Torneo Città di Ferrara

6 Maggio 2019
Il TORNEO NAZIONALE CITTA’ di FERRARA, riservato alla categoria U13, può essere considerato uno dei massimi tornei nazionali, e vista la stragrande maggioranza delle società partecipanti, di fatto sostituisce le finali nazionali.

Inseriti nel girone Rosso, i nostri ragazzi sono scesi in campo per la prima partita vs BVO (vincitrice del torneo), perdendo con il punteggio di 43-90. Nel secondo match, giocato di fronte alla BSL SAN LAZZARO (quinta classificata) ci siamo dovuti inchinare 67-103.

Le due partite, sono filate via in fotocopia, contro due squadre tra le più quotate dei roster delle partecipanti, contro cui i nostri ragazzi si sono battuti con il massimo impegno ben figurando nonostante l’evidente gap fisico e tecnico, uscendo comunque a testa alta a dispetto del risultato finale.

Nel terzo incontro del girone, valido per il terzo posto, ci siamo dovuti arrendere ad un’altra bolognese, perdendo 51-63 contro Pontevecchio.

Questo è il vero snodo del torneo per i nostri ragazzi che hanno affrontato il match un po’ troppo contratti, non riuscendo a mettere in campo i reali valori del gruppo, subendo l’aggressività degli avversari, che sin dalla palla a due hanno preso un vantaggio di una decina di punti. Reazione di orgoglio bianco-verde nel terzo quarto, che ha portato in parità il match, salvo poi ricadere nell’ultimo e decisivo parziale.

La quarta partita, di fatto la semifinale per i piazzamenti dal tredicesimo al sedicesimo posto, ci vede competere contro i pari età dell’AQUILA TRENTO. Gara più equilibrata di quello che dice il punteggio finale.

Il parziale che spezza gli equilibri avviene ad inizio partita. Match che vede i nostri ragazzi costretti a rincorre gli avversati per tutta la gara. Nonostante il secondo quarto della partita veda prevalere i bianco-verdi, il match si chiude con il punteggio di 49-72 per i trentini che allungano nei minuti conclusivi, creando un divario nel punteggio che va aldilà dei reali valori in campo.

Nella finalina 15°-16° posto, i nostri, incrociano la storica (e poco amata da coach Fantin) FORTITUDO BOLOGNA. Per l’ennesima volta, siamo costretti ad inseguire, nuovamente a causa di una partenza contratta, con i ragazzi di Pupulin e Fantin che subiscono la maggiore fisicità e precisione al tiro dei fortitudini. A 7 minuti dalla fine, Cordenons insegue gli avversari con un gap di 18 punti. Ma qui scatta qualcosa. Si accende l’interruttore bianco-verde, e con una difesa aggressiva, supportata da una maggiore precisione al tiro, i ragazzi riescono a recuperare punto su punto la formazione bolognese e a chiudere l’incontro sul +2, evitando l’ultimo posto del torneo.

Grande esperienza per i nostri ragazzi che hanno messo in mostra le loro qualità. Occasione ghiotta capire quanto lavoro tecnico e fisico ci aspetta per migliorare ancora e soprattutto quale sia l’atteggiamento mentale necessario per competere con le migliori formazioni nazionali di categoria.

La truppa, scesa in campo a Ferrara, è stata costruita in collaborazione con la Polisportiva Zoppola, quindi ringraziamenti dovuti alla Società, specialmente nella figura del suo factotum, Mauro Bellotto. Un grazie particolare ai due timonieri di questa avventura, coach Luca Pupulin e Domenico Fantin, sempre pronti a spronare e supportare i ragazzi, durante gli stimolanti e intensi 4 giorni di gare.

Affinchè non resti un’esperienza fine a se stessa, possiamo solamente augurarci che i ragazzi trasmettano a compagni e ambiente quanto visto e vissuto a Ferrara e siano già all’opera in palestra, con testa bassa e pedalate lunghe e ben distese.

Related Post
10° Torneo Economy Rent
Torneo Città di Ferrara
Summer Day Camp 2019
Sport Fisio Hub, a Monfalcone si va a un tiro dal capolavoro