Under 15 al Torneo Internazionale di Casarsa

2 gennaio 2017

L’Economy Rent saluta il 2016 sportivo, partecipando al Torneo Internazionale di Casarsa, con un bilancio di una vittoria e quattro sconfitte, chiudendo la manifestazione all’ottavo posto su altrettante squadre.

L’esordio ha visto i colori bianco-verdi opposti alla De Longhi Treviso, che da subito impone la propria fisicità nei pressi del ferro. Dopo il meno 9 dei primi 10’ e il meno 7 dell’intervallo, Da Pieve e compagni trovano la via per fermare l’attacco trevigiano, mettendo la freccia e imponendosi alla lunga sul 55-49.

Nel pomeriggio
di mercoledì si rinnova la sfida con gli udinesi dell’APU, che dopo un periodo di grande equilibrio fanno valere il maggior tasso atletico e allungano prima dell’intervallo (27-34), confermando il divario nell’arco dei seguenti venti minuti (37-46 al trentesimo e 53-64 alla sirena finale).

Nell’ultimo match del girone, l’Azzurra Trieste conferma tutta la propria forza mettendo le mani sulla partita nei primi due quarti, chiusi sul punteggio di 35-16 dai giuliani, che non mollano la presa nemmeno nei restanti 20’ (64-38).

La semifinale per qualificarsi alle finali dal 5° all’8° posto vede i ragazzi del presidente Tosoni impegnati sul parquet codroipese in un derby tutto naoniano contro il Torre Basekt. L’avvio di gara sorride a Palena e soci che allungano sul 10-0 dopo 3’, prima che i bianco-blu accorcino nella seconda metà del periodo (chiuso sul 18-13 a favore dei bianco-verdi).

Il rientro dagli spogliatoi è appannaggio del Torre Basket, che con un break di 18-10 si affacciano agli ultimi dieci minuti di gioco sul 41-49. Con l’inerzia nelle mani degli avversari i boys Economy Rent sono bravi ad accorciare possesso dopo possesso, regalando un finale punto a punto ai presenti, deciso da un canestro di Zussino .

Nella finale per il 7°/8° posto, purtroppo arrivano al palazzetto di San Vito solamente le divise, con corpo e mente degli atleti, rimasti sotto le coperte, perdendo così l’occasione di sfidare nuovamente l’APU di coach Milani, che passeggia 70-41, in un match senza storia.

I complimenti all’entourage casarsese sono d’obbligo, con 5 partite giocate in 3 giorni, un ottimo livello tecnico delle squadre partecipanti ed un livello organizzativo eccelso.

Related Post