La storia

I primi passi

La A.S.D. 3S BASKET CORDENONS nasce agli inizi degli anni 80 quando un gruppo di giovani appassionati di pallacanestro convincono l’allora responsabile dell’Oratorio S. Pietro di Sclavons, padre Antonino Olivieri, ad iscrivere una squadra al campionato di prima divisione. C’è tanto entusiasmo ed i giocatori si autotassano per acquistare qualche pallone e le magliette. Il campo di gioco, all’aperto, è costituito dal fondo in cemento, che successivamente ampliato, andrà a formare l’attuale pavimento della palestra dell’oratorio.12493909_10207316371619055_583793685635663069_o

Dopo il primo anno di esperienza in autogestione, con l’arrivo dell’allenatore Ivo Maset, la squadra si piazza al quarto posto e l’anno successivo con l’arrivo del presidente Dr. Dante De Benedet, si conquista meritatamente la promozione alla categoria superiore. L’impegno, non solo economico, incomincia a crescere e fortunatamente altri dirigenti entrano in società (Giorgio Bianchettin, Luigi Venerus, Romano Ornella, Achille Moro) portando il loro notevole contributo alla crescita della società.

La società si trasferisce nella palestra delle scuole medie, seguita da un numero sempre crescente di tifosi entusiasti e nascono le prime squadre giovanili.12491815_10207316373499102_1509217029525783707_o

La prima squadra12474039_10207316382699332_5735130610222213139_o disputa sempre degli ottimi campionati, distinguendosi per il suo gioco brillante e meritandosi la simpatia di tutto l’ambiente cestistico.

In questo periodo fanno la loro apparizione gli sponsor (ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI di Cordenons, CASAGRANDE Costruzioni Meccaniche, ZUCCHETTO Porte Blindate, BERETICH Concessionario Auto, Birreria MONACO, CRUP, CARTIERA DI CORDENONS, MORETTI serramenti metallici, INTERMEK meccanica di precisione, B & F sistemcable) che con lodevole disponibilità vengono incontro alle necessità economiche della società.

Verso la fine degli anni 80 la squadra si trasferisce nel nuovo Palazzetto dello Sport disputando sempre degli ottimi campionati e guadagnandosi ogni anno l’accesso ai play-off per la promozione alla categoria superiore.12698621_10207461795974573_4913063782222695167_o

Gli anni Novanta

Cresce il settore giovanile che mette in evidenza dei giovani interessanti e nasce anche ilMINIBASKET che dai primi sette/otto bambini arriva a toccare le 85 unità proponendosi, per numero di iscritti, come secondo centro Minibasket della provincia. E’ il vero fiore all’occhiello della società.

Al termine della stagione 1992/93 la prima squadra sfiora la promozione alla categoria superiore uscendo sconfitta contro Corno Di Rosazzo nello spareggio della finalissima. Il salto di categoria arriva comunque l’anno successivo e da allora milita nel campionato di serie ‘D’ fino al termine della stagione 1997/98.

12697004_10207461771133952_5711993830407429634_oNella primavera del 1997 il Presidente Dr. De Benedet, a seguito della sua entrata in politica con relativa nomina a vice Sindaco, giudicando incompatibili le due cariche rassegna le dimissioni dalla carica di Presidente che ha ricoperto fin dalla nascita dell’A.S.D. 3S BASKET CORDENONS.

La ricerca della persona più adatta a ricoprire la carica rimasta vacante, si concretizza con la nomina a Presidente del Dr. Carlo Martin che trasmette a tutti i suoi collaboratori il suo entusiasmo ed il suo impegno13116239_10208177940317734_6775329473982688895_o per la crescita della società. Vengono acquisiti i diritti dei giocatori della Pallacanestro Pordenone e questo sforzo viene ripagato alla fine del campionato di serie “D” con la conquista del secondo posto in classifica finale che garantisce la promozione alla serie “C2”.

Nell’estate del 1998 maturano le prime collaborazioni con le società limitrofe che portano a costruire una squadra che partecipa per la prima volta al campionato Cadetti Nazionali.

Nasce una società parallela – la Pallacanestro Cordenons – che ha lo scopo di far continuare l’attività ai giocatori che non trovano spazio nella squadra di serie C2. La squadra di questa società disputa il campionato di 1^ divisione ed alla fine dellastagione 1998/1999 si conquista la promozione alla categoria superiore.

Il nuovo Millennio e il Progetto SISTEMA

E’ di questo periodo l’entrata della Società nel Progetto Snaidero; un grosso riconoscimento per gli sforzi fin qui sostenuti e per la bontà del lavoro svolto da tutti i dirigenti e tecnici ed uno stimolo in più per tutti i ragazzi che praticano questo sport.

La stagione sportiva 1999/2000 è l’anno che vede il raggiungimento di uno dei primi obiettivi che i dirigenti si erano posti: avere una squadra della società in ognuno dei campionati federali. Ciò viene rafforzato dalle squadre AllieviCadetti che disputano il rispettivo campionato nazionale.

Al termine della stagione 2000/2001 la prima squadra si classifica al primo posto nel campionato di serie C2, ma viene eliminata in semifinale play-off per la promozione in serie C1, rinviando questa gioia di 365 giorni. E’ infatti al termine della stagione 2001/2002 13123198_10208177945237857_3303592914595732909_oche la prima squadra, classificatasi al quarto posto nella stagione regolare,  conquista la promozione alla serie C1 concludendo i play-off senza sconfitte. Promozione coronata dal terzo posto in classifica dei Cadetti Nazionali e dal quinto degli Juniores Nazionali.

La partecipazione, per la prima volta al Campionato Nazionale di Serie C richiede alla società ulteriori sforzi sia economici che organizzativi. L’avvio di campionato non è troppo felice, ma dopo un periodo di adattamento il girone di ritorno vede la nostra compagine protagonista in positivo. Il recupero è prestigioso ed è frutto dell’innesto in corsa di giocatori determinanti e della serietà di tutti gli “uomini” della rosa che si meritano sul campo la tanto sospirata salvezza. In ambito giovanile, terminata l’esperienza del “Progetto Snaidero”, la società si fa promotrice di una collaborazione con altre realtà provinciali dando vita al progetto “Sist&ma Basket” (acronimo dalle iniziali dei cognomi dei presidenti delle tre iniziali società – Silvani, Starnoni & Martin).

Il progetto è finalizzato a far crescere qualitativamente il movimento cestistico in provincia di Pordenone. Viene centrato il quarto posto nel campionato Juniores Nazionali e tutte le squadre nei campionati regionali mettono in evidenza il frutto del costante lavoro svolto in ambito giovanile negli ultimi anni.

Nel campionato 2003/2004 la prima squadra non riesce ancora ad esprimere continuità di gioco e classificandosi al 10° posto in classifica deve ricorrere ai play-out per la salvezza che ottiene già al primo turno.

La Serie D si piazza, per il secondo anno consecutivo, all’8° posto. Gli Juniores nazionali si classificano al 4° posto sfiorando le finali nazionali mentre le altre squadre si piazzano sempre entro i primi 4 posti. I tesserati (compreso minibasket) raggiungono le 186 unità.

Il campionato 2004/2005 fa intravedere un miglioramento nel gioco della prima squadra che, cullata per lungo tempo la possibilità di accedere ai play-off, centrati all’ultima giornata e che porteranno la compagine bianco-verde a scontrarsi con l’Aquila Trento in una meravigliosa serie, persa solamente in volata a gara-3.

La squadra di Serie D si classifica al 9° posto. Gli Juniores Nazionali si piazzano al 3° posto mancando ancora una volta la finale nazionale. I Cadetti Nazionali conquistano il 2° posto e accedono alla fase Interregionale dove si piazzano al 3° posto e, nonostante l’ottimo campionato, vedono svanire le finali nazionali.

Molto positive le altre squadre giovanili con una menzione particolare per i Cadetti A, (che si classificano al 1° posto nella fase provinciale ed al 2° posto alle finali regionali), Cadetti B e Juniores che si piazzano al 3° posto.

Il Minibasket supera per la prima volta il numero di 100 iscrizioni, mentre il totale degli atleti della società supera il numero di 215 unità.

Per accordi societari, da questa annata sportiva, le squadre giovanili a carattere nazionale saranno gestite dal Sistema Basket Pordenone. Anche la Pallacanestro Cordenons, che milita in Serie D, passa sotto la gestione del Sistema Basket Pordenone.

In questo contesto la prima squadra raccoglie il miglior risultato da quando milita in serie C. Si piazza al 4° posto nella stagione regolare e nei play-off per la promozione arriva alla finalissima con lo Jesolo S. Donà dove, in un Palazzetto dello Sport di Cordenons stracolmo all’inverosimile di tifosi ed appassionati, al termine di una partita tesissima e combattutissima, deve cedere le armi. Nascono da qui le pressioni per far disputare, nel prossimo anno sportivo, le partite della squadra di serie C nella struttura più accogliente e più grande individuata nel Palazzetto “FORUM” di Pordenone. Ciò anche per mancanza in loco di una squadra di livello come riferimento. Come spesso accade in queste occasioni l’opinione pubblica e la tifoseria si dividono tra chi è favorevole e chi è contrario al trasferimento. In campo giovanile buoni risultati per le squadre Under 16 A (2° posto in Regione), Under 18 (3° posto in regione), Under 14 (2° posto) e Under 13 (4° posto in Regione).

Il trasferimento a Pordenone

Nel campionato 2006/2007 la squadra di serie C gioca al FORUM di Pordenone. Si avverte un po’ di freddezza nella tifoseria e nell’ambiente. La squadra stenta a carburare ed alla fine, complice qualche infortunio di troppo, si piazza al 7° posto guadagnandosi però i play-off, ma viene eliminata al 1° turno.

Nel Settore Giovanile le squadre Under 18 e Under 16 A si piazzano al 3° posto mentre le altre squadre ottengono: Under 16 B 4° posto, Under 14 5° posto, Under 13 6°posto. Continua a crescere il Minibasket che raggiunge le 114 iscrizioni.

Si decide di continuare ad utilizzare il palazzetto FORUM di Pordenone quale campo di gioco per la disputa del campionato di Serie C, ma impostando la squadra sui giovani ed avvalendosi di un allenatore della personalità e del carisma di Janez Drvaric, a cui viene affidata la 1^ squadra. Con prestazioni tra alti e bassi tipici di una squadra giovane il risultato finale (10° posto) è un po’ inferiore alle aspettative, ma fa intravedere le possibilità future. Nei play-out si conquista la permanenza in Serie C al primo turno. In ambito giovanile da segnalare il 1° posto in regione per l’Under 17 A ed il 2° e 3° posto rispettivamente per Under 17 B e Under 14, mentre Under 13 e Under 14 si piazzano al 5° posto. Il Settore Minibasket raggiunge, con 132 unità, il numero massimo di iscrizioni nella sua storia.

Gli ultimi anni

Nell’estate 2008, a livello societario, avvengono grossi cambiamenti. Dopo un periodo di discussioni, riunioni ed attente e approfondite valutazioni viene deciso di scorporare la squadra di serie C dalla A.S.D. 3S BASKET CORDENONS e di farla confluire nella società PIENNE BASKET che, allo scopo costituita da dirigenti della A. S. D. 3S BASKET CORDENONS (Carlo Martin, Paolo Asquini, Stefano Mazzacani, Franco Basaldella) e SISTEMA BASKET PORDENONE (Egidio Delle Vedove, Sasha Boranga, Maurizio Polignano, Stefano Vicenzotto) dimissionari dalle rispettive società, ha il compito di unire le forze per gestire la squadra nel campionato nazionale. Nell’accordo rientra anche il ritorno all’ A.S.D. 3S BASKET CORDENONS della squadra di serie D, che pur continuando a chiamarsi Sistema Basket Pordenone, giocherà a Cordenons e sarà gestita dalla locale società. Causa regolamenti federali il cambio di nome per questa squadra potrà avvenire solo tra due anni. Il vuoto in società causato dal passaggio di alcuni dirigenti alla nuova società PN BASKET, è stato prontamente colmato da un nuovo gruppo dirigente che, presieduto da FRANCO ZANARDO, si è prontamente insediato e con grande entusiasmo si è assunto l’onere di continuare nell’opera fin qui intrapresa a favore del basket e dei giovani al fine di confermarsi un punto di riferimento importante per tutta la comunità.

A fine annata sportiva 2010/11, dopo tre anni di attività della nuova gestione, la 3S decide di uscire dall’accordo con il Sistema Basket Pordenone per operare insieme al Nuovo Basket 2000 di Dario Starnoni. In questa nuova ottica la 3S collabora anche con diverse società della provincia, dal già citato Nuovo Basket 2000 fino allo stesso Sistema, nelle cui formazioni giocano ancora nostri atleti, pur mantenendo la completa autonomia nella gestione delle proprie squadre.

In questa fase si affacciano nuovi volti come il Prof. PAOLO MONTENA, che ricopre il ruolo di Responsabile del settore giovanile nonché allenatore delle formazioni Under 17 Eccellenza,  Under 19 Elite e Under 21, e il Prof. ALESSANDRO ONOFRI che si occupa della preparazione atletica di tutte le squadre. Nel ruolo di Responsabile Tecnico del settore minibasket viene confermata l’Istruttrice Nazionale SILVIA MASET.

La 3S si conferma una delle società più attive in regione, potendo schierare quest’anno 1 squadra seniores nel campionato di Serie D, 3 squadre partecipanti ai campionati di Eccellenza/Elite, 5 formazioni giovanili nei campionati provinciali e 6 formazioni iscritte nel trofeo minibasket per un totale di 15 squadre.

La prima squadra, dopo aver centrato la promozione in Serie D con Zarko Banjac in panchina (stagione 2011/12), viene affidata a Paolo Lanza, che nell’annata sportiva 2012/13 centra la salvezza attraverso i play-off.

La guida tecnica vede un altro timoniere per la seconda stagione in Serie D (2013/14), con il ritorno di Domenico Fantin. Cambio anche al vertice della società, con Caludio Tosoni che prende il posto del presidente uscente Franco Zanardo, che lascia la carica per motivi di lavoro, rimanendo comunque attivo in società come consigliere.

La Serie D centra ancora i play-off, anche se con sconfitta al primo turno (due gare perse di 1 punto), contro Grado poi promossa a fine stagione. Annata da incorniciare a livello giovanile, con gli Under 19 Elite che sbarcano alle Finali Nazionali di categoria, uscendo sconfitti solo agli ottavi di finale.

Sull’onda dell’entusiasmo, nella stagione seguente (2014/15), la società offre la possibilità agli stessi ragazzi di prendere parte al campionato Under 19 d’Eccellenza, garantendo così il livello di competizione più alto in Italia, portandoli a misurarsi con realtà come Virtus Bologna, Reyer Venezia, Casalpusterlengo, solo per citarne alcune. Nella medesima stagione gli Under 17 staccano il biglietto per l’interzona, confrontandosi così con alcune delle eccellenze italiane della pallacanestro (Pallacanestro Varese e Benetton Treviso su tutte).

Tra le formazioni giovanili regionali, gli Esordienti si laureano campioni provinciali, al pari degli Under 15, poi giunti terzi alle Finali Regionali.

La prima squadra, dopo un’annata di vertice, centra i play-off da seconda testa di serie, superando agevolmente l’U.S. Goriziana, ma arrendendosi a gara-3 alla Pallacanestro Monfalcone, abdicando così alla tanto sperata promozione.

La stagione 2015/16 porta in grembo grandissime soddisfazioni, distribuite tra tutti i gruppi della Società, dai più piccoli ai senior.

Gli Esordienti terminano imbattuti la loro stagione laureandosi Campioni Provinciali, l’Under 14 Elite chiude al quarto posto in regione, l’Under 16 Regionale si conferma  prima in provincia, così come l’Under 18, poi seconda in Friuli. I gruppi d’Eccellenza vedono l’Under 16 campione in FVG e fermata all’interzona a un passo dalle Finali Nazionali. Mentre l’Under 18, giunta terza in regione, si cimenta nel difficile cammino della fase interegionale. L’Under 20 Elite, dopo una positiva annata tra le mura regionali, esce sconfitta all’interzona.

La Serie D agguanta la promozione nel massimo campionato regionale, restando in vetta alla classifica da dicembre sino a maggio, tagliando la retina con tre giornate d’anticipo. L’orgoglio del risultato è amplificato da una squadra fatta in casa, con 11/12 del roster di proprietà 3S Basket Cordenons.

Il mini-basket, supera abbondantemente la quota 100, raggiungendo in quest’annata le 118 unità, con una squadra pulcini, due scoiattoli e due aquilotti, regolarmente impegnate nei rispettivi campionati e tornei stagionali.

Il presente ed il futuro prossimo saranno contraddistinti dalla medesima passione che ci accompagna da oltre trent’anni e ci piacerebbe descriverli con la canzone di Frank Sinatra – The Best is yet to come.

Consiglio Direttivo

Presidente

Claudio Tosoni

Vice Presidente

Ivo Maset

Presidente Onorario

Carlo Martin

Dirigente Responsabile

Fabio Boccalon

Consigliere

Franco Zanardo

Consigliere

Francesco Venerus

Consigliere

Moreno Del Ben

Segretario

Edi Busato

Consigliere

Roberto Bertolla