VIRTUS FELETTO – INTERMEK 3S BASKET CORDENONS

8 Gennaio 2017

VIRTUS FELETTO – INTERMEK 3S BASKET CORDENONS 56-59 (9-10, 10-19, 23-15, 14-15).

VIRTUS FELETTO: CARUSO, BRUNO 11, DOSE, COLETTI 8, PETRIS 1, BASSO, ZAMO’, PAOLINI, DIOP B. 11 (+11 RIMBALZI), BONASSI 2, DIOUF 5, DIOP O. 15 (+23 RIMBALZI). ALL. BETTARINI.

INTERMEK 3S BASKET CORDENONS: CELOTTO 13, BRUNETTA 8, SCARAMUZZA, CIPOLLA 13, DALMAZI 7, MEZZAROBBA 2, MARELLA 4, MORO 7, CORAZZA 1, PETTUZZI 2, DE NARDO, COSTANZO 2. ALL. FANTIN.

ARBITRI: SIGG.RI INNOCENTE E COTUGNO G.

TIRI LIBERI: FELETTO 15/23, 3S 14/21;

TIRI DA 2 PUNTI: FELETTO 13/40, 3S 18/42;

TIRI DA 3 PUNTI: FELETTO 5/24, 3S 3/21;

RIMBALZI: FELETTO 58 (33 DIFESA, 25 ATTACCO), 3S 37 (24 DIFESA, 13 ATTACCO);

PALLE PERSE: FELETTO 21, 3S 10;

PALLE RECUPERATE: FELETTO 4, 3S 12.

Torniamo dalla trasferta di Feletto con 2 punti fondamentali nella corsa salvezza che valgono doppio considerato che anche il team udinese è un diretto concorrente nella lotta per non retrocedere; nonostante la vittoria e la soddisfazione di vedere nuovamente in campo Luca Marella, è gioia a metà: infatti in uno scontro di gioco, con 12” da giocare si è infortunato al ginocchio Capitan Celotto e l’entità del danno è tutta da valutare.

Che la partita sia importante e sentita da entrambe le squadre è ben chiaro fin dall’inizio: gli attacchi faticano a sbloccarsi, dopo 5’ il punteggio è 5-0 per Feletto con Coach Fantin costretto a chiamare time out per riordinare le idee. Finalmente ci sblocchiamo grazie alle iniziative di Cipolla e, soprattutto, grazia ad un positivo Brunetta che con 5 punti consecutivi ed 1 assist per Dalmazi ci consente di andare al primo riposo sul +1 (10-9).

Finalmente sembra che abbiamo trovato il bandolo della matassa e con una forte pressione sugli esterni limitiamo l’attacco di Coletti e compagni, costringendo i padroni di casa a tiri forzati ed a 2 infrazioni di 24” in pochi minuti. Coach Bettarini prova a frenare l’inerzia chiamando time out, ma la situazione non cambia: Capitan Celotto guida il nostro attacco (7 punti per lui nel 2° quarto), consentendoci di arrivare a metà gara sul +10 (29-19).

Al rientro dalla pausa lunga la musica, però, cambia: Coach Bettarini mescola le carte schierando i suoi a zona 3-2: la scelta produce i suoi effetti in quanto inceppa il nostro attacco (4 punti segnati in 5’); sul fronte offensivo è soprattutto Bruno a guidare la rimonta dei padroni di casa realizzando 8 punti in 2’ che permettono a Feletto di rientrare a -4 (27-31 al 24’). A questo punto è Coach Fantin a dover correre ai ripari chiamando time-out, ma la sospensione non produce risultati concreti: in attacco continuiamo a litigare con il canestro consentendo così ai padroni di casa di chiudere la frazione sul -2 (42-44).

L’ultimo quarto è un condensato di emozioni: di colpo riprendiamo l’inerzia della partita grazie alle iniziative di Cipolla, Celotto e Brunetta che ci sospingono sul +7 (51-44 al 35’), ma Feletto non demorde e al 38’ passa in vantaggio con la bomba di Coletti (54-53); sull’attacco successivo ci pensa Capitan Celotto a segnare a sua volta da oltre l’arco dei 3 punti dandoci un nuovo possesso di vantaggio (56-54). La Virtus sbaglia l’attacco successivo, noi mettiamo la palla in mano a Cipolla che si guadagna un fallo e realizza entrambi i tiri liberi (58-54 3S). Coach Bettarini chiama time-out ed organizza l’azione offensiva: la palla va ad Ousmane Diop su cui spendiamo fallo. Il lungo è freddo e dalla linea della carità fa 2-2 riducendo lo svantaggio dei suoi a 2 punti (56-58). Con 30” da giocare Capitan Celotto gioca con il cronometro e, con 8” a disposizione per concludere l’azione, va in penetrazione: nel traffico subisce un contatto da un giocatore di Feletto girando il ginocchio destro ed è costretto ad uscire. Mancano 12” alla fine della partita con rimessa per noi: la palla viene data a Brunetta che mangia 4” prima di subisre fallo e realizzare ½ ai liberi. Difendoniamo bene sull’ultimo tentativo dei padroni di casa di pareggiare e conquistiamo un importante quanto sofferto referto rosa.

Queste le parole di Coach Fantin a fine gara: “ Se da un lato siamo felici per la vittoria e per il rientro di Luca Marella, dall’altro dobbiamo registrare l’infortunio del nostro Capitano, Teo Celotto: in settimana avremo informazioni un po’ più precise sull’entità del danno. Siamo riusciti a vincere una partita per noi fondamentale per centrare il nostro obiettivo, la salvezza: il match era molto sentito da entrambe le squadre, come testimonia il punteggio basso ed i molti errori commessi. Ora ci attende un’altra settimana di allenamenti che dobbiamo sfruttare al meglio per preparare un’altra sfida cruciale contro Don Bosco Trieste.”

Related Post