L’Intemek incamera due punti fondamentali nella lotta-salvezza.

5 marzo 2017

INTERMEK 3S BASKET CORDENONS – FERROLUCE ASAR ROMANS 110 – 66 (24-16, 55-28, 75-45, 110-66)

INTERMEK 3S BASKET CORDENONS: BRUNETTA 6, CASTELLARIN 5, CIPOLLA 16, DALMAZI 9, CAUZ 5, MEZZAROBBA 12, MORO 18, CORAZZA 13, PEZZUTTI 10, DE NARDO 7, MARELLA 9. ALL. FANTIN

FERROLUCE ASAR ROMANS: CANDUSSI 9, SOLDAT, FRANZ 9, COSTI, MUSIG 5, GALOPIN 14, POLVI, DREAS 10, PIERI 5, DEVETAK 9, BUSO, GENNARO 2. ALL. ZAVRTANIK.

ARBITRI: SIGG.RI PENZO E ANASTASIA

Grazie ad una prestazione di squadra offensiva e difensiva al limite della perfezione portiamo a casa due punti fondamentali per la salvezza.

La partita resta sostanzialmente in equilibrio solo nel primo periodo: in attacco siamo abili a sfruttare gli spazi concessi dalla difesa ospite con Moro, Brunetta e Dalmazi, oltre al solito Cipolla. Galopin, e Marusic con un canestro da tre a testa e Dreas con un paio di iniziative nel pitturato tengono in scia i biancoblu. Chiudiamo comunque la prima frazione con 8 punti di vantaggio (24-16), limitando le inizative di Franz, primo terminale offensivo di Coach Zavrtanik.

A dare la spallata decisiva al match ci pensano Mezzarobba (con due bombe), Moro e Corazza: il terzetto in 3 minuti mette a referto 16 punti che consente di portare il vantaggio oltre le venti lunghezze (43-22) con 3’ ancora da giocare nel 2° quarto. Nemmeno il time-out chiesto da Coach Zavrtanik blocca l’inerzia: chiudiamo il periodo con un 5-0 negli ultimi 60’ propiziato da una tripla di Cipolla ed un canestro di Moro che ci consentono di andare al riposo lungo sul +27 (55-28).

Nonostante il margine rassicurante, rientriamo dalla pausa lunga concentrati: sono ancora Moro con un canestro da oltre l’arco e Cipolla con 4 punti consecutivi a portarci sul +34 (62-28 al 22’). Gli ospiti provano a ridurre il gap recuperando 10 lunghezze (66-42), ma Capitan Marella con due canestri mantiene il margine sempre oltre i venti punti. Ci pensa Mezzarobba a ristabilire le distanze: “Mezza” prima realizza un gioco da 4 punti (bomba+tiro libero) e nella successiva azione confeziona un assist perfetto per De Nardo che da sotto canestro chiude un gioco da 3 punti (canestro+tiro libero) con cui riportiamo il margine a 30 punti e chiudiamo la partita.

Pur con il risultato acquisito anche nell’ultima frazione restiamo intensi sui due lati del campo e la miglior fotografia del nostro atteggiamento è Capitan Marella che, al 37’, intercetta il pallone e va in palleggio a realizzare in contropiede.

Soddisfatto Coach Fantin: ”Complimenti ai miei giocatori: hanno giocato tutti nessuno escluso una grande partita, prima di tutto in difesa dove siamo rimasti aggressivi per tutti i 40’ e poi offensivamente, distribuendo bene le responsabilità”.

Da citare le prestazioni di Moro alla miglior prestazione stagionale con 18 punti (5/8 da 2, 1/3 da 3, 5/5 ai liberi, 5 rimbalzi e 5 falli subiti) e di un chirurgico Mezzarobba autore di 12 punti (1/2 da 2, 3/3 da 3, 1/1 ai liberi) fondamentali nello spaccare la partita nel 2° quarto e nel chiudere ogni tentativo di rimonta degli ospiti nel 3°.

Sabato prossimo ci aspetta una partita fondamentale: giocheremo infatti a Trieste alle 18:30 contro l’AKK Bor, nostra concorrente nella lotta-salvezza.

Related Post