L’Under20 di Coach Fantin torna al successo

26 Febbraio 2017

ASD BALONSESTO – ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS 57-71 (18-16, 34-39, 49-55, 57-71)

ASD BALONSESTO: RUFFINI, FALOMO, ANASTASIA G.M. 7, GERUSSI 4, PADOVESE 6, BARBUI, DIAMANTE 2, CANTONI 8, CORTE 30. ALL. DEVETAK.

ZANARDO RAPPRESENTANZE 3S BASKET CORDENONS: IUDICA 7, BONATO 12, CORAZZA 13, RIZZO 4, PEZZUTTI 3, CASTELLARIN 13, CURTARELLI, MEZZAROBBA 9, CAPELLARO 3, BUSIELLO, LO GIUDICE 7. ALL. FANTIN

Torniamo al successo dopo lo stop subito contro Portogruaro nel precedente turno di campionato. La partita presenta più di qualche insidia: Balonsesto è una squadra ostica che già all’andata ci aveva fatto sudare le proverbiali sette camicie per vincere. A questo si aggiunge il fatto che arriviamo al match ancora privi di De Nardo (distorsione alla caviglia) e Franco (infortunio alla spalla).

Il primo quarto è tutto dei padroni di casa, trascinati da un sontuoso Corte, autore alla fine di una prestazione da ben 30 punti. L’ala di coach Devetak segna da ogni posizione, ben spalleggiato da Anastasia con la nostra difesa che palesa difficoltà sia che venga schierata a uomo che a zona. Coach Fantin si fa sentire durante la prima pausa e gli effetti della strigliata si vedono da subito: la difesa cresce di intensità e, sebbene non sia perfetta, chiude un po’ meglio i varchi; in attacco giochiamo con un po’ più di pazienza, muovendo la palla con ordine e trovando buoni canestri con Lo Giudice, Castellarin e Iudica. Con questi semplici “accorgimenti” riusciamo ad arrivare a metà gara sul +5 (34-39).

I padroni di casa, però, non mollano di un centimetro e cercano di restare in scia, grazie alle iniziative di Cantoni e soprattutto di Corte, autore di 11 dei 15 punti realizzati da Balonsesto nella terza frazione. Noi siamo bravi dal canto nostro a distribuire le responsabilità offensive mandando a referto ben 6 giocatori in questo periodo e trovando canestri sia da fuori che da sotto. E’ proprio un tap-in di Bonato quasi sulla sirena a dare il la al break decisivo: ad inizio ripresa, infatti, è ancora “Bonny” ad andare a canestro altre 3 volte portando il nostro vantaggio alla doppia cifra di vantaggio e, di fatto, piegando definitivamente la resistenza dei padroni di casa.

Tra le nostre fila da citare la prova di Castellarin, che sta ritrovando sempre di più confidenza con il ritmo-partita, Bonato e Lo Giudice che, ai 7 punti, aggiunge anche 10 rimbalzi.

Related Post