Due vittorie e una sconfitta nell’ultimo mese

18 Marzo 2019

Bilancio con rimpianti per la Sport Fisio Hub, che a nove giornate dal termine insegue il quarto posto a due punti di distacco.

Sport Fisio Hub – Basket Club San Vito

Partita dai volti, quella giocata da Palena nel derby con i bianco-rossi, guidati per l’occasione dall’ex di turno, Ivan Nonis. Dopo un primo periodo di sostanziale equilibrio, i ragazzi di casa mettono il turbo, incrementando il divario alla pausa lunga (36-26), soprattutto grazie ad una fase difensiva estremamente solida.

Al rientro in campo, una tripla di Colombo e 9 punti filati di Biason spingono i bianco-verdi sul +15 di fine terzo quarto.

Beretta, Curtarelli dall’arco e ancora un positivo Biason sembrano sancire la fine della contesa (70 a 46 a 5’ dalla fine). Purtroppo qualcosa si inceppa nei meccanismi Sport Fisio Hub. L’attacco produce appena 4 punti e la difesa ne concede ben 17, macchiando così nel finale, una prestazione sin li, più che positiva.

Sport Fisio Hub vs San Vito 74-63 (20-14; 16-12; 21-16; 17-21)

Colombo 6, Da Pieve 4, Palena 4, Basso 2, Rossit, Valenti 4, Curtarelli 5, De Ros 2, Biason 21, Casara 16, Beretta 10.

Pallacanestro Portogruaro – Sport Fisio Hub

Peccato di presunzione, forse il più comune in ambito giovanile, il peggior in cui imbattersi. Quella contro Porto, ha tutte le caratteristiche per assomigliare alla classica sconfitta di cui pentirsi a fine stagione…

I veneti sono un’altra squadra rispetto a quella affrontata a novembre. 10 a 2 dopo appena 3’. 22 a 7 al sesto minuto, 24 a 14 alla prima sirena, il cui suono rappresenta un’autentica boccata d’ossigeno. I ragazzi di Tison tengono alti i ritmi e nonostante qualche problema di falli, Rossit e compagni rientrano sino al pareggio (40-40) a un minuto dalla pausa lunga. Di fatto la partita si chiude qui. 7 a 0 di parziale interno e terzo quarto che inizia da un -7, con la percezione di dover scalare l’Everest. Dei 14 punti segnati nella terza frazione, ben 10 arrivano dalla lunetta, a testimoniare le difficoltà a trovare la via del canestro per i bianco-verdi. L’inseguimento prosegue anche nel parziale finale, ma i veneti gestiscono benissimo anche il concitato finale, strappando meritatamente il referto rosa.

Pallacanestro Portogruaro vs Sport Fisio Hub 80-70 (24-14; 23-26; 15-14; 18-16)

Colombo 3, Palena 7, Rossit 5, Bravin 5, Valenti 9, Curtarelli 10, Biason 12, Mazzariol, Casara 17, Beretta 2.

Sport Fisio Hub – Interclub Muggia

L’Interclub si presenta in via Avellaneda come diretta inseguitrice dei bianco-verdi, appaiata con Gonars a 4 punti di distanza.

Nonostante i 7 giocatori iscritti a referto, Muggia gioca a viso aperto e a metà prima frazione le due squadre sono in equilibrio sul 6 pari. Ci pensano Colombo e De Ros da oltre l’arco a dare la prima spallata al match, con Curtarelli e Rossit a segnare nel cuore dell’area, costringendo la panchina ospite al time-out (16-6). Dopo un finale di primo quarto in calo, i bianco-verdi riprendo a macinare gioco, e sfidati al tiro dalla zona contenitiva ospite scavano un solco importante, allungano sul 46 a 32 della pausa lunga.

Come già accaduto in altre occasioni, la continuità non è proprio un marchio di fabbrica in casa 3S. Dopo aver toccato il massimo vantaggio sul +16 (54-38 a metà terzo quarto), i ragazzi si spengono e concedono un 14 a 0 di parziale, che in 3’ di gioco, riapre completamente il match. Una ritrovata difesa nella parte centrale del quarto conclusivo e una miglior selezione dei tiri nella metà campo d’attacco, traghettano in porto i 2 punti in palio, mai campanelli d’allarme rimangono.

Sport Fisio Hub vs Interclub Muggia

Colombo 5, Da Pieve 3, Palena 4, Rossit 15, Bravin 5, Valenti 8, Curtarelli 8, De Ros 3, Ndompetelo 3, Casara 7, Lomele 15.

Related Post
Torneo Città di Ferrara
Summer Day Camp 2019
Sport Fisio Hub, a Monfalcone si va a un tiro dal capolavoro
Under 16, dalle stalle alle stelle, metamorfosi di un viaggio, in 6 giorni.