Finali Nazionali 3X3 U18. Il racconto dei protagonisti

3 Luglio 2018

 

 

Non è da tutti qualificarsi alle finali nazionali del 3X3, noi ci siamo riusciti … e per il secondo anno di fila!! Quest’anno si sono disputate a Castellana Grotte (BA) dal 22 al 24 giugno, e per evitare un viaggio infinito in pulmino, abbiamo preso l’aereo, partenza dall’aeroporto di Treviso alle 17.10 del 21 giugno e, tra prime esperienze di volo e ritardo dell’aereo, siamo atterrati a Bari sani e salvi.

Non appena ci hanno portati nel nostro hotel ci siamo diretti subito al ristorante per rifocillarci e successivamente siamo rientrati nelle nostre stanze per riposare ed essere pronti al meglio per le partite del giorno successivo.

Nel nostro girone c’erano Eteila Basket Valle d’Aosta, Cagliari e i padroni di casa, CUS Bari. Abbiamo giocato due partite alla mattina, la prima contro Valle d’Aosta, vinta 16-4, la seconda contro Cagliari, vinta con lo stesso punteggio. Pausa pranzo per poi ritornare a giocare al pomeriggio contro Bari, il quale, forse da noi sottovalutata, ci ha sconfitto con il punteggio di 11-7. Si concludeva così la prima fase.

Non si trattava solo di un torneo, possiamo definirla anche una mini vacanza, perché alla mattina abbiamo avuto la possibilità di andare a visitare Alberobello, città stupenda, l’unica pecca è che facevano i panzerotti solo al pomeriggio, vanificando i nostri sogni di poterli assaggiare (poi per fortuna l’hotel è stato gentile e ce li ha fatti!!!). Al pomeriggio eravamo carichi e pronti ad affrontare le squadre del girone A, ovvero Napoli, Perugia, SBC Roma e Stamura Ancona, queste partite erano fondamentali per guadagnare punti e guadagnarsi l’accesso ai quarti. Contro Napoli siamo partiti male, anche qui probabilmente colpa nostra per averli sottovalutati, non siamo riusciti poi a recuperare e abbiamo perso 12-10, sprecando una grande occasione, dato che anche la partita successiva, contro Perugia, siamo stati sconfitti 15-8. La nostra giornata si concludeva li.

Sabato 23 sera, abbiamo cenato insieme alle altre squadre e quando tutti avevano finito di mangiare, è iniziata una piccola festicciola, con balli di gruppo e anche individuali; qua, la 3S Cordenons, non avrà vinto le finali nazionali, ma ha vinto la gara di ballo, è riuscita a conquistare tutti dimostrando all’Italia intera le  proprie doti da ballerini.

Tornando al basket, non eravamo per niente soddisfatti della giornata trascorsa e sapevamo che per qualificarci bisognava dare il tutto per tutto e cambiare atteggiamento… e così è stato, la mattina successiva abbiamo battuto Roma tenendo vive le speranze di entrare tra le prime 8. Restava solo Ancona, la prima del girone A, se avessimo vinto ci saremmo qualificati sicuramente, ma così non è stato, abbiamo perso al supplementare dopo una bellissima partita 13-12.

Siamo riusciti a qualificarci con la differenza canestri, ma non è stata questione di fortuna, perché ce lo siamo meritati, riuscendo a fare più punti e quindi a giocare meglio delle altre squadre che non si sono qualificate. Passando il turno come quarti, al pomeriggio ci siamo scontrati contro la prima degli altri due gironi, ovvero Salzano. È stata veramente una partita bellissima e mozzafiato, ma alla fine l’hanno spuntata i veneti per 13-12 con un nostro tiro che si è infranto sul ferro allo scadere. Eravamo molto dispiaciuti perché eravamo consapevoli di poter andare più in fondo ma allo stesso tempo eravamo consci di essere usciti a testa altissima. Concluse le finali, che hanno visto vincitrice Bari contro appunto Salzano, siamo usciti la sera a fare un giro per il centro di Castellana Grotte e il mattino seguente siamo riusciti ad accantonare la delusione andando a prendere il sole a Monopoli.

Però come tutte le belle avventure, c’è sempre una fine; dopo aver salutato tutti ci siamo recati verso l’aeroporto e non appena siamo tornati a Treviso si è conclusa ufficialmente la nostra avventura. Siamo veramente soddisfatti di essere arrivati tra le prime 8 squadre in Italia, abbiamo avuto l’opportunità di giocare contro squadre di serie A, ma soprattutto di divertirci, conoscere nuovi posti e fare nuove amicizie con le quali abbiamo condiviso momenti anche fuori dal campo.

 

Axel, Grandpa, Jack e Piwi ringraziano Castellana Grotte per l’ospitalità e fanno i complimenti per come hanno organizzato il tutto, è stato veramente eccezionale, soprattutto il cibo, dove anche qua la 3s si è fatta riconoscere e non ha avuto rivali. Ma ringraziamo in particolare anche il Pres e la società per questa esperienza indimenticabile, ma un ringraziamento speciale va a Matteo, che oltre ad essere stato il nostro accompagnatore e coach, è stato in primis il nostro migliore amico, con il quale ci siamo divertiti un mondo e ha reso questa avventura veramente speciale e unica.

Grazie di cuore.

Alex, Alessandro, Giacomo, Simone.

Related Post
Vittoria e vetta solitaria per i ragazzi della Promo
Sport Fisio Hub, è referto rosa dopo un’autentica battaglia
Sport Fisio Hub opaca ma vincente a Codroipo
Under 18 a fasi alterne a Trieste