Comincia con il derby cordenonese il campionato regionale U20; da una parte la compagine di coach Pontani con i ragazzi più “anziani”, dall’altra l’under 18 di coach Celotto con alcuni innesti.

I primi minuti sembrano una partita calcistica, percentuali bassissime per entrambi le formazioni e con qualche guizzo offensivo in più la 3S targata Intermek chiude in vantaggio la prima frazione sul 17-13.

Primo e ultimo vantaggio per Cappellaro e soci, che nel secondo periodo si dimenticano difesa e aggressività; aspetti che consentono invece a Mezzaroba & co di scavare un super break a suon di triple (5 nei secondi 10’) allungando alla pausa lunga di 16 lunghezze (47-31).

Al rientro dagli spogliatoi l’Intermek tenta di rientrare in partita, ma ancora una volta le scelte offensive rivedibili e la scarsa dedizione difensiva non sono di aiuto mentre le triple di Corazza tengono a distanza di sicurezza i “piccoli”: 59-46 fine terzo quarto.

Ultimo quarto di puro garbage time, con la squadra di coach Pontani che arriva addirittura sul +21 che conclude il match (79-58).

MVP: Davide Corazza 25 pts (5/10 2pts, 4/7 3pts, 3/5 ft), 4 ast, 14 reb.

INTERMEK 3S – ZANARDO RAPPRESENTANZE 79-58 (17-13, 31-47, 46-59)

INTERMEK 3S: Rossit, Pivetta 6 (10 reb, 5 ast), Diana ne, Curtarelli, De Santi 9, Bissi 6, Cappellaro 7, Metellini 11, Camaj 11, Muzzin, Lo Giudice 8. All. Celotto, Ass. Brusadin

ZANARDO RAPP.: Bagatella 8, Rizzo 2, Pezzutti ne, Boccalon 7, Corazza 25, Mezzaroba 12, Zanusso 3, De Nardo 11, Rado 7, Rinieri 4. All. Pontani, Ass. Rinieri

Tutti gli atleti che hanno già sostenuto e superato positivamente la visita medico sportiva, qualora non avessero ancora provveduto a farlo, sono pregati di consegnare il certificato medico in segreteria il prima possibile. Le giornate in cui sarà possibile farlo sono: Martedì 17:00-19:15 e Venerdì 17:00-19:15.

Ringraziando tutti per la collaborazione, vi auguriamo una stagione ricca di soddisfazione.

Il presidente e il consiglio direttivo

La Società, invita le famiglie di tutti i propri tesserati alla riunione di presentazione dello Staff tecnico e dei programmi per la stagione 2017/2018.

Vi aspettiamo Martedì 20 Giugno presso il palazzetto dello sport di Via Avellaneda, con le annate 2006, 2005, 2004, 2003 alle ore 19.00, mentre alle ore 19.30 sarà il turno dei 2002, 2001, 2000 e ‘99.

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS – BREG TRIESTE 59-49 (20-14, 37-23, 39-34, 59-49)

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS: CORAZZA 5, RIZZO, PEZZUTTI 4, CASTELLARIN 5, MEZZAROBBA 6, CAPPELLARO N.E., DE NARDO 2, BOCCALON 1, DAMJANOVIC 8, PIVETTA 20, RRADO 6, TURCHET 2. ALL. FANTIN

BREG TRIESTE: GREGORI I. 6, GELLENI 9, SPOLAORE N. 14, GREGORI L. 17, CRISMANI 3, GRISONICH, ZOBEC, GIULIANI, BAZZARINI. ALL. JURIC

ARBITRI: INNOCENTE E CASTELLANI

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS – CODROIPO 67-64 DOPO 2 O.T. (15-12, 27-30, 39-39, 47-47, 51-51, 67-64)

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS: IUDICA N.E., CORAZZA 10, RIZZO, PEZZUTTI 7, CASTELLARIN 2, MEZZAROBBA 2, DE NARDO 5, LO GIUDICE N.E., DAMJANOVIC 20, PIVETTA 8, RADO 2, TURCHET 11. ALL. FANTIN

CODROIPO: CASAGRANDE 6, SORAMEL, CENGARLE, VALOPPI, TONIZZO N.E., MIANI 9, BARTOLI, COSTANTINI 22, RIZZI 7, PIGNATON 10, MOZZI 10, GRI N.E.. ALL. ZAMPARINI

ARBITRI: COTUGNO G. E CAVEDON

L’under20 3S Basket Cordenons targata Zanardo Rappresentanze si aggiudica il titolo di campione regionale di categoria al termine della due giorni disputata lunedì 29 e martedì 30 al Palazzetto di Codroipo. La squadra di Coach Fantin è arrivata alla fase finale dopo aver vinto il girone provinciale di Pordenone ed essersi classificata al 3° posto, alle spalle di Codroipo e Breg, nel girone Gold che ha decretato le quattro squadre ammesse alle finali (il quarto team era San Vito Trieste).

Corazza e compagni nella semifinale disputatasi lunedì alle 21 hanno sconfitto per 59-49 il Breg San Dorligo della Valle: la nostra squadra disputa 20’ di buon basket arrivando all’intervallo lungo sopra di 14 lunghezze (37-23) salvo poi subire il ritorno della squadra triestina che è riuscita anche ad andare in vantaggio nell’ultimo quarto (42-41 al 34’). A rimettere le cose a posto ci hanno pensato Castellarin con un canestro da 2 e capitan Corazza con una bomba; i ragazzi del Presidente Tosoni hanno creato un margine di 4 punti che si è rivelato decisivo ai fini della vittoria. Il Breg ha sbagliato infatti i successivi attacchi tentando la carta del fallo sistematico per recuperare. Rizzo e compagni sono stati però freddi nel convertire i tiri liberi e guadagnarsi così l’accesso alla finalissima contro i padroni di casa di Codroipo che hanno battuto San Vito Trieste nell’altra semifinale.

La partita contro Codroipo è caratterizzata da grande in equilibrio. Parte meglio la 3S, sfruttando in attacco gli spazi concessi dalla difesa codroipese e chiudendo, per contro, bene l’area. Nel secondo quarto i ragazzi della coppia Zamparini – Silvani alzano l’intensità difensiva contrastando molto bene ogni iniziativa della nostra squadra e chiudono in vantaggio di 3 lunghezze (30-27) alla boa di metà gara grazie alle conclusioni dalla distanza di un ottimo Costantini.

Al rientro dagli spogliatoi la squadra di Coach Fantin inizia subito forte ed al 24’ si porta sul +3 (33-30), Coach Zamparini chiama time-out per frenare l’inerzia. La sospensione produce i suoi frutti: i padroni di casa rientrano in campo nuovamente determinati e con un 6-0 di parziale tornano sul +3 (36-33) al 28’. Ad impattare nuovamente il risultato ci pensa Corazza con due conclusioni dalla media fissando il risultato sul 39-39 del 30’.

Il quarto periodo continua sulla stessa falsariga dei precedenti 3 quarti: l’equilibrio la fa da padrone, complici anche il caldo e la fatica che iniziano a farsi sentire; Codroipo sembra trovare l’allungo decisivo portandosi sul +5 (47-42) al 37’, nessuna delle due squadre segna nei successivi 2’, e, quando la partita sembra indirizzata, Cordenons trova le energie negli ultimi 60” per rimontare ed impattare con due liberi di Castellarin. Corazza e compagni hanno anche il possesso della vittoria, ma il tiro si spegne sul ferro.

La 3S parte forte ad inizio del 1° o.t. portandosi sul +3 (50-47), ma appena cala l’attenzione si fa recuperare in un amen da Codroipo che ribalta il parziale passando in vantaggio di un’incollatura (51-50). Nel successivo attacco Pezzutti si guadagna un fallo, converte uno dei due liberi impattando nuovamente il match (51-51) al 44’ e per un minuto nessuno segna. Si va così al 2° o.t. Damjanovic si mette in proprio e guida l’attacco ospite: con 5 punti quasi di fila (saranno ben 9 nel secondo supplementare quelli realizzati dal play cordenonese) conduce la squadra sul +5 (58-53 al 47’), ma è ancora Costantini con una tripla ed un tiro dal mezzo angolo ad impattare (58-58 al 48’). Ad indirizzare partita e titolo regionale verso Cordenons sono Corazza (che si procura due falli di fila e realizza ¾, fino a quel momento era a 1/6) e ancora Damjanovic con altri 2 liberi guadagnati sul tentativo di fallo sistematico di Cengarle e compagni. I giocatori di Coach Fantin difendono bene sull’ultimo tiro dei padroni di casa e, dopo 50’ di emozioni e battaglia sportiva, la 3S è campione regionale Under20.

ZANARO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS – SAN GIORGIO EXPORT 81 – 53 (21-15, 46-27, 63-43, 81-53)

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS: IUDICA 2, DE MARCO 2, CORAZZA 13, RIZZO 2, PEZZUTTI 7, CASTELLARIN 10, BONATO 6, MEZZAROBBA 14, CAPPELLARO 6, DE NARDO 11, BOCCALON 4, LO GIUDICE 4. ALL. FANTIN

SAN GIORGIO EXPORT: MANGIONE, LUCIOLI 3, VERONESE 3, BATTISTON 2, PASCOLINI (K) 6, MOCCHIUTTI 11, MADDALENA 6, SILVESTRI 20, MACOR MORNAY 2. ALL. ARDESSI

ARBITRO: SIG. MENEGUZZI A.

Ci impieghiamo 10’ per prendere le misure alla San Giorgio Export, poi, grazie ad una maggiore intensità difensiva e ad un po’ più di pazienza in attacco, riusciamo ad arrivare alla boa di metà gara sopra di 19. Rispetto al match di andata in cui abbiamo permesso alla squadra di Coach Ardessi di rientrare in partita, siamo rimasti concentrati continuando a giocare su entrambi i lati del campo ed ampliando il margine fino al +28 finale.

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS – BREG SAN DORLIGO DELLA VALLE 56 – 74 (11-26, 31 – 50, 48 – 66, 56 – 74)

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS: IUDICA, DE MARCO, CORAZZA 8, RIZZO, PEZZUTTI 4, CASTELLARIN 13, BONATO, MEZZAROBBA 20, CAPPELLARO 3, DE NARDO 4, BOCCALON, LO GIUDICE 4. ALL.. FANTIN

BREG SAN DORLIGO DELLA VALLE: GREGORI I. 2, CELLENI 14, SPOLAORE 16, GREGORI L. 9, CRISMANI 7, GIULIANI 17, BAZZARINI 4, GRISONICH 5, ZOBEC, ALL. MIROSLAV JURIC

ARBITRI: SIGG.RI TOFFOLO E MINIUTTI

Per l’ultimo turno della seconda fase affrontiamo il Breg, capolista del girone a pari merito con Codroipo, unica squadra fino ad ora ad essere riuscito a battere Gelleni e compagni.

Gli ospiti mettono subito in chiaro le cose già dal primo quarto, scrivendo a referto già 26 punti e dimostrando una difesa molto attenta e pronta a chiudersi nel pitturato, rendendo ogni nostro canestro da dentro l’area un’autentica impresa. La squadra di Coach Juric non commette l’errore dell’andata, quando sopra di 18 dopo 10’, ha abbassato la tensione consentendoci di riaprire il match. Spolaore e compagni, infatti, tengono il piede ben saldo sull’acceleratore e dilatano ulteriormente il margine fino al +19 di metà gara mettendo già le mani sul referto rosa. Nei secondi 20’, nonostante cerchiamo di mettere in campo tutte le energie possibili, non riusciamo mai ad impensierire gli ospiti che mantengono sempre un margine di vantaggio rassicurante.

La sconfitta, fortunatamente, è ininfluente ai fini della classifica finale che ci vede terzi classificati alle spalle di Codroipo e Breg consentendoci così di poter accedere alle Final Four che si disputeranno a Codroipo il 29 ed il 30 maggio. La quarta squadra ammessa è il San Vito Trieste che prende il posto dell’Under20 di Coach Montena (4^ classificata) in quanto, per regolamento, non possono partecipare alle Finali due squadre della stessa società.

Nella prima giornata Codroipo affronterà alle 19 San Vito Trieste, a seguire, alle ore 21, noi saremo opposti alla corazzata Breg. Il 30 alle 19 si affronteranno le due uscite sconfitte dalle semifinali per il 3°-4° posto e alle 21 le due vincenti si contenderanno il titolo di campioni regionali.

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS – ADP CODROIPO 64-75 (12-13, 31-38, 40-59, 64-75)

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS: IUDICA 4, DE MARCO, CORAZZA 13, RIZZO 5, PEZZUTTI 2, CASTELLARIN 10, BUSIELLO, MEZZAROBBA 14, CAPPELLARO, DE NARDO 12, BOCCALON 2, LO GIUDICE 2. ALL. FANTIN

ADP CODROIPO: CASAGRANDE 2, 4, SORAMEL 5, CENGARLE 13, VALOPPI 1, TOIZZO, MIANI 19, BARTOLI 13, COSTANTINI 9, RIZZI 2, PIGNATON 5, MUZZI 4, GRI. ALL. ZAMPARINI

ARBITRI: COLUSSI E CORRIAS

Sconfitta interna con Codroipo, seconda forza del girone, per l’Under20 targata Zanardo Rappresentanze. Se sull’esito della partita di andata (persa di 1) aveva pesato in maniera determinante la nostra pessima percentuale ai tiri liberi (9/21), in quella di ritorno hanno inciso negativamente la nostra mira, diciamo rivedibile, al tiro da 3 (3/27…) e un atteggiamento troppo remissivo nei due quarti centrali nei quali gli ospiti hanno preso progressivamente il largo arrivando anche al +22, prima di chiudere la terza frazione sul +19. Negli ultimi 10’ abbiamo avuto una reazione d’orgoglio che ci ha spinto fino al -10 ad 1’40” dalla fine con palla in mano, ma abbiamo sprecato il possesso concedendo a Codroipo un comodo canestro in contropiede che ha spento definitivamente le nostre speranze di rimonta.

 

SAN VITO TRIESTE – ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS 51-54 (10-14, 25-25, 37-39, 51-54)

SAN VITO TRIESTE: PETRONIO, BORDON 5, PAOLETTI, SUZZI 9, CAPANNI 4, MAZZONE 7, MARCOR 6, LIUT, LUNARDELLI (K) 6, RUSSO CIRILLO 7, TRENTO 7. ALL. ZERIAL

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS: CORAZZA 9, RIZZO 9, PEZZUTTI 14, CASTELLARIN 6, BONATO, MEZZAROBBA 6, CAPPELLARO, DE NARDO 6, BOCCALON 4, LO GIUDICE. ALL. FANTIN

ARBITRO SIG. SCHIANO DI ZENISE

Vittoria dal peso specifico notevole quella conseguita al PalaCalvola di Trieste contro il Don Bosco che ci ha consentito di staccare matematicamente il pass per le Final Four di Codroipo. La partita è stata molto combattuta ed equilibrata fin dall’inizio con i padroni di casa che sono sempre rimasti in scia ed hanno ricucito ogni nostro tentativo di allungo. Nel terzo quarto siamo riusciti a prendere un break di 9 punti, ma sono bastate 3 pessime scelte offensive per consentire ai ragazzi di Coach Zerial tornare a contatto e ad arrivare all’inizio di ultimo quarto sotto di sole 2 lunghezze. Siamo stati però bravi nel gestire gli ultimi possessi della partita che ci hanno permesso di tornare da Trieste con il referto rosa.

 

SSD BREG – ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS 76-70 (31-13, 41-36, 55-51, 76-70)

SSD BREG: GREGORI I. 15, GELLENI (K) 12, GREGORI L. 25, CRISMANI 9, KRIZMANCIC, GRISOVICH 5, ZOBEC 8, GIULIANI 2, BAZZARINI,. ALL. JURIC

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS: DE MARCO, CORAZZA (K) 10, RIZZO, PEZZUTTI 14, CASTELLARIN 13, MEZZAROBBA 13, CAPPELLARO, DE NARDO 12, BONATO 3, LO GIUDICE 5. ALL. FANTIN

La partita contro la capolista Breg ci ha lasciato 2 certezze: il Breg è la squadra più forte del campionato e lo ha dimostrato vincendo con autorità il match pur senza Nicholas Spolaore, uno dei migliori realizzatori del team triestino; la seconda è che se giochiamo concentrati e determinati come abbiamo fatto dall’11’ al 40’ possiamo giocarcela anche con i migliori.

Purtroppo siamo partiti ad handicap, timorosi e contratti subendo ben 31 punti nei primi 10’ e soprattutto segnandone solo 13. Nel secondo quarto ci siamo scrollati di dosso la paura e attaccando di squadra e difendendo con maggiore aggressività siamo riusciti a rientrare a -5 alla sirena di metà gara.

I secondi 20’ sono stati equilibrati (14-15 e 21-19 i parziali del 3° e 4° quarto) e molto combattuti, giocati con grande intensità sia da parte dei padroni di casa che da parte nostra. A fare la differenza sono state alcune nostre ingenuità offensive (2 errori da sotto misura in contropiede 4vs1) oltre alla maggiore freddezza di Gelleni e compagni nel punire alcuni nostri errori difensivi.

Prossimo impegno per le nostre under20 è previsto per martedì 25 Aprile quando, per la prima giornata di ritorno di questa seconda fase, ci affronteremo nel derby alle 20:30 al Palazzetto di Cordenons.

 

SAN GIORGIO EXPORT SRL CORNO DI ROSAZZO – ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS 40-66 (7-21, 19-37, 34-50, 40-66)

SAN GIORGIO EXPORT SRL CORNO DI ROSAZZO: MANZIONE, MEDEOT, LUCIOLI, GROPPO, BATTISTON, PASCOLINI (K), MOCCHIUTTI, MADDALENA 12, SILVESTRI 18, MACOR 6, SODANO 4. ALL. ARDESSI C.

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS: CORAZZA (K) 10, RIZZO 5, PEZZUTTI 18, CASTELLARIN 12, BISSI 2, MEZZAROBBA 3, CAPPELLARO, DE NARDO 16, DE MARCO, LO GIUDICE. ALL. FANTIN

ARBITRO SIG. SABADIN

Cogliamo un’importante vittoria in trasferta che ci consente di consolidare la terza posizione in questa seconda fase.

Siamo bravi ad indirizzare la partita già nel primo quarto blindando il nostro canestro (solo 7 i punti subiti) e trovando realizzazioni vicino al ferro soprattutto con De Nardo e Pezzutti, ben spalleggiati nella seconda frazione anche da Capitan Corazza e da Castellarin. Andiamo al riposo lungo con un rassicurante vantaggio di 18 punti (19-37), ma come già successo in altre partite siamo “maestri mondiali” come dice spesso Coach Fantin nel complicarci la vita. Al rientro dalla pausa lunga, infatti, iniziamo la nostra battaglia con il canestro e spariamo a salve da 3 punti (1/19 nei 40’…) smettendo di giocare di squadra. Risultato: Corno rientra a -10 (28-38) con Coach Fantin costretto a chiamare time-out per rimettere un po’ di ordine alle idee e frenare l’inerzia del match. La sospensione sortisce i suoi effetti: attaccando con un maggiore ordine e riprendendo a difendere come sappiamo chiudiamo il quarto sul +16 grazie alla tripla di Castellarin sulla sirena. La nostra difesa continua a tenere a dovere tanto che negli ultimi 10’ concediamo solo 6 punti a Silvestri e compagni, mentre in attacco muoviamo bene la palla trovando spesso il compagno libero vicino al ferro per delle facili realizzazioni che ci permettono di concludere il match incrementando il nostro vantaggio fino al +26 finale.

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS – SAN VITO TRIESTE 61-56 (24-10, 31-22, 37-37, 61-56)

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS: IUDICA, CORAZZA (K) 10, RIZZO 9, PEZZUTTI 16, CASTELLARIN 13, BISSI, CAPPELLARO, DE NARDO 6, BUSIELLO, LO GIUDICE 7. ALL. FANTIN

SAN VITO TRIESTE: BORDON 3, VIGINI 2, DOVIER 14, BERNARDON 6, MAZZONE 12, LIUT 5, LUNARDELLI (K) 10, TRENTO 4. ALL. ZERIAL

ARBITRO SIG. MENEGUZZI FEDERICO

Vittoria con il brivido contro il San Vito Trieste ottenuta dalla Under20 targata Zanardo Rappresentanze martedì scorso.

Gli ospiti si presentano con soli 8 effettivi, ma si dimostreranno più che sufficienti per metterci in seria difficoltà.

Oltre a Franco e Curtarelli dobbiamo rinunciare anche a Mezzarobba. Partiamo subito bene nel primo quarto, ordinati in attacco dove sfruttiamo gli 1vs1 di Pezzutti (che si rivelerà il più costante nell’arco dei 40’ tra le nostre fila) ed aggressivi in difesa concedendo solo 10 punti ai ragazzi di Coach Zerial.

Compiamo però l’errore di rilassarci convinti che la contesa sia chiusa. San Vito inizia per contro a giocare con maggiore convinzione e, approfittando di alcune nostre forzature, recupera palloni e riduce il gap sotto la doppia cifra alla boa di metà partita.

Il terzo quarto si rivela per noi un incubo: in attacco cerchiamo di risolvere la partita da soli producendo solo 6 punti in 10 minuti, mentre in difesa siamo molli e concediamo facili realizzazioni al San Vito che ringrazia ed impatta il risultato (37-37) al 30’.

I ragazzi di Coach Zerial hanno l’inerzia della partita in mano e passano in vantaggio di 4 lunghezze (46-42), vantaggio che mantengono fino al 35’ quando, all’improvviso, si riaccende la lampadina ed iniziano nuovamente a giocare. La nostra difesa torna a mordere e, complice anche la stanchezza che affiora tra gli ospiti, recuperiamo il divario. Ad indirizzare la partita sono Davide Corazza con una tripla e Jack Lo Giudice che lo imita allo stesso modo segnando allo scadere dei 24” e portandoci sul +6 (57-51) a 1’30” dalla fine. A chiudere definitivamente la contesa è ancora Davide che prima completa un gioco da 3 punti (canestro+tiro libero aggiuntivo) e sul possesso successivo subisce fallo e dalla linea della carità realizza entrambi i tiri liberi. I giocatori triestini trovano ancora le energie per segnare un ultimo canestro da 3 punti con cui riducono lo svantaggio alle cinque lunghezze finali.

BLUENERGY CODROIPO – ZANARDO RAPPRESENTANZE 60-59 (21-12, 35-29, 46-43, 60-59)

BLUENERGY CODROIPO

CASAGRANDE 6, SORAMEL 5, CASAGRANDE 2, CENGARLE 10, VALOPPI 3, TONIZZO 3, MIANI, BARILLI 14, RIZZI 6, PIGNATON 6, MOZZI 3, GRI. ALL. ZAMPARINI

ZANARDO RAPPRESENTANZE

IUDICA, CORAZZA 9, RIZZO 8, PEZZUTTI 5, CASTELLARIN 12, BISSI, MEZZAROBBA 13, CAPPELLARO, DE NARDO 12, LO GIUDICE. ALL. FANTIN

Torniamo sconfitti di misura dalla trasferta di Codroipo. Il punteggio non deve però ingannare: i padroni di casa hanno comandato il match fin dall’inizio, dimostrandosi nell’occasione molto più squadra sia in fase offensiva distribuendo responsabilità e realizzazioni su ben 11 giocatori, sia in fase difensiva dove hanno messo in mostra meccanismi ben oliati. Noi ci abbiamo messo del nostro restando assenti dalla contesa per i primi 15’ dovendo poi rincorrere per i restanti 25’ per riprendere la partita. A questo va aggiunto un poco entusiasmante 9/21 ai tiri liberi che ci ha condannato ad una meritata sconfitta.

#15 Filippo Pezzutti

La partenza di Cengarle e compagni è fulminea, complice anche il nostro approccio molto soft alla gara ed alla fine del primo quarto la squadra di Coach Zamparini ha già messo a referto 21 punti sfiorando la doppia cifra di vantaggio. Nonostante i campanelli d’allarme restiamo spettatori non paganti e Codroipo ne approfitta per raggiungere 12 lunghezze di vantaggio già nelle prime battute della seconda frazione, divario che mantiene fino al 15’, quando, magicamente, decidiamo di iniziare a giocare su entrambi i lati del campo. Il mutato approccio porta i suoi frutti permettendoci di arrivare al riposo lungo sotto di 6 punti. Al rientro in campo continuiamo a recuperare punto su punto mettendo anche il naso avanti (42-41) prima che la Bluenergy riprenda l’inerzia del match mantenendo 3 punti di vantaggio al 30’.

La partita è equilibrata, Codroipo continua a mantenere il comando delle operazioni seppure con scarti minimi (3-5 punti) e, nonostante la stanchezza affiori, riesce a ribattere ad ogni nostro tentativo di aggancio. Gli ultimi 15’’ sono tutti da raccontare: sotto di 2 punti, sbagliamo l’attacco per il pareggio, commettiamo fallo mandando i padroni di casa in lunetta. La mano inizia a tremare e Codroipo realizza ½. L’azione successiva non riusciamo a liberare nessuno per il tiro da 3, però andiamo a tirare da sotto completamente liberi fallendo un canestro facile. Spendiamo di nuovo fallo, la Bluenergy realizza nuovamente ½ portandosi sul +4 (60-56) con una manciata di secondi sul cronometro. Sulla sirena centriamo la tripla che fissa il punteggio sul 60-59 finale.