SETTIMANA NEGATIVA PER GLI U14

5 febbraio 2018

Settimana particolare ed importante per i ragazzi di coach Fantin, che affrontano l’Azzurra Trieste mercoledì 31 gennaio per l’ultima giornata di andata: vale il secondo posto momentaneo.

Già dalle prime battute Lomele e compagni compaiono spaesati e impauriti davanti all’organizzazione ed alla maturità dei giuliani.

Nel primo periodo, dopo aver giocato ad armi pari per 8′, i bianco – verdi lasciano la presa facendosi massacrare dagli ospiti: 22-13 dopo i primi 10′.

Il secondo quarto continua sui binari del primo, Visintin guida la truppa triestina verso la giusta direzione, mentre il solo Ndompetelo non basta per Cordenons; alla fine dei primi 20′ l’Azzurra guida il punteggio sul 40-22.

A poco servono le strigliate dei coach, al rientro dagli spogliatoi i triestini continuano a giocare con maturità e semplicità, mentre la 3S non riesce mai a trovare un gioco fluido e di squadra, complice la difesa tenace dei padroni di casa: 63-56 alla fine del terzo quarto.

L’ultimo quarto, a partita conclusa, vede una mini reazione da parte dei cordenonesi che provano a salvare il proprio orgoglio, ma Visintin e soci non ci stanno e fino al 40′ giocano con l’intensità del primo minuto. La partita finisce sul 85-50 in favore dell’Azzurra Trieste.

E’ stata una bella lezione di come il talento non è tutto: nonostante il talentuosissimo Visintin, coach Ponga può contare su altri talentini nel roster, ma nonostante ciò abbiamo incontrato una squadra che non molla mai, dal primo all’ultimo minuto; una squadra auto esigente e matura.

Solo 3 giorni dopo la gita triestina, Dal Maso e compagni sono impegnati nella partita contro Gonars, valida per la prima giornata di ritorno.

Privi di Lomele per problemi fisici, i ragazzi di coach Fantin hanno di fronte un bel test di maturità.

Fin dalla prima azione, si predilige una partita difficilissima; nel primo periodo i bianco – verdi non riescono ad attaccare il ferro con continuità, ma soprattutto non difendono: 21-9 per i padroni di casa alla fine dei primi 10′.

Nel secondo quarto la musica cambia: Cordenons comincia a difendere e aumenta l’intensità in tutto il campo correndo in contropiede, concedendo poco e nulla agli avversari e riagganciandoli nel punteggio. 27-26 all’intervallo lungo.

Al rientro dagli spogliatoi la 3S continua da dove aveva terminato, fa della difesa l’arma principale correndo in contropiede; ma nella pallacanestro non si vince solo difendendo, bisogna fare anche canestro: questo è il principale problema odierno, perché gli ospiti litigano con i ferri di via Ellero. Alla fine del terzo periodo il tabellone recita 42-36 per i bianco – verdi.

L’ultimo periodo è un incubo: la difesa resta sempre il punto forte degli ospiti, ma il feeling con il canestro non migliora e questo fa si che la partita non prenda una direzione. Negli ultimi 4′, Cordenons tenta 12 tiri liberi non mandandone a segno uno. Il match termina sul 51-44 per Della Toffola e soci, ma quanta fatica!!!

Il prossimo appuntamento per gli u14 è fissato per domenica 11 febbraio alle 15 contro il Fiume Veneto di coach Consonni.

AZZURRA TRIESTE – BOT UNIPERSONALE 85-50 (22-13, 40-22, 63-36)

TRIESTE: Suerz 2, Covi 4, Gallo 13 (7 rebs), Mermoglia 2, Baudaz 5, Gregori 4, Cigotti, Visintin 37 (10 rebs, 13 stl), Camporeale 13 (15  rebs), Zacchigna 3, Lo Duca 2. All. Ponga, Ass. Serschen, Cernivani

BOT UNIPERSONALE: Bortolus 3, Brusadin, Molent 2, Turrin, Valese 5, Nicolao 3, Dal Maso, Della Toffola 7 (9 rebs), Ndompetelo 19 (8 fd), Lomele 11 (10 rebs). All. Fantin, Ass. Brusadin

Arbitri: Giust e Gesù

 

GONARS – BOT UNIPERSONALE 44-51 (21-9, 27-26, 36-42)

GONARS: Tuan 6, Toniutti, Di Leo ne, Billia, Martinelli, Cuccu 6, De Biaggio 7, Fabro ne, Lacovig 8, Malisan 6, Masolini 5, Maran 6. All. Parpingi

BOT UNIPERSONALE: Bortolus 5, Moroldo 2, Brusadin, Molent 4, Valese 2, Nicolao 6 (9 rebs), Dal Maso 4, Della Toffola 13 (22 rebs, 10 fd), Ndompetelo 15 (8 rebs, 6 stl, 6 fd), Geronazzo, Quattrin, Scola. All. Fantin, Ass. Brusadin

Arbitri: Calabrese e Silvestri

 

Andrea Brusadin

Related Post
Under 16, cuore e determinazione per imporsi nel derby.
Esordio col sorriso per l’Under 18
Doppia sconfitta per il gruppo 2003.
TUTTI A REFERTO PER LA TERZA VITTORIA IN FILA DELL’ECONOMY RENT