10 (11 rebs). All. Celotto, Ass. Brusadin

Arbitri: Allegretto

 

Andrea Brusadin

Terza vittoria filata per i ragazzi di coach Celotto, che finiscono in modo positivo questa prima fase, impegnati nella trasferta di Porcia e privi di capitan Cappellaro.

Fin dal primo periodo si capisce che la partita sarà a senso unico: il primo quarto è dominato dai bianco – verdi, in particolar modo da Camaj (25-4 alla fine dei primi 10’).

Nel secondo quarto i padroni di casa fanno vedere che non ci stanno, reagendo positivamente mettendo in campo grinta: agli spogliatoi il punteggio è di 42-22 per i cordenonesi.

Al rientro dagli spogliatoi la partita continua sugli stessi binari, dominata da Silvestrin e soci: 62-37 alla fine del terzo quarto e 77-44 finale.

Alla vigilia di questo match sapevamo di non poter accedere alla fase regionale, raggiungiamo il quinto posto ed ora resettiamo tutto aspettando l’inizio della seconda fase.

PORCIA – INTERMEK 3S 77-44 (4-25, 22-42, 37-62)

PORCIA: Colafemmina 6, Vignadel, Turchet 4, Cancian, Comel 13, Piovesana 19, Masutti, Ambrosio 2, Santarossa. All. Petrovic

INTERMEK: Cozzarin 2, Rossit 1, Busiello 4 (9 rebs), Diana 7 (4 ast), Curtarelli 12 (5 stl), Silvestrin 12 (13 rebs, 5 ast), Bissi 11, Cappellaro ne, Camaj 17 (8 rebs), Lo Giudice 11 (12 rebs). All. Celotto, Ass. Brusadin

 

Arbitri: Meneguzzi

Andrea Brusadin

Derby in famiglia tra le panchine, vinto dal coach più giovane Matteo.

Intermek in emergenza, con Lo Giudice e Silvestrin ai box per problemi fisici.

Partita indirizzata fin dal 1’, con Cordenons che ha condotto dall’inizio alla fine.

Il primo periodo vede i bianco – verdi comandare sul 17-11.

Nel secondo quarto, Cappellaro e soci mettono il turbo e allungano ulteriormente il divario tra loro e Fiume Veneto: 34-23 all’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi i ragazzi di coach Celotto Jr. sono bravi a non staccare la spina e stare concentrati, anche se a fine quarto prendono un break che fa tornare gli ospiti in partita (50-38 dopo 30’).

Nell’ultimo e decisivo periodo non mancano i brividi, Cordenons parte bene ma come spesso accade spegne troppo presto il cervello e dal +21 (69-48), anche se a match concluso, perde 3 palloni di fila e subisce un break di 6-0 in pochi secondi.

Finisce 69-54 per l’Intermek.

Il prossimo appuntamento è fissato per lunedì 18 dicembre alle 20.45 a Porcia.

INTERMEK 3S – FIUME VENETO 69-54 (17-11, 34-23, 50-38)

INTERMEK: Cozzarin 15, Rossit, Busiello 4 (5 rebs), Diana 7 (5 rebs, 4 ast), Curtarelli 4, Bissi 6 (7 rebs), Cappellaro 9, Camaj 15 (15 rebs), Metellini 9. All. Celotto, Ass. Brusadin

FIUME VENETO: Foresto 9, De Bortoli 2, Basso 10, Buosi 4, Vignando 1, Bartle 6, Fantuz, Dandolfo 9, Zannese 11, Forte 2. All. Celotto

 

Arbitri: Allegretto

 

Andrea Brusadin

Sacile battuta. Coach Celotto ai box per motivi di salute, Diana presente solo per onor di firma; l’Intermek, però, gioca un’ottima prova corale con un Silvestrin sopra le righe.

Dopo un avvio positivo di primo periodo, i bianco – verdi si fanno rimontare alla fine dei primi 10’ e il risultato è di 15-21 per gli ospiti.

Nel secondo quarto, però, Cordenons riesce a trovare dei buoni tiri in attacco e una super difesa nell’altra metà campo per fuggire prima della pausa lunga: 23-42 all’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi, i ragazzi, quest’oggi, di coach Brusadin sono bravi a non mollare mentalmente e continuare da dove avevano lasciato; il terzo periodo finisce sul 35-59, ed il risultato finale sul 46-71 per Cappellaro e compagni.

Il prossimo appuntamento per i nostri ragazzi è fissato per lunedì 11 dicembre a San Quirino ed ospiteremo Fiume Veneto dell’altro coach Celotto.

SACILE BASKET – INTERMEK 3S 46-71 (15-21, 23-42, 35-59)

SACILE: Armellin 7, Covre 2, Poletto, Cellot, Della Libera 2, Corazza 9, Cipriani 2, Tonussi 8, Maluta 8, Ghirardo 5, Segat 3. All. Ortolan

INTERMEK: Muzzin 7, Rossit 2, Diana ne, Curtarelli 6, Silvestrin 24, Bissi 10, Cappellaro 12, Camaj 6 (6 rebs), Busiello, Lo Giudice 4 (11 rebs). All. Brusadin, Ass. Rinieri

 

Arbitri: Sellan

 

Ennesima sconfitta per i ragazzi di coach Celotto, questa volta contro Roraigrande.

Primo quarto in sostanziale equilibrio, il tabellone recita 13-13.

Nel secondo periodo i ragazzi di coach Freschi prendono il largo, mollando ad un paio di minuti dalla sirena e Camaj e compagni ne approfittano per rifarsi sotto e, addirittura, andare negli spogliatoi sopra di 1 (32-31).

Al rientro dalla pausa lunga è il contrario rispetto al quarto precedente, cioè Cordenons che allunga per farsi riprendere con una bomba di Piccinin allo scadere del tempo per il 45-44 locale.

Come è spesso accaduto in questa stagione, quando la palla scotta nessuno si prende le responsabilità che dovrebbe, lasciando scivolare troppo facilmente la partita; durante l’ultimo periodo gli ospiti scappano con un parziale importante e alla fine gestiscono senza troppi problemi.

Il punteggio è di 55-65 per Roraigrande.

Il prossimo appuntamento in campo per i ragazzi targati Intermek è lunedì 4 dicembre in trasferta contro Sacile.

INTERMEK 3S – RORAIGRANDE 55-65 (13-13, 32-31, 45-44)

INTERMEK: Rossit, Busiello 4 (7 rebs), Diana 17, Curtarelli 3, Silvestrin 13, Bissi ne, Cappellaro 6, Camaj 10 (19 rebs), Lo Giudice 2. All. Celotto, Ass. Brusadin

RORAIGRANDE: Muzzatti 3, Rodaro ne, Boschian 2, Cervesato, Baschiera 6, Feletto 10, Massarotti 9, Enzo 6, Piccinin 29. All. Freschi

 

Arbitri: Sellan

Andrea Brusadin

Due le partite disputate dai ragazzi di coach Celotto in questa settimana, entrambe perse.

Primo match casalingo lunedì contro Balonsesto di Devetak.

I primi due periodi sono in sostanziale equilibrio, il primo termina sul 16 pari e il secondo 25-22 per Cappellaro & co.

Al rientro dagli spogliatoi, però, i locali non trovano più la via del canestro e si concedono il lusso di non difendere concludendo il terzo parziale sotto di 7 lunghezze (38-45).

L’ultimo periodo vede la rimonta da parte dei bianco – verdi fino ad arrivare al -4 a poco più di 3 minuti dal termine; da qui in poi ennesimo black out e Cordenons prende letteralmente un’imbarcata non difendendo e concedendo addirittura 4 contropiedi 1 contro 0.

Punteggio finale: 65-51 per gli ospiti.

Tre giorni dopo la partita con i veneti, i ragazzi erano ospitati ad Azzano dalla squadra dell’ex Turchet.

Partita equilibrata solo nel primo periodo, in cui l’Intermek difende e colpisce in contropiede; la prima frazione finisce sul 16-14 per gli ospiti.

Dal 11’ al 40’ l’intensità di Cordenons non esiste, la squadra non gioca insieme in attacco e non difende. I ragazzi di coach Mauro, invece, ne approfittano e colgono l’occasione per correre e mettere un divario importante fra le due compagini; fine primo tempo 39-29 per Azzano.

Il terzo quarto è una fotocopia del secondo, con i locali che allungano ancora: 64-47 dopo i primi 30’.

Come si immagina, l’ultimo periodo è garbage time e anche qui Zambon & co. riescono ad aumentare ulteriormente il divario: finisce 76-58 in favore dei padroni di casa.

Il prossimo impegno per i nostri ragazzi è fissato per lunedì 20 novembre in casa contro Porcia.

INTERMEK 3S – BALONSESTO 51-65 (16-16, 25-22, 38-45)

INTERMEK: Rossit 3 (9 rebs), Diana ne, Curtarelli 4, Silvestrin ne, Bissi 2, Cappellaro 12 (6 ast), Metellini 10, Camaj 2, Muzzin 5, Lo Giudice 13 (8 rebs). All. Celotto, Ass. Brusadin

BALONSESTO: Morettin ne, Falomo 16, Anastasia, Diamante 4, Padovese 15, Cantoni 16, Barbui 10, Corte 4. All. Devetak, Ass. Corte

 

Arbitri: Fabbro

AZZANO BASKET – INTERMEK 3S 76-58 (14-16, 39-29, 64-47)

AZZANO: Zilli, Clemente 5, Perissinot ne, Zanette 25, Bottos, Casagrande ne, Biasotto 8, Lovisa ne, Turchet 16, Zambon 19, Colombo ne. All. Mauro

INTERMEK: Busiello, Rossit 7, Diana 8 (4 ast, 4 rebs), Curtarelli 11, Bissi 6, Cappellaro 12, Camaj 5, Lo Giudice 9 (9 rebs). All. Celotto, Ass. Brusadin

 

Arbitri: Colussi

Andrea Brusadin

Dopo il derby, la 3S targata Intermek è impegnata nella trasferta a Spilimbergo.

Formazione sempre diversa quella di coach Celotto, che sperimenta molto in questo campionato.

I primi 4’ si gioca a reti inviolate, con nessuna formazione che trova la via del canestro. Dopo i primi 10’ minuti il tabellone recita: 7 Vis, 13 Intermek.

Nel secondo periodo il ritmo dei padroni di casa si alza, difendendo e correndo; Cordenons sembra non capirci nulla, e si affida a Damjanovic che porta gli ospiti in vantaggio di 4 lunghezze all’intervallo (21-25) nonostante un incredibile 7/18 in lunetta di squadra.

Nel terzo quarto la musica non cambia, Cordenons continua a restare davanti ma mai a scappare definitivamente: scelte offensive rivedibili, difesa rivedibilissima e la Vis che a voglia non è seconda ai ragazzi di Cordenons non mollando un centimetro.

Alla fine dei primi 30’ Cappellaro & co conducono per 48-42.

Nonostante le continue scorribande di un ispirato Damjanovic, gli ospiti continuano a non riuscire a chiudere definitivamente il match a causa di una difesa disastrosa; nonostante il +12 a 3 minuti dalla fine, i mosaicisti non mollano fino a tornare sul -6 (52-58).

È Cozzarin a chiudere i giochi con una tripla del +9 a poco meno di un minuto da giocare.

Finisce 63-55 per la 3S targata Intermek.

Prossimo appuntamento per i nostri ragazzi fissato a lunedi 6 novembre alle 21 al palazzetto di San Quirino contro Balonsesto.

VIS SPILIMBERGO – INTERMEK 3S 55-63 (7-13, 21-25, 42-48)

SPILIMBERGO: Martinuzzi ne, Gaino 5, Lob S. 1, Beltrame 7, Favaretto 7, Lob M. 14, Morimu 3, Gerometta 2, Donati 6, De Monte 2, Del Col 2, Fabbro 6. All. Patisso

INTERMEK: Rossit 1 (8 rebs), Damjanovic 20 (7 ast, 7 rebs, 6 stl, 7 fd), Curtarelli 7, Bissi 9 (11 rebs), Cappellaro 3 (4 ast), Metellini 5, Camaj 6, Cozzarin 3, Lo Giudice 9 (8 rebs). All. Celotto, Ass. Brusadin