Croco-D-iles che weekenD

13 Giugno 2019

Alle Final Four di Tarvisio, è promozione in tutti i sensi, per i ragazzi del presidente Tosoni.

Dopo aver vinto il campionato provinciale all’ultima giornata, il team guidato da coach Pontani, si gioca il salto di categoria alle final four organizzate a Tarvisio.
La formazione Bianco-Verde, capitanata da Campaner, affronta in semifinale l’interclub Muggia, approdata alle final four dopo aver sconfitto nello spareggio Spilibasket.

La posta in palio è altissima, chi vince sale in serie D e nei minuti iniziali si percepisce un pizzico di tensione per i Crocodiles che partono con il freno a mano tirato prendendo un parziale di 7-0.
Un po’ alla volta la tensione lascia posto alla voglia e alla grinta della 3s che guidata dal solito Busato riesce ad impattare a quota 15 a metà del primo quarto.
Una bomba dello specialista Brunetta mette la freccia per il sorpasso Crocodiles che concludono la frazione sopra di 3 lunghezze, sul punteggio di 24-21.
Altro piccolo blackout all’inizio del secondo quarto e altro parziale 7-0, che porta la squadra triestina a condurre 24-28 grazie all’esperienza di Germani e alla mano calda di Ciacchi.
Ma ancora una volta il duo Colussi-Busato, ben supportato da Brunetta e dal ruba palloni per eccellenza Bagatella, portano sul pari la partita con il punteggio di 39-39.
Un canestro del giovane, ma futuro veterano, Rossit, seguito a ruota da un lay-up del capitano portano avanti i ragazzi del presidente Tosoni, anche se nell’ultimo minuto spediscono per 3 volte consecutive gli avversari in lunetta, i quali ne approfittano e si portano alla pausa lunga sul punteggio di 43-46.
Come spesso è successo in regular season, coach Pontani negli spogliatoi suona la carica ed i suoi ragazzi escono agguerriti per la ripresa della partita.
Cordenons prova subito ad azzannare la partita cercando di imporre un ritmo più sostenuto che porta i suoi frutti con Muggia costretta a chiamare timeout dopo aver subito un parziale di 8-2.
Ma il timeout non ha l’effetto sperato dai muggesani, infatti 3 punti in fila di Lo Giudice, seguiti da una bomba di Bagatella regalano il massimo vantaggio ai bianco-verdi sul punteggio di 62-48 a 2’ dalla fine della terza frazione.
Muggia negli ultimi due minuti riesce a rosicchiare qualche punticino tenendosi in partita; alla sirena il tabellone segna 62-54.
L’ultimo quarto è un botta e risposta tra le due squadre, Rizzo bacia la tabella dalla lunga e fa saltare in piedi la panchina, mantenendo 11 lunghezza tra le due squadre.

Muggia prova a giocarsi il tutto per tutto e riesce ad accorciare ancora arrivando fino a -6, mandando su tutte le furie coach Pontani costringendolo al timeout.
Negli ultimi minuti Cordenons riesce a gestire bene il pallone e sopratutto non tremano le gambe dalla linea della carità.
Il tabellone alla sirena finale segna 83-75.
Esplode la festa in campo e nello spogliatoio per i Crocodiles che raggiungono il sogno chiamato SERIE D.
Busato 23, Scarpa 2, Casara 4, Brunetta 14, Lo Giudice 7, Puppin, Campaner 4, Rizzo 3, Bagatella 12, Colussi 12, Palena, Rossit 2.
Dopo una serata di festeggiamenti ed una mattinata al lago nella speranza di ritrovare le energie, i Crocodiles si giocano il titolo regionale della Promozione contro una Dom Gorizia nettamente più fisica sia per centimetri sia per chili.
Il primo quarto è caratterizzato da un ritmo piuttosto basso, mini parziali e controparziali e da percentuali piuttosto basse, probabilmente perchè entrambe le squadre hanno la pancia piena per la promozione raggiunta.
La prima frazione di gioco termina con i goriziani che conducono la partita sul 19-18.

Nel secondo quarto coach Pontani cerca energie fresche dalla panchina, ma la storia non cambia, Dom sfrutta i chili e i centimetri di Dreas ben coadiuvato da Zavadlav, mentre per i Crocodiles Rossit mette canestri importanti che tengono i suoi incollati alla partita.
Alla pausa lunga le squadre vanno negli spogliatoi con due soli punti a dividerle, 33-31 per Dom.
Al rientro dagli spogliatoi la 3s si fa sorprendere ancora sotto le plance e Gorizia guidata dagli oltre 200cm di Dreas prova l’allungo con un parziale di 11-0 che sembra mettere alle strette il team di Pontani.
I Crocodiles non ci stanno e provano a rientrare in partita facendo girare bene la palla e provando ad alzare il ritmo correndo in contropiede; parziale di 12-2 che permette di andare all’ultimo mini riposo in svantaggio di 3 lunghezze, 46-43.
Nell’ultima frazione di gioco l’esperienza e l’età della squadra goriziana emerge.
infatti cercano di congelare il ritmo della partita giocando vicino a canestro, dove la difesa bianco-verde fatica.
Busato, Bagatella e Colussi provano a tenere i Crocodiles a galla, ma nulla da fare.
A 1’ dalla fine va in frantumi il sogno del capitano di tagliare la retina, purtroppo i nostri ragazzi si arrendono sul punteggio finale di 67-60.
Busato 11, Scarpa 3, Casara 5, Lo Giudice 4, Puppin 2, Campaner 2, Rizzo 1, Bagatella 9, Colussi 13, Palena, Rossit 10.
Non siamo riusciti a vincere la finale, ma abbiamo portato a casa il nostro obbiettivo, la promozione in serie D.
La squadra ci tiene a ringraziare di cuore in primis Coach Paolo Pontani per averci guidato in questa cavalcata, poi Matteo Celotto per l’idea del progetto senior + under e per averci allenato numerose volte.
Grazie al “Pres” e alla “Pressa”, due persone speciali che ci hanno sempre fatto sentire parte della famiglia 3S.
Grazie anche a tutti i genitori dei nostri Under per essersi fidati di noi lasciandoci i loro figli.
Grazie a tutti quelli che ci hanno sostenuto e supportato in questa grande cavalcata che ci ha portato in SERIE D!
#croco-D-iles
#crocnation
#wearegreen
#onceacrocforeveracroc
Enrico Puppin
Related Post
Riunione di presentazione 5^ Summer Day Camp
Torneo Città di Ferrara
10° Torneo Economy Rent
Torneo Città di Ferrara